A Spada’, lassa perde – di Marco Manfredini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Sulle prime insorgenze di un gregge al limite della sopportazione. 

di Marco Manfredini                                                     

.

La barzelletta della settimana:

«A Roma sono apparsi manifesti anonimi finto-popolari e ben pagati contro Papa Francesco», ha commentato su Facebook padre Antonio Spadaro, direttore della Civiltà Cattolica, gesuita assai vicino al Papa. «È il segno che sta agendo bene e sta dando molto fastidio. Quei manifesti sono minacce e intimidazioni. In finto romanesco per tentare di far credere che siano popolari. Macché! La gente vera non discetta sull’ordine di Malta, o su canonistici “dubia” cardinalizi. Ma per carità! Dietro c’è gente corrotta e ci sono poteri forti che montano strategie per staccare il Papa dal cuore della gente, che è la sua grande forza. E il risultato è l’effetto l’opposto».

Ovviamente non sono tanto i manifesti a costituire materiale umoristico, quanto gli argomenti della difesa dell’Avvocato d’ufficio di Bergoglio. Vediamo di dare a Spadaro ciò che gli spetta.

Perché i manifesti devono essere finto-popolari, e il linguaggio finto romanesco?

Dal manifesto, invero un po’ goliardico, e che a molti apparirà fuori luogo e irrispettoso, non traspare alcuna cattiveria o astiosità, caratteristiche queste proprie degli Avvocati, specie se d’ufficio, e dei giornalisti anti-Trump (il 95% ad occhio), che spesso, sarà un caso, sono gli stessi pro-Pope. Vi sono insulti nel manifesto? No. Vi sono falsità? Nemmeno. Se proprio gliene vogliamo trovare, quel manifesto ha un paio di difettucoli: è abusivo e non porta la firma.

Ma perché non potrebbe essere veramente il primo grido scappato ad un popolo sofferente che si sente abbandonato e tradito dai suoi pastori, a partire dal Capo di essi, e vorrebbe essere udito da chi invece ostenta orecchie da mercante mentre ha tutta l’aria di colludere col nemico? Non potrebbe essere l’urlo che naturalmente esce quando ci si accorge che la barca (di Pietro) viene affondata (da Pietro) e nessuno pare curarsene?

Fossi nell’Avvocato, e nel suo Cliente, presterei attenzione ai manifesti, o perlomeno cercherei di non disprezzarli.

Anvèdi mai…

Sta agendo bene?

Il manifesto in questione, per ovvie esigenze di comunicazione, presenta argomenti molto contenuti. Cercando di completare, sempre nell’estrema sintesi, occorre ricordare per l’ennesima volta che oltre ai citati commissariamenti, alle indiscriminate rimozioni, all’affaire Ordine di Malta e alla silenziosa stizza verso alcuni cardinali, il Santo Padre ha: denunciato come “solenne sciocchezza” il proselitismo, cioè il tentativo di convertire i miscredenti all’unica vera religione, che è una delle principali ragioni per cui la Chiesa e il papato esistono; abbracciato e legittimato eretici e scismatici di ogni sorta, con particolare riguardo per l’eresia più dannosa della storia, ovvero il luteranesimo; ignorato chi combatteva per la famiglia e la vita mentre governi non eletti legiferavano contronatura, legittimando di fatto chi operava per la dissoluzione; esplicitamente elogiato alcuni tra i più tristi e anticristici figuri che si siano mai visti su suolo italico; insultato con ogni epiteto possibile i pochi veri fedeli rimasti alla Chiesa, cercando di far scappare anche quelli; ridicolizzato chi si preoccupava della liturgia, della dottrina e del prestigio della Chiesa; proclamato in barba ad ogni evidenza che “nessuna religione è terrorista”; permesso blasfeme proiezioni a profanazione delle mura di San Pietro; dato udienza e legittimazione a militanti promotori di aberranti pratiche sodomitiche; dato corda fino a diventare pappa e ciccia con uno dei più acerrimi (anche se oramai suonati) avversari del cattolicesimo in Italia, facendo del suo astioso giornale una sorta bollettino neoclericale che insieme al giornale della CEI e all’Osservatore Romano formano la punta di diamante della disinformazione finto-cattolica; aperto a quella nefasta ideologia chiamata ecologismo, che si serve di bufale, quali ad esempio i cambiamenti climatici di origine antropica, per combattere l’uomo; aperto ad un’interpretazione in rottura col magistero di sempre su alcuni fondamentali aspetti dell’insegnamento di Cristo; instaurato un terrificante Sinodo da cui sono scaturite dichiarazioni e documenti che hanno creato una gravissima e colpevole situazione di smarrimento e spaccatura all’interno della Chiesa stessa, soffiando poi sul fuoco della divisione anziché cercare di rimarginare le ferite create; dichiarato e dimostrato la volontà di portare a termine le rivoluzionarie e rovinose novazioni presenti in nuce nel Concilio Vaticano Secondo (il Sinodo si può considerare alla stregua di un piccolo ma efficacissimo Vaticano Terzo); demonizzato l’attuale presidente degli Stati Uniti, che siamo ridotti, nonostante tutto, a ritenere una delle poche speranze che ci rimangono per non finire nel baratro (e questo la dice lunga su come siamo messi) dopo aver “velatamente” sostenuto la sua cattolicamente impresentabile rivale. Ce ne saremo dimenticati almeno altrettante, ma queste possono bastare.

Se questo è agire bene, allora possiamo anche dire, per assurdo, che Enzo Bianchi è cattolico.

E daje!

Sta dando molto fastidio?

Sarebbe ipocrita negarlo, sta dando molto fastidio. Il fastidio è un sentimento umano, e in questo caso comprensibile, perché provato da chi ha a cuore la Chiesa di Cristo, da chi rispetta la Sua dottrina immutabile e non vorrebbe vederla ignorata o calpestata, da chi teme per quei fedeli che vengono ingannati da un magistero indecifrabile, da chi tiene alla salvezza delle anime e perciò vorrebbe risentire ogni tanto parole di Verità, da chi vorrebbe una Chiesa misericordiosa e non misericordista, da chi vorrebbe risposte a legittimi “dubia”.

Non dà fastidio a Scalfari, alla Fedeli, alla Bonino, a Castro, a Morales, alle lobbies LGBT, a quelle del NWO, all’ONU, all’IPPC, a Bill & Melinda Gates, a Tim Cook, a Mark Zuckerberg, a Eric Schmidt, a Leo di Caprio, a George Clooney, a Richard Gere, a Jeffry Sachs, a Paul R. Ehlrich, alla Banca Mondiale, ai terzomondisti, agli ecologisti, e ad una lista pressoché infinita di altri -isti.

Aó, arènnite!

Minacce e intimidazioni?

Minacce e intimidazioni da un pacifico manifesto a metà tra il goliardico e lo stranito?

A Spada’, nun ce fa’ ride.

Perché la gente vera non dovrebbe discettare sull’ordine di Malta e sui “dubia”?

Ma come, lo decide l’Avvocato Spadaro di cosa si deve occupare la “vera” gente? Se si occupa di dubia allora è finta? Se discetta di Malta è squalificata? Diciamo che allo Stimato Legale e al suo Titolare piacerebbe che la gente non si occupasse di questi scomodi argomenti su cui sono così suscettibili, ma purtroppo, come abbiamo visto a più riprese l’anno scorso, la gente vuole sapere, capire, non si fa più eterodirigere dall’ufficialità di un mainstream che ha perso qualsiasi contatto con la realtà, e alla fine ne escono spiacevoli (per loro) sorprese. Poi dice che arrivano le fake-news.

Te pòssino…

Poteri forti contro il Papa?

Abbiamo già fatto l’elenco di alcuni tra i potenti d’Italia e del mondo che non sono di certo contro il Papa, né lui è contro di loro, ci mancherebbe. Siccome tra di essi ci sono praticamente i più forti tra i potenti, non si riesce a capire chi mai di costoro possa avercela con lui. E soprattutto perché, visto che non sono nemici suoi ma lo sono, eccome, della Chiesa, e dovrebbero essere più che soddisfatti del suo operato ivi demolitorio.

Immagino che qualcuno si chiederà chi sono io per giudicare. Nessuno, infatti non giudico. Constato.

E ora annamo va… s’è fatta ‘na certa!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

58 commenti su “A Spada’, lassa perde – di Marco Manfredini”

  1. Ma questi (la cosca Bergoglio) sono antiromani per nascita e per vocazione.
    Non possono né vogliono ascoltare le Pasquinate

  2. Complimenti stravivissimi! Non mandiamogliela a dire a sti bamboccioni! Non bisogna fargliene passare una, anzi manco mezza!

  3. È apparsa sul WEB una foto in cui si vede la folla in San Pietro la prima Domenica di Febbraio 2007 comparata col gruppetto di persone che si vedono in quella di ieri. Paragone impietoso…..
    E stanno tampinando persino le Pro-Loco (davvero) per riempire la sala Nervi alle udienze del mercoledì… Prima dovevano mettere in attesa le richieste.
    Dopo il Concilio mio padre disse che le novità non avrebbero attirato nessuno ma allontanato molti, e lo stiamo vedendo.
    Tuttavia evidentemente non si curano della salus animarum ed insistono imperterriti: perseverare diabolicum. ……

    1. Potresti indicarmi dove si possono vedere le due foto, per favore?
      Anche i sindaci stanno cercando di portare “turisti” dal Papa. Una signora aveva convinto anche mia madre ma ho avuto facile gioco a convincerla del contrario. Vedrete, dovranno pagarli come per le rivoluzioni colorate!

  4. Una cosa è certa, il fastidio è “fastidioso”, quando dice la verità vera (perdonate il rafforzativo),nuda e cruda senza commenti. L’unico “potere forte”, di cui il CEO di Santa Marta e il Suo Avvocato pro rempore, dovrebbero temere è Nostro Signore Gesù Cristo (naturalmente vale per TUTTI), gli altri poteri forti sono servi del diavolo.

  5. Nanda Parmiggiani Salsi

    Complimenti! Sono perfettamento d’accordo! Purtroppo la Chiesa sta passando un periodo davvero pericoloso, a causa di questo Papa. Preghiamo affinché non si verifichi uno scisma. Preghiamo per il Papa e per tutti quelli che perseguita.
    Nuccia

  6. Ed a proposito di ‘dare fastidio’ mons. Spadafora ha nulla da dire per quanto riguarda la ‘primavera vatcana’ auspicata nelle email di Podesta, consigliere della Clinton?

  7. IL NEMICO ALLE PORTE

    Era ora !!
    Comunque la notizia non è che abbia avuto una grande diffusione. E’ evidente che non se ne deve parlare .
    Comunque consolatevi (si fa per dire) andate a leggere i messaggi della Madonna di Anguera. Sono la fotografia della situazione attuale (Vera Chiesa vs Falsa chiesa …testuali parole ).
    A proposito ad Anguera la Madonna dice che “tempi difficili arriveranno per gli uomini e le donne di fede. Un uomo orgoglioso ordinerà la modifica della Professione di Fede e le sue azioni compiaceranno gli uomini perversi.”(messaggio 31.01.2017) cosa sarà ?? chi sarà ?? sono curioso.
    La Madonna dice che ci saranno lunghi anni di tribolazione e che la Vera Chiesa sarà perseguitata fino quasi a sparire (“sembrerà tutto perduto…”), che il peggio deve ancora venire … Vedendo quello che succede non ho dubbi …
    solo alla fine ci sarà la vittoria. ma noi la vedremo ??

  8. don MUGUREL Puia

    Lodati e consolati siano I Sacratissimi Cuori di Gesú, Maria e Giuseppe! Ecco l’urlo che – da uno che ho ricevuto un’Ordine Celeste di pregare “fino alla morte in Croce” per la Roma, Papa e Romani Cattolici – si é liberato in modo instantaneo dal profondo del mio cuore sacerdotale “nello spirito di Elia” contemplando il manifesto ed il gesto (esistendo purtroppo la possibilitá che sia tutto ideato nelle stanze vatic. per provocare, giustificare e controllare la fuga iscariotica del falso “papato conciliare” da Roma con una freudiana-maradiaga-bertoniana manipolazione della Visione-Profezia di don Bosco) pasquino: carissimi e prescelti Cattolici di Roma, gridate addolorati con me, in Cristo, per Cristo e con Cristo: ROMA NON É SODOMA! ROMA NON É SODOMA! ROMA NON É SODOMA!
    E la Forza della S.ssma Trinitá vi abiti e santifichi sempre nel Nome del Padre, del Figlio (+) e dello Spirito Santo! Amen+!
    don +germoglio E.Imm.C.M.R.
    P.S. a proposito della fuga: mentre il papato iscariotico vi abbandonerá nei vostri e dei v. nemici mali, rientrerá a Roma con il potere dei S. Cuori il…

  9. Eccezionale! Se si avesse il tempo di stendere la colla, questo davvero dovrebbe essere attaccato come manifesto! Alla faccia dei poteri forti: quelli veri, però, di cui l’avvocato e lor signori sono così tanto amici.

  10. giorgio vigni

    E’ sempre la vecchia storia, come da millenario manuale : superior stabat lupus…….
    Per restare nella pasquinata, absit iniururia verbis, considerato l’abbigliamento usuale e perenne del sedicente vescovo di Roma, a me pare un gelataro, quindi se po’ di’ “sua cremeria ?
    Ah rigà, la mia è ‘na domanna, me resteno dei dubia.

    G. Vigni

  11. Magnifico!

    Ma io vorei aggiunge’, tra le malandrinate, la più grave de tutte:

    “In conformità alle peggiori tradizioni schiaviste, ha invocato e sostenuto l’invasione di moltitudini straniere da impiegare come manodopera a bassissimo costo, in sostituzione della meno sfruttabile popolazione nativa, il cui destino ultimo si vuole essere l’eliminazione, graduale ma inesorabile e totale”.

    Beccate questa, Francé’. Te la mannamo, in formato “manifesto”, a la prossima affissione!

    1. E soprattutto… dobbiamo sparire perché Nazioni Cattoliche.
      Tuttora -dopo tutto quello che è successo- dire “Francia” nel mondo significa far pensare a Notre Dame; dire “Spagna” significa far pensare alla Hispanidad cisatlantica e transatlantica, alla Santa Virgen del Pilar ecc; dire “Italia”, far pensare a Roma/Papa e a Napoli/canzone d’amore; dire “Austria”, far pensare alla Corte Imperiale e a “Stille Nacht”.

      Visto con gli occhi dei Nemici: “Non c’è rimedio, ormai è dimostrato. C’è solo la SCOMPARSA FISICA”

  12. don MUGUREL Puia

    I segreti tenebrosi dei Conclavi post Pio XII e del C.V.2 si sono schiantati ontologicamente contro I Misteri Sacramentali della Fede Cattolica e contro I Segreti di Fatima, La Salette, Lourdes, Bernadette, Pio da Pietrelcina, don Bosco, Knock, Civitavecchia, Ghiaie di Bonate, El Cajas, Quito etc. Contro lo stesso Segreto-Mistero della stessa Roma Cattolica sposa di Cristo e del vero amico dello Sposo, casto e loiale custode della Sposa, il Papa secondo il Cuore di Cristo. E “indovinate” chi ha vinto? Entrate dunque pregiatissimi miei Cattolici Romani a far parte corpo ed anima a questo perene Trionfo! QUESTO TRIONFO PASSA PERO PER LA CROCE ED IL SCRIFICIO DI CRISTO VERO E DI SUA MADRE IMM.! É belissima e candidissima (come la veste di Cristo), grandissima e pesantissima (come la Gloria di Cristo Suo sposo) questa Croce di Roma cattolica! Ma vale la pena, credetemi, vale la pena e come… Beati voi, Cattolici dei Sacri Cuori, beati Voi …
    don+germoglio

    1. Grazie don Migurel per aver citato Ghiaie di Bonate. Qui la Vergine Santissima è realmente apparsa. La piccola veggente (7 anni) fu perseguitata dalla chiesa, come le aveva preannunciato la Madonna … “sarai la mia piccola martire” … vado spesso a Ghiaie … c’è sempre qualcuno che prega e trova conforto in questo luogo santo … perché la Madonna mantiene le sue promesse: “… voglio essere premurosa per tutti in questo luogo. Qualunque cosa mi si chiederà, la intercederò presso mio Figlio”

  13. Spadaro (elimino il “padre” per rispetto al ministero sacerdotale) ovvero … un altro caso pietoso da ricovero !
    Hanno la faccia come il … purtroppo l’espressione viene tanto spontanea …

  14. France’, dicono i suoi scagnozzi, ha risposto con “sereno distacco” ( un po’ come il ” nobile silenzio” di Bhudda?): difficile crederlo! Loro invece hanno reagito alla pasquinata stracciandosi le vesti ed invocando l’intervento della Digos! Ah aah aaah!!!

  15. A difesa del Tizzone d’inferno – secondo l’appropriato appellativo di Alessandro Gnocchi – interviene la polizia.

    Ricordo che all’inizio del 1970 in Cile i rossi del governo di “Unidad Popular” scesero in campo in favore del loro “patrono”, Sua Eminenza il Card. Silva Enriquez, arcivescovo di Santiago. Il prof. Correa de Oliveira commentò con un articolo dal titolo: «Il lupo ulula in difesa del pastore».

  16. Quello che impressiona, del pistolotto di Spadaro, è la prosa sprizzante veleno da ogni parola: quasi da tifoso di una squadra di Calcio. Impressionante davvero se si considera che esce dalla bocca (o meglio dalle dita) del direttore di una prestigiosa rivista cattolica. Naturalmente le menzogne e le calunnie: “minacce e intimidazioni”, “gente corrotta”, “poteri forti” (magari!), sono una conseguenza di un tale atteggiamento. Quando costoro parlano o scrivono sembra che perdano ogni freno inibitore di cui dovrebbe essere dotata qualunque persona civile e tanto più, mi azzardo a dire, un consacrato.

  17. Qualcuno più “cattivello” avrebbe potuto, a fronte del l’osceno spettacolo Fiat Lux, partorire un manifesto da circo.

    1. Visto che l’Autore dei 10 Comandamenti è Dio, a che religione appartiene Bergoglio?
      La risposta è ovvia: all’eco-peron-modernismo!
      Bergoglio potrebbe mai dire che le leggi/i regolamenti sulla raccolta differenziata sono troppo rigidi?
      Non lo direbbe mai, per lui ciò che conta è non mancare di rispetto a Gaia!

  18. Un’altra chicca del VdR, indirizzata ad un gruppo di credenti di fede diversa: diversamente credenti, cito a memoria “Dio è uno solo. A chi ha parlato in un modo, a chi in un altro”. A Voi le conclusioni s.i.v.p.!

    1. Peccato che quei modi siano in forte contraddizione l’uno con l’altro: perché Bergoglio non ci pensa un attimo prima di dire simili bestialità?
      A seguire fino il fondo il suo sragionamento, ognuno è libero di crearsi una religione a modo suo e sarebbero tutte ugualmente vere (o meglio, tutte ugualmente false), quindi, da bravo agnostico modernista, Bergoglio preferisce occuparsi di ecologismo ed immigrazionismo piuttosto che del far rispettare le Leggi dell’unico vero Dio!

  19. A Spada’, si consoli: guardi come al comune di Roma sono stati tempestivi nel cercare di porre rimedio ai cattivoni del manifesto.
    (scusate, ma non mi riesce il link; consiglio vivamente di guardare l’immagine postata da Socci)

    Antonio Socci pagina ufficiale
    · Ieri alle 4:17 ·
    Allarme! Zuavi pontifici, gendarmi, Melloni e guardie svizzere: allertatevi! Come hanno osato incollare quella scritta allusiva – “Abusivo” – sulla papale effigie? E’ un altro GOMBLOTTO? Si scateni subito l’Inquisizione! Chiamate Mastro Titta!

  20. “Ma per carità! Dietro c’è gente corrotta e ci sono poteri forti che montano strategie per staccare il Papa dal cuore della gente, che è la sua grande forza. E il risultato è l’effetto l’opposto.”
    Caro spadaro risulta che la Digos stia indagando. Cosa dirai quando si scoprirà il colpevole? Mi rifiuto di credere che troveranno un corrotto o un esponente dei detti poteri. Non rientra nel loro stile affiggere manifesti goliardici….
    PS: la forza di un Papa dovrebbe essere Dio; quello che sta nel cuore della gente lo sa solo Iddio. Basta con sto’ politichese…. Ce semo stufati.

  21. Veramente interessante! Forse è dal popolo dei fedeli laici che deve iniziare la reazione, come sostiene qualcuno. Dai chierici di ogni grado non c’è da aspettarsi nulla: hanno troppo paura delle reazioni (vedi il caso del prete colombiano).

  22. Dello scritto di p.Spadaro, mi ha colpito questo:
    ‘… per staccare il Papa dal cuore della gente, che è la sua grande forza.’
    A parte il fatto che la grande forza di un Papa dovrebbe essere il totale abbandono al Dio di Nostro Signore Gesù Cristo, se la gente comune mostra sempre più disinteresse ( http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2017/02/piazza-san-pietro-nella-giornata-per-la.html), che succede? Perde forza? Vero che se manca la folla in piazza S.Pietro si può sempre rimediare con il video di saluti al super bowl: lì sì che si è sicuri di avere molti ascolti.
    Però che tristezza! Cerco di non farmi turbare più di tanto dalle vicende attuali della Chiesa e del Papa, sapendo che se Dio permette questa prova ci dona anche la forza necessaria per affrontarla, ma lasciatemi dire che non ci si fa l’abitudine. Sono passati quattro anni, eppure non ci si abitua, ogni volta è come il colpo al cuore della prima volta (anche questo dolore avrà il suo significato).

  23. alberto giovanardi

    Nanda Parmiggiani Salsi scrive “Preghiamo affinché non si verifichi uno scisma”. Ma arrivati a questo punto, con gli opportunisti voltagabbana della Fraternità San Pio Decimo che sbavano anche loro dalla pulsione masochistica di porgere le terga al Papostata e il nostro amatissimo Papa Benedetto -ultimo Pontefice cattolico nell’intera storia della Chiesa- ridotto al silenzio, a cosa possiamo ancora aspirare? E quindi “Preghiamo affinché lo scisma si verifichi e venga a salvarci un altro Lefebvre” !

  24. luciano pranzetti

    Spada’, tu che ssei ‘n gesuita accurturato / dovressi ben sape’ ch’a ccasa vostra / – tua e de quello a ccapo der papato – / ch’er cristiano più vvero e ppiù affermato / è quello detto “anonimo” che mostra / d’esse er cocco che, senza paga’ pegno, / fa bbene er colpo e cojie sempre er segno. / Perciò nun te’ ncazza’ se sopre er muro / quarcuno cià ‘ncollato i manifesti / senza firma, perché poi sta’ ssicuro / che dicheno ner gergo romanesco / la santa verità su te e Francesco. / So’ li cristiani anonimi, l’onesti / che svéleno le cose come stanno./ Perciò, càrmete Anto’ e nun fa danno / che come disce puro sant’Ignazzio / stavorta paghi dazzio!

    1. Starebbe bene per un’altra pasquinata, ma sicuramente ogni superficie atta ad essere coperta da manifesti è presidiata da agenti in incognito. E che fa se li distolgono dalle indagini su ladri, assassini e stupratori? Una pasquinata è cosa ben più grave!

    2. Michele Beghin

      FORMIDABILE! Complimenti davvero! Io mi diletto di strofette e filastrocche e sono rimasto estasiato! Una vera pasquinata d’antan, che andrebbe affissa ovunque! Grazie e ad maiora!

  25. Vorrei sapere che succederebbe se qualcuno si presentasse in piazza San Pietro all’Angelus con striscioni riportanti né più né meno che versetti della Sacra Scrittura. Non so, un Mt 5,37, come sarebbe recepito? Calerebbero i NOCS dall’alto a prelevare il colpevole di psico reato?

  26. Ogni volta che mi scaglio contro bergoglio e i suoi accoliti, voi mi dite di moderare i termini. Da quanto ho letto invece di moderare i termini dovreo calcare la mono sulla tastiera. E’ quallo che sto facendo: bergoglio, i cardinali suei compari e i vescovi, i preti che non si oppongono a questo sfacelo, dimostra solo che, come ho già detto, la pseudo chiesa conciliare si è immersa fino al mento nel letame di satana. <per fortuna ci sono le parole di Nostro Signore Gesù Cristo: NON PREVARRANNO, e della nostra Madre Celeste: Il mio Cuore vincerà. Poi ci sono le parole di Nostro Signore: GRIDATELO DAI TETTI. E' quello che cerco di fare. Sia Lodato Gesù Cristo.

  27. Il problema è principalmente uno:
    tutti i prelati, giornalisti cattolici (e non) apparsi in TV e nei quotidiani, hanno criticato il manifesto senza entrare in causa su ciò che c’è scritto. Nessuno che abbia ammesso che effettivamente ciò che viene riportato sul manifesto (abusivo) sia vero, o che abbia analizzato le questioni in causa (F.F.I., Ordine di Malta ecc…) indipendentemente se poi Bergoglio abbia fatto bene o meno ha fare quello di cui gli si accusa. Questa a mio parere è la cosa raccapricciante: criticare il gesto senza entrare in merito delle accuse riportate nel manifesto (abusivo). Ridicoli.

  28. Alberto Giovanardi

    Il Professor Pranzetti, visto come verseggia in romanesco, deve essere un romano purosangue. Io non sono che un umile polentone, discendente da Unni, Cimbri e Teutoni, ma non posso che dirgli (chiedendo scusa per gli strafalcioni): “A Professo’, lei è ‘n castigo de Dio perfino pe’ Bergojio, e se ce fosse er premio Trilussa dovrebbono conferijelo “Ad Honorem”!

  29. Secondo me è urlo di portafoglio.
    Finché si tratta di dottrina si finge di arrabbiarsi ma quando si arriva al dunque Pasquino si dispera.
    È vero che vogliono levare i soldi sia ai Frati dell’Immacolata che ai Cavalieri di Malta?

    1. Certo. Ma non per spenderli al night club.
      Il motivo è sempre quello ottocentesco (ed ereticale antico, valdese ecc.): “Soldi in mano alla Chiesa? Chiese e palazzi con fregi e quadri? Madonne cariche di collane offerte da popolane e Baronesse? Orrore! Tutti i soldi in mano a chi SA FARLI GIRARE – per il culto, NON UNA LIRA”

  30. Cito le testuali parole proclamate due giorni fa da un giornalista di SkyTg sull’episodio dei manifesti.
    “I tradizionalisti che accusano Papa Francesco di azioni severe, dovrebbero sapere che oltre alla misericordia c’è anche la giustizia divina” !!!!!
    Incredibile!!!!
    Bruno PD

  31. Mario Bonelli

    Mi capita, occasionalmente, di collegarmi al sito di Famiglia Cristiana, settimanale di larga diffusione, di cui è nota la acritica adesione alla politica bergogliana. In particolare. mi soffermo sui quesiti che vengono posti ai lettori per sollecitarne i commenti, ed approfittando di ogni minimo appiglio, pongo, ormai da mesi e mesi, due domande. Sempre le stesse, nel tentativo di provocare una risposta che sia. Le due domande sono: 1) Che fine hanno fatto i Frati Francescani dell’Immacolata e perché sono stati commissariati? 2) Perché il Direttore (ormai ex) di FC, in evidente dispregio da quanto fissato dai Pontefici, e rifacendomi ad un documento dell’allora Prefetto della Congregazione per il Clero, Card. Castrillòn Hoyos (8/12/2003), il cui incipit riporta: “Il Sacerdote ha l’obbligo di portare l’abito ecclesiastico”, è ormai noto per la sua idiosincrasia a tale prassi codificata, e non è assolutamente distinguibile da un qualunque borghese? Ultimamente ho aggiunto un terzo quesito, chiedendo lumi sulla vicenda Ordine di Malta. Mai avuto risposte e ultimamente i post…

  32. In questa vicenda autorità politiche e papato sembra non si accorgano che stanno naufragando nel ridicolo. All’epoca del Pasquino autentico certamente chi scriveva le pasquinate correva qualche rischio in più rispetto ad oggi, ma il Vaticano non era così stupido come oggi, anche perché si sapeva per dolorosa esperienza che i romani quando si rivoltavano non scherzavano e non si limitavano a tirare qualche sasso. Questa pasquinata, con il suo scarso seguito, conferma la stupidità e malvagità del potere e la sua scollatura della gente. Spero che ci saranno altre sorprese oltre la brexit, il no al referendum di Renzi e le elezioni di Trump (molto dure da digerire!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su