COMUNICATO STAMPA di Riscossa Cristiana, per il 40° caduto italiano in Afganistan

COMUNICATO STAMPA

 

c. m. marchini

 

Il Direttore e la Redazione di RISCOSSA CRISTIANA esprimono tutto il loro dolore per la morte del primo Caporal Maggiore ROBERTO MARCHINI, vittima del dovere, quarantesimo caduto italiano in Afganistan e porgono alla famiglia le più sentite condoglianze.

In questo momento di lutto per la Patria non si può però tacere sull’assurda inutilità di una missione che sembra non aver fine, i cui scopi sono sempre meno chiari, se mai chiarezza c’è stata. Per supina obbedienza a strategie che non ci riguardano non possiamo continuare a mettere a repentaglio la vita dei nostri soldati, salvo poi celebrare con frasi retoriche trite e ritrite ogni nuova vittima.

C’è una sola cosa sensata, onesta e onorevole da fare: richiamare in Patria i nostri soldati. Oltre nove anni di guerra inutile dovrebbero far aprire gli occhi anche ai più servili esecutori degli ordini della Casa Bianca. Se il Governo italiano risiede ancora a Roma, se sappiamo ancora il significato della parola sovranità, se veramente abbiamo a cuore la sorte dei nostri soldati, portiamoli via da quello sciagurato inferno, prima di dover celebrare l’ennesimo funerale di Stato. A beneficio di chi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su