Dichiarazione Congiunta tra la CEI e la chiesa evangelica luterana: da oggi sdoganate le liturgie e le catechesi ecumeniche – di Fra Cristoforo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

di Fra Cristoforo

.

E’ recentissima la notizia che la CEI, nella persona di Mons. Ambrogio Spreafico, presidente della commissione per l’ecumenismo, e la chiesa evangelica luterana, nella persona del sig. Bludau Heiner, decano della chiesa evangelica luterana in Italia, hanno firmato ieri una Dichiarazione Congiunta dai contenuti terrificanti. La messa ecumenica che prima sembrava una barzelletta, è sempre più vicina.

Questa Dichiarazione che trovate qui (http://www.nev.it/nev/wp-content/uploads/2017/10/171031_DichiarazioneCongiuntaCEIELKI_2017.pdf), intanto leva del tutto le “riserve” e “scomuniche” su Lutero, dichiarando: “Proprio alla luce di queste iniziative, cattolici e luterani auspicano che sia possibile proseguire nell’approfondimento della conoscenza dell’opera e della figura di Martin Lutero per una migliore comprensione delle ricchezze spirituali, teologiche e liturgiche”.

Scusateci se non ci siamo accorti prima che Lutero era un santo! Visto che la CEI dichiara che ci ha lasciato tante ricchezze spirituali!

Ma c’è una cosa più grave. In questa “carta” ufficiale, che farà sicuramente tanto scalpore, vi è scritto: “Cattolici e luterani ritengono che questi percorsi vanno sostenuti e incoraggiati nella prospettiva di favorire un ripensamento della catechesi in chiave ecumenica, soprattutto in relazione alla celebrazione del battesimo e del matrimonio e, più in generale, alle liturgie ecumeniche di riconciliazione, così da aiutare a vivere questi momenti della vita delle comunità locali come opportunità per riaffermare che per cattolici e luterani l’ecumenismo costituisce una scelta irreversibile”. D’ora in poi le catechesi per i matrimoni e per i battesimi dovranno essere fatte in chiave “ecumenica”. Perché in vista della “messa ecumenica” bisognerà cominciare ad abituarsi. Quindi un pastore protestante potrà per esempio fare le catechesi preparatorie per i matrimoni cattolici o per i battesimi. E come avete letto sopra,  sono proprio “comandate” (e non più solo raccomandate), le liturgie ecumeniche! La frase più inquietante è quella finale :“scelta irreversibile”.

Capito? Scelta irreversibile. Loro non tornano indietro.

Ormai i generali bergogliani hanno tutti carta bianca.

Oggi concludo con un brevissimo video di Totò. Poi capirete. Non perdetevelo.

(https://www.youtube.com/watch?v=R29sGL5k9b0)

.

fonte: Anonimi della Croce

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

18 commenti su “Dichiarazione Congiunta tra la CEI e la chiesa evangelica luterana: da oggi sdoganate le liturgie e le catechesi ecumeniche – di Fra Cristoforo”

  1. solo da oggi? E il buffo e’ che nemmeno questo ‘oggi’ sara’ sufficiente per svegliare i creduloni che comunque nonostante tutto stante la doverosa correzione (semper filialis) ma non c’e’ stata nessuna dichiarazionne ‘ex cathedra in proposito ecc…. ecc..questa chiesa – di Roma – continua ancora ad essere la Chiesa Cattolica, e il suo bellimbusto (si fa per dire) ancora papa… Nemmeno la peste nera basta per smuovere questa tipologia di gente dalle proprie sicurezze….

  2. Qualcuno si sente ancora parte di questa falsa chiesa? qualcuno vuol ancora seguire questi tristi figuri nelle loro “scelte irreversibili”? sappia, allora, che non potrà più tornare indietro : verrà inesorabilmente sospinto verso l’abisso infernale, e quando sarà di fronte a Cristo Giudice non ci sarà nessun Bergoglio, o Melantone, o Lutero, a difenderlo, ci sarà solo il diavolo ad accusarlo e poi a portarselo con sé all’inferno, là dove “è pianto e digrignar di denti”. Meditate gente, meditate…

  3. C’era da aspettarselo che per questo funesto 31 ottobre, esatto 500° di quella tragedia epocale che fu lo scisma di Lutero, i suoi seguaci ne avrebbero tirata fuori qualcuna grossa. (Parlando di “suoi seguaci” non intendo quelli dichiarati, quanto purtroppo i criptoluterani ancora sedicenti cattolici che oggi comandano appunto la ex chiesa cattolica.) Però mi sarei aspettato qualche pomposa parodia di celebrazione mediatica, anche più “ecumenica” di quella che il signor Omissis ha già recitato l’anno scorso (mi pare invece che ora sia “solo” stato invitato a Wittenberg dai luterani, bontà loro): temo invece che questo documento sia anche peggiore, perchè pur passando un po’ sotto traccia va in realtà a modificare (per ordine di scuderia “irreversibile”) la dottrina, ammesso che ci fosse ancora qualcosa di cattolico da modificare. Vista sotto questo aspetto, è davvero una satanica “notte di Halloween”. A chi è ancora cattolico vecchio sistema conviene raccomandarsi al più presto ai nostri Santi, facendo tesoro della ricorrenza di oggi.

  4. Ma, secondo me, è errato parlare di chiesa evangelica luterana, perché il protestantesimo è diviso in tante migliaia di chiese, ogni comunità locale è una chiesa a se stante.

  5. Secondo me c’è la volontà di Bergoglio e suoi galoppini vaticani di cancellare la figura del papa come unico capo della Chiesa cattolica, e liquidare la Chiesa in tantissime chiese locali ed indipendenti come nel protestantesimo, questo nefasto progetto porterà tutte le comunità cattoliche locali ad essere indipendenti, così ogni comunità interpreterà la fede, la spiritualità e l’etica e moralità a proprio piacimento come nel luteranesimo. Arriveremo a preti gay, o sposati e divorziati a piacimento, a matrimoni omosessuali in chiesa a donne prete e altro.

  6. Forse meriterebbe studiarsi una trentina di righe per ben spiegare a vescovo, sacerdoti, diaconi e catechisti che
    1) Lutero è stato … (3/4 cose più eclatanti)
    2) Protestanti e luterani non credono a…..
    3) Protestanti e luterani vogliono / credono che….
    4) Alla prima concreta applicazione di siffatta Dichiarazione, si interromperanno, dopo il sostegno per il Clero, dopo l’8 per mille, anche aiuti o sostegno per oratori, parrocchie e chiese
    5) Alla seconda ogni altra “partecipazione” e collaborazione…
    ammesso che tutto ciò sia giusto… (sic !) ?????????????

    1. Mi ripeto, questa non è più (da oltre 60anni) la chiesa di Cristo, ma è la chiesa di satana e bergoglio è il suo scudiero.

      1. Complimenti Mirco, ci ha azzeccato in pieno ! ma non sperare nel consenso, e ancor meno nel plauso, del mondo (cioè di amici, parenti, conoscenti); a sentirci parlare così minimo minimo ci danno del pazzo, dell’invasato, del fanatico fondamentalista, divisivo e intransigente, non inclusivo come il “grande riformatore” J.M. Bergoglio. Questo è il nostro deiitno, forse per questo il Signore ci ha destinati a questi ultimi tempi, affinché gli rendessimo testimonianza dinanzi ad un mondo impazzito; ricorda la profezia di S. Antonio Abate ? (“Verrà un tempo in cui gli uomini impazziranno, e al vedere uno che non sia pazzo, gli si avventeranno contro dicendo: “Tu sei pazzo !”, a motivo della sua dissomiglianza da loro”). Inoltre NSGC ci ha avvertiti di cosa dovevamo attenderci “Il servo non è più del padrone; come hanno perseguitato Me, perseguiteranno anche voi”. Coraggio, quindi, e .. avanti con Maria ed il S. Rosario in tasca. L.J.C.

  7. Concordo con BBruno, Catholicus e Mirco: è da un pezzo che la chiesa cattolica “ufficiale” non ha più niente a che fare con la vera Chiesa Cattolica.
    Gli apostati dicano e facciano quello che vogliono: se avessero ragione loro, loro stessi (anche se fossero veri pastori, ma non lo sono) e la maggior parte dei Sacramenti non servirebbero più, gli altri Sacramenti, se veramente potessero essere amministrati validamente da un laico eretico quale è un pastore luterano, alloro potremmo celebrarli validamente anche tutti noi cattolici…e lo stesso dicasi per le omelie e le catechesi.
    Ovviamente l’eretico documento contiene pure immigrazionismo ideologico ed ecologismo…ma di combattere l’aborto, la sodomia e la perversa ideolgia gender non se ne parla neppure…ma almeno sono stati abbastanza coerenti da non condannare neppure camorra, mafia e corruzione!
    Stanno mandano l’ignaro (o colpevolmente ignorante?) gregge al macello ( e non da oggi e neppure dal 2013 ).
    Su quel documento possiamo e DOBBIAMO dire quel che Fantozzi disse della Corazzata Kotiomkin!

  8. sì, venga da me il Bergoglio a farmi la catechesi ecumenica, venga venga… Ma come, non diceva per altro che il proselitismo è una vergogna? Ah già, quello cattolico intendeva, il proselitismo ecumenico interreligioso dialogico incontrizio… quest è d’ obbligo! Mi piacerebbe vedere , in questo quadro, una bella catechesi catto-islamica! Ma mi faccia il piacere, lui e i suoi Sancho Panza…Ora s’avanza anche lo Spreafico: immagina che terrore!

  9. In un altro articolo ho letto un particolare agghiacciante: poiché lo scoglio insormontabile che divide noi dai protestanti è il momento della Consacrazione, si è pensato che durante quei minuti il sacerdote, anziché recitare la formula di sempre, RIMARRA’ IN SILENZIO….(non si sa se recitando mentalmente la formula) in tal modo non si sarà neppure certi che il pane si trasformi nel Corpo di Cristo. E’ un abominio!!!

  10. Michele Costa

    E’ il risultato di un Pontificato di Bergoglio, lui crede di unificare trionfalmente i cristiani separati da Lutero e diventare il Salvatore del cristianesimo, preghi ed inviti a pregare perchè sia il Signore con suo intervento non epistolare farà quanto gli compete…….vogliamo che i Papi storici abbiano errato ? e se a errare sia proprio Bergoglio riprovato , in seguito ad un’altro Papa ?

Rispondi a mirco Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su