Due notizie, una buona dall’Italia e una lutulenta dagli Stati Uniti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Redazione

.

Italia: l’aumento dei medici obiettori rende sempre più difficile commettere l’odioso crimine dell’aborto. Stati Uniti: viene creata una nuova figura di diplomatico: l’ambasciatore per la difesa delle perversioni.

.

Pubblichiamo due notizie, entrambe tratte da Corrispondenza Romana. Una notizia buona e una che abbiamo definito nel titolo come lutulenta, ma sarebbe più giusto chiamarla diabolica, perché i casi sono due: o la dirigenza USA è rincretinita in blocco (evento peraltro possibile, ma difficile non foss’altro per ragioni statistiche), oppure è ormai guidata dal diavolo, “bugiardo e padre di menzogna”. L’ex culla della libertà, superando ogni residuo senso del ridicolo, nomina un “ambasciatore” con lo specifico scopo di tutelare il verminaio dei pervertiti di vario tipo. Dall’Italia invece, una volta tanto, leggiamo qualcosa di confortante: l’aumento continuo dei medici obiettori rende sempre più difficile l’esercizio del “diritto” di aborto, o, per meglio dire, dell’odioso crimine dell’aborto. Una buona notizia, che ci mostra come nemmeno una legge perversa, ormai in vigore da troppi anni, possa cancellare la coscienza degli uomini di buona volontà.

.

Italia. Obiezione di coscienza, un formidabile strumento di lotta

di Alfredo De Matteo

.

zzobznGrazie a Dio, non c’è solo la minaccia islamica ad avanzare ma anche il provvidenziale fenomeno dell’obiezione di coscienza, al punto che le femministe nostrane cominciano ad evidenziare i sintomi della sindrome da accerchiamento: è stato sufficiente, infatti, il solo ventilare l’ipotesi della nomina di un primario proveniente da una struttura cattolica al reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale San Camillo di Roma per suscitare, alla stregua di un riflesso pavloviano, la reazione scomposta delle femministe, le quali hanno chiamato a raccolta le loro scarse e sgangherate truppe per inscenare sui social network una protesta ridicola ma quanto mai indicativa.

È evidente come le percentuali bulgare relative al ricorso all’obiezione di coscienza da parte del personale medico, in tutta Italia e soprattutto a Roma e nel Lazio, stiano mandando in fibrillazione tutto quel mondo che considera la criminale legge 194 un fortino inespugnabile, l’emblema dello pseudo diritto all’autodeterminazione conquistato sulla pelle degli innocenti.

Ad oggi nella regione Lazio, denuncia il coordinamento regionale per la legge 194, gli ospedali di Genzano e Gaeta non eseguono più aborti per mancanza di personale non obiettore, mentre altrove gli interventi sono drasticamente ridotti, come a Viterbo ed in particolare a Roma, dove oltre al precedente dell’ospedale Umberto I si registra il caso dell’ospedale Sant’Eugenio con il servizio attivo solo una volta alla settimana. Significative le dichiarazioni di Lisa Canitano, ginecologa e presidente dell’associazione Vita di donna, la quale parla di una vera e propria umiliazione e di una situazione generale in cui «a Roma, come nel resto del Paese, la 194 è una conquista tutt’altro che scontata».

L’aborto di Stato è un crimine tale che mai potrà essere completamente assorbito dal tessuto sociale, poiché è contrario alla ragione e suscita istintiva repulsa. Decenni di legge 194 hanno affievolito la consapevolezza generale circa l’intrinseca malvagità dell’aborto ma non l’hanno cancellata: essa ciclicamente riaffiora, sotto diverse forme. Il nostro obiettivo dev’essere quello di raccogliere e canalizzare in un unico grande movimento di popolo le sacrosante istanze dei difensori della vita innocente.

zzusqst

La Marcia Nazionale per la Vita ha l’ambizione di porsi come punto di riferimento principale per tutti coloro che non intendono arrendersi alla cultura dominante ed alla legislazione vigente. Il nemico è tutt’altro che invincibile ed è percepibile nell’aria “l’odore della paura”, come dimostra il caso delle rabbiose e scomposte proteste delle femministe, le quali ormai vedono medici obiettori dappertutto, anche laddove (ancora) non ci sono …

Il gesto terribile e simbolico dei 21 cristiani copti sgozzati sulle riva del mare dai miliziani dell’Isis come avvertimento all’occidente ed in particolare all’Italia, sembra anche il segno di una civiltà che sta annegando nel sangue dei suoi figli innocenti, barbaramente trucidati dai fanatici del relativismo morale e dai fautori del compromesso. È il momento di attaccare, dunque, mantenendo alta la bandiera dei principi. Tutti a Roma il 10 maggio prossimo per la quinta edizione della Marcia Nazionale per la Vita.

.

Gli Stati Uniti nominano un ambasciatore per i diritti LGBTQ nel mondo

.

zzambstrclContinua senza sosta l’opera di omosessualizzazione degli Stati Uniti d’America. Lunedì 23 febbraio il Dipartimento di Stato USA ha infatti nominato una speciale figura diplomatica deputata esclusivamente alla promozione dei diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender nel mondo. Si tratta di Randy Berry, omosessuale dichiarato, proveniente dal Consolato generale statunitense di Amsterdam.

Come scrive “Il Post”, riportando la notizia, «la creazione di questo ruolo e l’annuncio che sarebbe stato ricoperto da una persona omosessuale era stato fatto dal Dipartimento di Stato all’inizio di febbraio su proposta del deputato democratico Alan S. Lowenthal della California, e prima ancora dal senatore del Massachusetts Edward Markey». Esultano ovviamente le associazioni LGBTQ che hanno salutato la portata storica della nuova nomina, affermando che si tratta di un «fatto senza precedenti» e di «un impegno storico» da parte del governo degli Stati Uniti.

Il segretario di Stato americano John Kerry ha presentato Randy Berry come «un leader, un motivatore», che in materia di diritti umani «ha la voce della chiarezza e della convinzione». Kerry ha voluto anche sottolineare il ruolo decisivo del Dipartimento di Stato per la difesa e la promozione dei diritti LGBTQ, spiegando che si tratta «di un impegno su scala globale per riaffermare i diritti umani universali di tutte le persone, indipendentemente dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere».

L’America di Obama, se da un lato sembra aver abdicato dal suo ruolo globale in politica estera, assumendo una posizione titubante e incerta, dall’altro lato, procede decisa e spedita nella sua opera di dissoluzione morale universale attraverso la diffusione di tali presunti diritti umani. (L.G.)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

17 commenti su “Due notizie, una buona dall’Italia e una lutulenta dagli Stati Uniti”

  1. Cesaremaria Glori

    Credo fermamente che dopo Obama non ci possa essere un presidente peggiore nella storia degli Stati Uniti che di presidenti perniciosi non hanno di certo difettato. Di solito dopo una figura meschina ne arriva una dignitosa. C’è da sperarlo.

  2. L’aborto è il peggior crimine esistente, sia perchè uccide persone innocenti, sia perchè uccide esseri umani non battezzati, sia perchè i bambini abortiti tardivamente muoiono fra atroci e prolungate sofferenze; nonostante ciò ci sono delle OCHE che si permettono di starnazzare se questo abominevole delitto viene ostacolato!

  3. Bellissima bellissima notizia quella sulla crescita degli obiettori di coscienza per quanto
    riguarda l’omicidio abortivo.
    E per quanto riguarda Obama, la definizione che mi viene in mente più frequentemente
    (chi mi legge lo sa) è: DIABOLICO, sempre più DIABOLICO!!

  4. Un Alto Prelato nigeriano ha confermato che il Suo Paese e’ stato senza tanti complimenti ricattato dagli USA: o la Nigeria fa leggi per liberalizzare l’aborto,permettere il ‘gay marriage’ e ‘aprire’ alla contraccezione,o niente aiuti economici dagli Stati Uniti.Questo e’ il lavoro degli ‘ambasciatori’ LGBTQ,e su incarico del ‘cattolico’ John Kerry.Diversi stati africani,oltre alle Filippine,hanno gia’ ceduto.Interessante anche la notizia che ,secondo il giornalista Manfred Ferrari ,la quasi totalita’ delle copie del libro ‘Rimanere nella verita’ di Cristo’ scritto da nove fra Cardinali,Arcivescovi e teologi,tra cui Burke,Caffarra,De Paolis,Mueller,Brandmueller,spedito in dono prima dell’inizio del Sinodo di Ottobre 2014 a tutti i partecipanti del Sinodo stesso,e’ stata rubata dalle Poste vaticane strappando l’adesivo con destinatario ed indirizzo,quindi con l’intenzione di impedirne il recapito.L’ordine sembra partito dal Card. Baldisseri.Terzo attacco a Burke in pochi giorni.

    1. Questa poi! Ma ne è sicuro?
      Altro che attacco al cardinal Burke! Con tutto il rispetto per il grande porporato, qua l’attacco è sferrato contro la Fede.
      Qua non si tratta di cardinali che si fan guerra fra di loro, ma di qualcuno che fa guerra a Nostro Signore Gesù Cristo!
      E chi fa guerra a Nostro Signore Gesù Cristo, non può essere se non un anticristo!

      1. Gent. Sig. Lotario ,la notizia e’ confermata .Devo rettificare il punto dove ho parlato di adesivo ,poiché sono invece proprio sparite le buste ed i pacchetti che contenevano i libri ,i quali non si sa che fine abbiano fatto . Alcune copie sono riuscite pero’ a ‘ perforare ‘ la rete , perché inviate direttamente dagli U.S.A. dalla casa editrice Ignatius Press e da alcuni privati . Quel che e’ seguito e’ paradossale . Secondo il blog tedesco Kreuz.net ‘ Il Segretario Baldisseri era talmente arrabbiato per il fatto che alcuni libri erano stati recapitati ,che si e’ lamentato con il Governatore del Vaticano ( Cardinal Giuseppe Bertello ) chiedendo che il Direttore delle Poste Vaticane venisse licenziato ‘ Sembra quindi che per Baldisseri chi ha fatto onestamente il proprio lavoro sia quello da punire….ricorda qualcosa o qualcuno ?

  5. Molto bella la notizia italiana, pessima quella dagli Usa, ed in ogni caso lo dico e lo ripeto: onore, rispetto e continue preghiere per il Cardinale Burke

  6. PERCUTO SECURI

    UN MILIARDO DI ABORTI COMMESSI NEL SECOLO SCORSO GRIDANO VENDETTA AL COSPETTO DI DIO.LE ANIME DI QUELLE POVERE CREATURE INNOCENTI SONO CERTAMENTE RITORNATE DAL LORO CREATORE, ANCHE SE PRIVE DI BATTESIMO. ASPETTIAMOCI PRESTO IL CASTIGO DIVINO PER QUESTO ORRIBILE CRIMINE COLLETTIVO DELLA SOCIETA’ MODERNA.

  7. Altro che oche ! Le ” signore ” in questione sono delle diavolesse e , purtroppo per loro , finiranno tra i carboni ardenti con il ventre dilaniato da lucifero . Preghiamo tanto tanto per questa gente che odia Dio e le sue creature .

  8. Al tempo dell’educazione ‘antidiluviana’ si minacciava ai bambini ‘pestiferi’ l’arrivo dell’ ‘uomo nero’. Era un modo per farli star buoni e per farli obbedire: tutte pratiche condannate dalla moderna psicologia e definite orribili, intollerabili, con chiare venature di razzismo ecc. ecc. Ma l’uomo nero, che chissà perché, alla fine non arrivava mai, si configurava nell’immaginario del bambino non come uno dalle pelle scura, ma come una persona che incuteva paura, un senso indistinto di timore. Lo ricordo bene perché uno di quei piccoli ero io. Di queste espressioni, o intimidazioni, come vogliamo chiamarle – per altro rarissime-, a me non è rimasto nessun segno che possa dirsi traumatico, tranne quel senso di timore che ho detto prima. Ora però rifletto che quelli che erano modi di dire forse derivanti da sensazioni interiori che includevano la presenza del male, nella realtà che ora stiamo vivendo si stanno concretizzando nel modo peggiore. E mi domando: “Che sia Obama e non Putin l’uomo nero di cui oggi bisogna aver paura?

    1. Credo proprio di sì, cara Tonietta, o lui o chi lo manovra da dietro, usando il suo sorriso a 36 denti per far passare le peggiori perversioni come diritti inalienabili, e per ridurre in schiavitù economica intere popolazioni con la massoneria (specie quella ebraica) e la finanza speculativa, oltre che le multinazionali. Putin invece è diventato difensore della famiglia e della religione. Ricordiamoci che la Madonna ce lo aveva predetto, che dalla Russia sarebbe ritornata ad essere paladina del cristianesimo (Santa Madre Russia). Io includo sempre Putin nelle mie preghiere e invito anche gli altri a farlo, perché USA e UE sono diventate l’impero del male, quello cge era una volta il blocco dell’URSS.

  9. Normanno Malaguti

    Chi ha sterminato dieci milioni e passa di indiani pellirossa, senza un cenno di resipiscenza, chi è piombato nella prima guerra mondiale, smentendo il ‘fermo proposito’ di Woodrow Wilson di restare fuori dal conflitto (promessa fatta da presidente), chi ha dato alle femministe delle libertà, fino a quel momento inaudite, vero inizio della distruzione della famiglia, può anche ricattare i paesi poveri che eventualmente non consentirebbero l’amore fra gli esseri umani e le bestie.
    Bravi!

    1. Ci ha ridotto in schiavitù 5 milioni di africani; chi ha bombardato Dresda con 3000 tonnellate di bombe di cui la metà incendiarie causando la morte di 250.000 civili arsi vivi; chi ha ucciso 200.000 civili in un sol colpo ad Hiroshima e Nagasaki; chi ordina le sorti del Mondo con il Bilderberg…

Rispondi a modeo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su