Asino chi legge. Galleria semiseria degli orrori editoriali

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ci sono libri che lasciano senza parole, ancor prima di aprirli. È il caso di un paio di titoli appena usciti che solo dalla copertina hanno tutto l’aspetto di una sonora presa per i fondelli del lettore mediamente dotato di capacità cognitive o perlomeno di pollice opponibile.

Sto parlando di Alla ricerca della morale perduta di Eugenio Scalfari e Pachidermi e pappagalli – Tutte le bufale sull’economia a cui continuiamo a credere, di Carlo Cottarelli. Non è uno scherzo, esistono veramente, potete comprarli nelle “migliori” librerie tradizionali e online, e probabilmente nei prossimi mesi avranno anche un discreto riscontro di vendite.

Scalfari che insegna dove andare a cercare la morale perduta e Cottarelli che smaschera le bufale economiche sono qualcosa che va oltre l’ossimoro, oltre il paradosso, oltre la barzelletta, oltre il pudore, oltre la fake. Oltre.

Se tutto ciò non ha ancora provocato il decesso seduta stante causa collasso da risate di nessuno, significa che siamo proprio assuefatti a tutto, e dal mondo dell’editoria come strumento per la diffusione del bipensiero unico possiamo veramente aspettarci qualsiasi aberrazione.

La tentazione sarebbe quella del “non ci resta che piangere”, ma noi, da bravi reazionari che in un momento grave come questo non possono certo permettersi di perdere il senso del ridicolo, ci siamo immaginati, procedendo di questo passo, cosa potrebbe riservarci la grande editoria nei prossimi mesi, in una specie di fantasiosa proiezione per il futuro. Ne è uscita una piccola biblioteca con titoli e copertine altrettanto bizzarri di quelli veramente in libreria. Ma abbiamo la forte impressione che la fantasia più strampalata non potrà mai stare al passo con la realtà. Basta aspettare.

Collana “Misteri dolorosi”
Collana “La buona novella”
Collana “I nuovi crociati”
Collana “Il Bene comune”
Collana “I camaleonti”
Collana “Asceti contemporanei”
Collana “Amici miei”
Collana “Giornalisti coraggiosi”
Collana “Patria & Finanza”
Collana “Tutti i gradi del galateo”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

9 commenti su “Asino chi legge. Galleria semiseria degli orrori editoriali”

  1. Nicola Zingaretti: “Lasciate che i bambini vengano a me”
    Sottotitolo: “L’educazione sessuale nelle scuole come strumento per formare adulti responsabili”

    1. Satana ama travestirsi da angelo di luce e pretende di scimmiottare Dio cercando di convincere l’uomo che sia lui il bene e quindi si sostituisce a quello vero, ma gli si vede sempre spuntare la coda o le corna da qualche parte.

  2. Per me tutti i titoli sono eccellenti barzellette, anche quelli inventati da voi e ho riso MOLTO!!!!
    Soffro ogni tanto di depressione e sicuramente stamperò questa pagina (ora la mia stampante non funziona…) e sono più che certa che la depressione scomparirà immediatamente!!!!!!
    Quindi vi ringrazio di TUTTO CUORE per questa ottima cura GRATIS!!!!!!!

  3. Tutto vero.., purtroppo!
    Questa “gentaglia”, ha prodotto, e tuttora produce danni inenarrabili tra le menti deboli della sottocultura Italica.
    Come notoriamente si dice: “Tutte le barzellette, devono essere comprese per suscitare ilarità”.
    Tuttavia, credo che a molti verrà da piangere soltanto leggendo i titoli.

    Ottimo post…, DA INCORNICIARE!!!
    Grazie!

  4. Riccardo Abbà

    Suggerirei anche ” MANSUETI NASCOSTI NEL SILENZIO – Papa Francesco e la via dell’eremita: l’esempio e i consigli di un umile cuore orante”
    Edizioni Buonpranzo

  5. Marco Manfredini non tiene conto del fatto che la parola sta divento un semplice suono, quella scritta un insieme di lettere. Per esempio le parole: fascista, nazista, razzista, cattolico, pacifista, odiatore, etc. etc., hanno significato a piacere. Come si può realizzare il paradosso con espressioni linguistiche, se la lingua ha perso la sua funzione di esprimere significati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su