Violenza redentrice ed importazione della pia menzogna – di Piero Vassallo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

di Piero Vassallo

.

z.pnscsNegli anni Ottanta del secolo scorso, l’intrepido arcivescovo di Genova, cardinale Giuseppe Siri, fu zittito dal frastuono dei mezzi di comunicazione sociale, che lo accusavano di empietà perché aveva osato affermare che l’Aids era un castigo di Dio, rovesciato sui vizi dell’Occidente libertino e pederastico.

Associati a un ateismo demenziale e arrogante, i vizi dell’Occidente post-moderno incrementano l’ecumenismo pederastico e lesbico, avanzante dietro un prurito invincibile, che corrompe la persona, ricatta e aggredisce i fedeli cattolici, spegne il senso critico, calunnia la dissidenza e spaventa gli osservatori neutrali.

Sul palcoscenico della nuova, grottesca morale si agita il democratico fantasma di Fagiolino, un rumorista vagante, che, nel secondo dopoguerra, per il facile divertimento dei musicofili intestinali, metteva in scena, sulle macerie, scoppiettanti e applauditi rumori. (E’ del resto noto che il potere democratico e l’estetica progressiva hanno origine dal basso).

In agosto saranno celebrate ufficialmente e a termini di legge statale (del rumoroso stato fagiolino) le prime nozze tra due maschi appartenenti all’intoccabile e quasi venerata e incensata corporazione dei sodomiti, eredi degli uditori del popolare umorista intestinale.

Saranno infatti celebrate ufficialmente e nel compunto rispetto delle capovolte leggi dello stato (in marcia trionfale verso il Vespasiano assoluto) le prime felici nozze tra due maschi appartenenti all’intoccabile e quasi venerata e incensata corporazione dei sodomiti democratici e progressivi.

Le barche degli immigrati islamici attratti dall’incensata mollezza degli italiani, scivolano intanto sul mare della pietà invincibilmente cieca, acque nelle quali si legge il futuro prossimo di un paese minacciato dal fanatismo islamico e dalla relativa refrattarietà/ostilità al lavoro.

Eccitati dal buonismo, preti zelanti e piissimi teologi allestiscono cucine fumanti per nutrire i maomettani, che hanno in dispetto la religione di Nostro Signore Gesù Cristo e la cultura italiana.

Pochi temerari osano sostenere che la cieca violenza islamica è un castigo di Dio, che si abbatte sulla trionfante e gongolante inversione della morale ecumenica.

I pochi che osano dissentire, ad esempio Magdi Allam, Paolo Deotto e Roberto De Mattei, sono tacitati, minacciati e costretti a vivere pericolosamente.

Al contrario, si benedice, si loda e si protegge il popolo del (falso) profeta Maometto, che dal cielo ci manda un alto numero di preziosi, deliziosi e graditi ecumenici visitatori.

A Parigi, a Bruxelles e a Nizza i donatori non sono propriamente graditi, ma la felicità ecumenica ha un prezzo, che l’intelligenza debragata deve pagare. Come ha detto il senatore Armando Plebe, il godimento politico non vuole pensieri,

Occorre rassegnarsi e tollerare la presenza di alcuni birbantelli nella sapiente e pacifica folla degli islamici.

Come è noto lippis et tonsoribus, tutte le grandi famiglie religiose hanno i loro birichini. Bisogna guardare il bene e tollerare il cattivo e quasi innocuo margine. L’eccezione rafforza la regola.

Ad ogni modo sarà interessante seguire lo sviluppo dell’incontro degli intrepidi navigatori islamici con i sodomiti (eredi di Fagiolino) abitanti e festanti sulla terra ferma del traballante stato italiano.

I lettori degli acrobatici documenti clericali sulla comunione dei fedifraghi regolarizzati prevedono un’audace dichiarazione del vescovo di Roma, a cauta e parziale assoluzione della democratica attività dei gomorriti.

E’ probabile l’approvazione degli islamici? Il disagio civile, purtroppo, è nel futuro prossimo. Marcello Guidasci prevede un rovente dibattito.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

11 commenti su “Violenza redentrice ed importazione della pia menzogna – di Piero Vassallo”

  1. I froci avranno il “privilegio” di essere tra i primi sgozzati dagli integralisti islamici (ripeto: ISLAMICI), quando ci invaderanno! Onore al Card. Siri (mancato Gregorio XVII) uno dei pochissimi che ebbe il coraggio di esporsi definendo l’AIDS “castigo di Dio”.

      1. Ho letto un interessante articolo su ChiesaViva che sostiene questo: i cinesi per ora sono “tranquilli” ma sono un miliardo, e hanno un esercito immenso di milioni di uomini. Stanno costruendo una strada d’accesso per il Medioriente… Se dovessero muoversi per invadere sarebbero inarrestabili. Avrebbero 2 soli problemi: l’approvigionamento di armi e viveri. Per le armi si risolverebbe… Per i viveri sarebbero disposti a mangiarsi i nemici!?!

  2. I pochi che osano dissentire, ad esempio Magdi Allam, Paolo Deotto e Roberto De Mattei, sono tacitati, minacciati e costretti a vivere pericolosamente.

    A questi GRANDI UOMINI auguro ogni bene!!! Che la Beata Vergine del Perpetuo Soccorso vigili sempre su di loro e su quanti hanno lo stesso coraggio. Un coraggio certo che viene dal Dio Vero, Padre, Figlio e Spirito Santo.

  3. Come sempre, immaginifica e lungimirante la luce accesa da Piero Vassallo sulla miopia suicida dei governanti e dei popolari cervelli portati all’ammasso democratico.

  4. OLTRE A QUEI GIORNALISTI CITATI SOPRA , CE ANCHE UN SACERDOTE QUI NELLA DIOCESI DI CAGLIARI DON MASSIMILIANO PUSCEDDU CHE E STATTO MESSO A TACERE
    DAL SUO VESCOVO PERCHE’ HA AVUTO L’ARDIRE DI LEGGERE DAL PULPITO LA LETTERA AI ROMANI DI “SAN PAOLO”

    1. Ho visto il video dell’omelia su YouTube ed ho già espresso, unitamente a molti altri amici di RiscossaCristiana, tutta la mia solidarietà a don Pusceddu. Ce ne fossero di Sacerdoti come lui…!!!

    2. Nun te preoccupa’: anche su quel vescovo incomberà il castigo.
      Da un lato sarà spaventoso; dall’altro finalmente sarà fatta piazza pulita di questi giuda e questo putridume di società.

    3. La Sardegna, comunque, oltre al coraggioso don Pusceddu, dà buoni segnali in altri altrettanto valorosi sacerdoti. Ascoltata domenica scorsa una vigorosa omelia in cui venivano messe in chiaro le divergenze fra cristianesimo e islam e la pericolosità di questo ingresso incondizionato di islamici. Avvenuto nella diocesi di Sassari. Che Dio benedica questi preti e li protegga da ogni pericolo e da ogni male.

  5. A proposito del cardinal Siri mi vergogno davvero di dover ammettere che fino a qualche tempo fa sono stata tra il numero di persone che, dando credito alle menzogne sul suo conto, lo considerava un personaggio solo ambizioso e perfino vendicativo. E invece era profetico.

Rispondi a Amos Previero Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su