Testimonianza di volantinaggio e Preghiera davanti alla clinica privata Villa Igea di Ancona – di Giorgio Celsi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

di Giorgio Celsi  (*)

.

In Ancona, considerato il numero elevato di medici obiettori, il lavoro sporco di uccidere bambini con l’aborto viene delegato anche alla Clinica Privata convenzionata Villa Igea. In pratica una Planned Parenthood all’italiana, sovvenzionata con soldi pubblici. Venerdì scorso ero lì a testimoniare con la preghiera e il volantinaggio contro questi delitti che gridano vendetta davanti a Dio e alle generazioni future.

Uno dei responsabili della suddetta clinica, presumo dal seguito che aveva  sia stato il direttore Sanitario, come si può vedere dalle foto,  ha chiamato i Carabinieri per farmi allontanare, mentre io  invece lo invitavo a rallegrarsi della mia presenza, che significava l’operosità del proprio reparto nel praticare gli aborti e che quindi gli avrebbe procurato ulteriori clienti e guadagni.
Il fatto però che protestasse dimostrava che aveva la coscienza sporca!

Alle mia domanda se provava rimorso che nella sua clinica si sopprimessero vite umane, restava in silenzio;  non ha risposto neanche al quesito: “se l’aborto non è un omicidio (mi continuava a ripetere che c’era una legge che lo permette e che si tratta di un servizio effettuato dalla clinica su disposizioni della regione Marche) mi dica visto che lei è un medico quando ha inizio la vita umana?”

Messo alle strette, ha risposto: “Dalla nascita!” Al che ho ribattuto chidendogli se avesse preso la laurea al Cepu!

Una volta arrivati,  i Carabinieri hanno preso atto della liceità del mio presidio (avevo fatto in precedenza l’avviso in questura) e hanno liquidato il Direttore Sanitario esortandolo, nel caso lamentassero qualche danno o disturbo da parte mia, di rivolgersi alla questura. Dopodiché , congratulatisi con me, mi hanno stretto la mano e se ne sono andati lasciandomi continuare tranquillamente la mia testimonianza.

“Se pecora ti fai, lupo ti mangia”.

Noi, testimoni di vita, nella difesa dei nostri fratellini più piccoli e indifesi minacciati dall’aborto e delle loro mamme non possiamo permetterci di diventare agnelli, ricordiamoci che il Signore ci chiederà conto di tutti gli innocenti che stiamo uccidendo con l’aborto e che ha detto: i tiepidi li vomiterò dalla mia bocca”

Prossimamente sarà disponibile il video di quanto descritto, realizzato dal Professor Giorgio Nicolini di Tele Maria, che era presente all’evento.

PS: a Villa Igea si eseguono gli aborti fino a 3 mesi mentre all’Ospedale dei bambini, il Salesi, fanno solo quelli delle minorenni e quelli urgenti. Prima invece li facevano tutti al Salesi, vedi articolo: https://www.cronacheancona.it/2017/02/27/stretta-sugli-aborti-al-salesi-da-noi-solo-minorenni-e-casi-gravi-il-resto-a-villa-igea/15950/ 

.

(*)  presidente Associazione “Ora et Labora in Difesa della Vita”

Per Info 3467035866

.

«Difendi la Vita, rinascerà la Speranza»
http://www.oraetlaboraindifesadellavita.org/
https://www.facebook.com/giorgio.celsi
ti preghiamo di diffondere fra i tuoi contatti le iniziative di “ORA et LABORA in Difesa della Vita” a difesa della vita dal concepimento alla morte naturale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

8 commenti su “Testimonianza di volantinaggio e Preghiera davanti alla clinica privata Villa Igea di Ancona – di Giorgio Celsi”

  1. giorgio rapanelli

    Occorrono persona di coraggio. Ormai i nemici dello Spirito e della Vita si sono scatenati. Hanno gettato la maschera della “giustificazione” per risolvere il problema. Li conosco bene. Anche io facevo parte dei divorzisti e degli abortisti. Ormai gli schierameti si sono formati. Purtroppo, il Clero è diviso. Meglio: il clero, in parte, è vile e sta a guardare. Preghiamo lo Spirto perché ci illumini, iniziando da Papa.

  2. Grande Giorgio! Grazie per la tua indomita testimonianza, che contribuisce a squarciare il velo di silenzio sul più grande e infame crimine dell’era moderna.

  3. Bisognerebbe chiedere alla Regione Marche, quanto pagano per foraggiare ogni anno questi sicari perbenisti.

    E’ chiaro che ormai pagare le tasse significa (anche) collaborare con l’omicidio di stato.

    Stabilire che tali omicidi sono legali e vanno pagati coi soldi pubblici è la dimostrazione ineluttabile che viviamo in uno stato anticristico
    verso cui non abbiamo alcun dovere di ossequio ne di collaborazione.

    E mentre i laici combattono Bergoglio tace e crapula in basilica con cotolette e tortelli.

    Per lui la Bonino e Pannella sono grandi esempi…. che tragedia…..

    1. Che Dio gliene renda merito, caro Giorgio. Bisogna tener duro e pregare perché sorgano sempre più persone coraggiose come lei. Conosco sia il Salesi che Villa Igea; del primo, rinomato nelle Marche come ospedale pediatrico di riferimento dove si curano e nascono tanti bambini, è ben triste pensare che mentre vi si favorisce la vita e la buona salute,
      Vi
      si sopprimano
      contemporaneamente piccoli innocenti nella maniera più atroce; per la seconda, dove per prestazioni private si spendono fior di quattrini, non ho davvero parole

  4. Stefano Mulliri

    La cosa che più mi fa piacere è, che i Carabinieri sembra che abbiano dato appoggiato la sua testimonianza. Li mettiamo sotto la protezione Della Virgo Fidelis loro patrona.

  5. Alberto Giovanardi

    Recentemente ho avuto il piacere, l’onore e il privilegio di partecipare con Giorgio Celsi ad una manifestazione a Cossato (Biella), dove un parroco bergoglione aveva invitato a parlare in chiesa la famigerata massacratrice di creature innocenti Emma Bonino. (Quanto a Monsignor Gabriele Mana, Vescovo della Diocesi, quel giorno in Curia si era dato per assente, per poi esibirsi il giorno dopo, da autentico Don Abbondio, in una tardiva quanto ridicola riprovazione parolaia).
    Tornando all’amico Giorgio Celli, non posso che dirgli: “Le innumerevoli vite innocenti che contribuisci e contribuirai a salvare devono essere per te motivo di legittimo orgoglio, mentre tutte quelle che non hai potuto salvare ti proteggono e ti proteggeranno dal Paradiso”.

  6. Sono grata al sig. Celsi e a tutti coloro che combattono a favore della vita. Siete nelle nostre quotidiane preghiere e tra le braccia potenti della Vergine Maria.
    Certo è bene appoggiarli anche concretamente con la presenza. Teneteci sempre qui informati degli eventi a cui i più vicini possono partecipare…

Rispondi a caterina Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su