Cossato (BI). Emma Bonino predica in chiesa e un gruppo di cattolici protesta

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Redazione

..

Ne hanno parlato anche Marco Tosatti sul suo sito (clicca qui) e Il Giornale (clicca qui): mercoledì 26 luglio, in un luogo consacrato (la chiesa di San Defendente a Cossato, diocesi di Biella) Emma Bonino parlerà sul tema (sai che novità!) della cosiddetta “accoglienza”.

Non c’è bisogno di presentare Emma Bonino, fin troppo tristemente nota. Sarà utile sottolineare, per le molte anime belle che inneggiano al “dialogo”, che la Bonino non ha mai pronunciato alcuna parola di pentimento per tutto il male che ha propagandato, e fatto personalmente: la raccappricicante foto dell’aborto procurato artigianalmente, con una pompa da bicicletta, basta a qualificarla.

Ma non c’è bisogno nemmeno di presentare la neochiesa, che ogni giorno ormai, abbandonato ogni pudore, si esibisce davanti al mondo con atti e parole contro la Fede. I tempi sciagurati che viviamo hanno il pregio di far aprire gli occhi a molti.

Alcuni gruppi di cattolici del biellese – tra cui il movimento per la vita di Biella e l’associazione Ora et labora in difesa della vita – organizzano, nella stessa data del 26 luglio, dalle 11 alle 16, un “sit-in” di portesta davanti alla Curia vescovile di Biella.

La neochiesa marcia imperterrita sulla strada della dissoluzione. Opponiamo alla dissoluzione la riaffermazione della Fede e la preghiera di riparazione per l’ennesimo sacrilegio che verrà consumato mercoledì 26 luglio a Cossato.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

25 commenti su “Cossato (BI). Emma Bonino predica in chiesa e un gruppo di cattolici protesta”

  1. ma che razza di vescovo e’ uno che permette a questa meretrice di satana di parlare in un luogo consacrato??? …..una volta gli scomunicati non potevano entrare in chiesa,ora li invitano…….. ……..non ci resta che pregare…….

  2. Io non posso andare al sit-in, pirtroppo. Ma non di meno sarò presente con tutta l’anima; con tutto il cuore; con tutta la forza della mia povera fede. Con tutte le mie preghiere.
    Chi puole vada e porti la testimonianza di chi come me è impossibilitato. Spero che siate numerosi come le stelle del cielo. Ma anche se ci sarà uno solo non sarà “solo” ma con tutti noi e ” la forza della ragione”.
    Dopo di che, che quella chiesa sia “Riconsacrata” e il suo parroco sospeso a divinis, e cacciato dalla presenza di nostro Signore.

  3. Al di là dell’immediato disgusto, mi è sorta una domanda serissima:
    ma soggetti come quello riescono a entrarci, in luogo consacrato?
    Non ne vengono tenuti a debita distanza dallo Spirito Santo? Se ciò non avviene, non sarà che Nostro Signore sia un po’ stufo di ciò che i suoi stessi figli combinano, e stia iniziando a lasciarli davvero precipitare nel baratro che si stanno gaiamente scavando?
    PreghiamoLo che continui a proteggere almeno i Suoi luoghi sacri, come baluardi della nostra salvezza, nonostante tutti i diabolici tentativi di profanazione.

    1. hai ragione, persone cosi vicino al demonio normalmente dovrebbero avere avversione al sacro……. …….ma per profanare la casa di nostro Signore,stringono i denti………

      1. Non credo che certe “chiese” siano più luoghi santi. Tanto meno case di Nostro Signore. Oramai sono solo delle sale di assemblea, perfette per “accogliere” predicatori come la Bonino e non solo. Ecco perchè la signora in questione non prova avversione per queste “chiese” e per chi le gestisce.

    2. Lo Spirito Santo agisce sui fedeli. É compito loro far di tutto per non fare entrare in un luogo sacro una serva del demonio come la bonino…e visto che ci sono magari anche a cacciare parroci apostati.

  4. questa poveraccia di donna spalleggiata da questi poveracci di così detti preti o vescovi, si maschera dietro due parole del vangelo – del tutto male intese – per presentarsi compunta e ‘bonona’ sul pulpito di una chiesa a predicare il suo umanitarismo ipocrita e assassino…. Giova riprterlo: Gesù non ha predicato l’accoglienza dei barconi, ma l’accoglienza di Sé nell’ accoglienza di coloro che fanno la Volontà di Dio, che sono i suoi “fratelli” (Mt25,40; Mc 3; Gv6)… ditelo a ‘sti poveracci di preti e vescovi e che imparino almeno a leggere le pericopi evangeliche fino alla fine, se ce la fanno… E pensare che ci sono ‘fedeli’ che al ‘sit-in’ di protesta preferiscono il ‘drive in’ in queste sinagoghe di satana!

  5. Quella mammana scomunicata come fa a parlare di accoglienza (ovviamente in modo falso ed ideologico) se lei è la prima a non accogliere e si batte tuttora affinché la vita nascente venga sempre meno accolta?
    E lei non è che non accolga respingendo: non accoglie UCCIDENDO, non accoglie commettendo OMICIDI!
    Ma Bergoglio capirà tutto questo? Ovviamente no: l’eresiarca preferisce mettersi un naso rosso, parlare di ecologismo, di accoglienza ANTIEVANGELICA degli invasori che vengono qui per vivere a nostre spese e per distruggere il cattolicesimo e di aprire (in modo NULLO ed INVALIDO, perché contrario al Diritto Divino) all’adulterio, alla contraccezione, alla sodomia ed all’ordinazione delle donne (che nessun vero cattolico riconoscerà mai come VERAMENTE ordinate, tantomeno accetterà “sacramenti” da loro o di assistere alle loro “messe”).

  6. 26 luglio: data nefasta. Se Bonino parlerà in chiesa, il satanista Marilyn Manson si esibirà a Villafranca di Verona. Biglietti esauriti. E conplimenti al sindaco MariovFaccioli (centrodestra-lega nord) che si è indignato contro il vescovo che insiste perché si annulli il concerto. “Se il vescovo vuole annullarlo, che paghi lui i danni della rottura del contratto” ha detto. Intanto si stanno organizzando preghiere perché questo evento satanico non avvenga.
    Signore, almeno un salutare acquazzone!

    1. IL Sindaco di destra di Villafranca a favore del satanista, contro il vescovo; il vescovo cui appartiene la chiesa di Cossato a favore della Bonino serva di Satana e contro un gruppo di cattolici che non sembrano certo di sinistra…….e Roma un papa che fa el Reformador de … Dios! Certo che grande è la confusione sotto il cielo… tra poco altro che acquazzone!

  7. e, aggiungo,siccome la Bonina non è certo una che fa la volontà di Dio (al momento, almeno), non è essa certamente una da accogliere nel nome del Signore, ma, essendo una figlia o sorella di Satana, del quale fa la volontà, chi accoglie lei accoglie Satana: ecco le chiese divenire il lupanare di Satana”, ‘ipso facto’ profanate e sconsacrate….

  8. Alberto Giovanardi

    Emma Bonino, malata di cancro, presto si presenterà davanti a Dio per rendere conto di ciò che ha fatto nella vita. Poiché risiedo a Biella, andrò al “sit-in”, e poiché mi autoconsidero un inguaribile illuso proporrò a tutti i partecipanti di recitare un Pater Ave Gloria (rigorosamente in latino) perché il Signore le offra l’ultima possibilità di pentirsi dalle sue gravissime colpe e ricevere così il perdono celeste. Invece, per quanto riguarda Bergoglio, che l’ha definita “una grande italiana”, lo ritengo ormai talmente incallito nell’errore (o eresia?) che non nutro più alcuna speranza sulla sua conversione: con il Signore se la vedrà lui quando verrà anche il suo momento.

    1. Saranno in tanti a dover renderGli conto delle loro malefatte, caro Giovanardi, e tutti rigorosamente (finti) consacrati, preti, vescovi, arcivescovi, Cardinali, tutte anime perdute, che se non si ravvedono in tempo finiranno dritte dritte all’inferno, anche se dicono che non esiste, o che è vuoto, e che il diavolo è un’invenzione protocristiana (il povero Padre Sosa). Ormai preferiscono ossequiare Budda, Pacha Mama, i froci e gli assassini di innocenti creature (i praticanti di aborti con pompe da biciclette). Qualunque cattolico dotato di un minimo di buon senso, ai tempi dei miei nonni, avrebbe definito questa gente come schiuma dell’inferno, feccia dei gironi danteschi, esseri immondi indegni di appartenere alla razza umana. Oggi ci tocca vederli ai posti di comando. Ma non vivranno in eterno : la scure è già ai piedi dell’albero… Libera nos a malo, Domine !

  9. Antidoto contro il veleno di questa vipera:disertare la funzione.
    Parlerà ai muri.Sperando che Sansone faccia la sua parte.

    1. Giuseppe, purtroppo ci saranno i fedeli CATTOCOMUNISTI a presenziare all’omelia laica…..se pensiamo che un libro di Vittorio Messori ( di cui non ricordo il titolo, ma mi sembra dovesse essere su Bernadette) doveva essere presentato in una Parrocchia oppure in libreria del Nord Italia ma l’evento non si è potuto tenere causa l’opera di ” dissuasione” perpetrato da un gruppo di madames cattocomuniste in quanto il libro non era secondo l’orientamento del loro pensiero cattocomunista. Questo lo ha raccontato lo stesso Vittorio Messori mi sembra su il Timone. Per cui Giuseppe mettiti l’anima in pace.

  10. Signore nostro, nella tua immensa Misericordia, guarda qui giù da noi e perdonaci! E accoglici, indegni quali siamo!

  11. Truffaldini come sempre: scegliere come data la fine di luglio, quando la maggior parte delle persone è in ferie.
    Perché non l’hanno organizzata a Rimini la conferenza della predicatrice laica?
    Paura della pioggia di monetine?
    O del lancio di frutta e verdura?

  12. La presenza di una come quella all’interno di una chiesa, la profanerebbe soltanto. Ma questi sono i frutti amari generati dal Concilio Vaticano II, dove l’eccesso di liberalità da parte della Chiesa porta a situazioni del genere.

  13. Luciano Pranzetti

    Che bello! Bonino, la stragista di feti umani – PERSONE – che parla di accoglienza, come una prostituta di Satana che presume di parlare di. . . castità. Bergoglio, che tace, si porterà sul groppone della coscienza (?) anche questo abominio della desolazione perpetrato in una chiesa, casa di orazione, fatta spelonca di sporcaccione.

    1. Bergoglio ‘tace’, Pranzetti? No Bergoglio ha parlato ha parlato , ha detto che questa è una “grande italiana”!

  14. Luciano Pranzetti

    Hai ragione bbruno: tace sul versante della verità – ed è peccato – ma straparla su quello della menzogna – ed è crimine.

  15. Alberto Giovanardi

    Volentieri rispondo all’amico Pier Patriarca: il “sit-in” di domani 26 Luglio durerà cinque ore (dalle 11 alle 16), e mi sembra ovvio che impiegheremo il nostro tempo proprio nella preghiera per la pubblica peccatrice, per il Gesuita biancovestito che persevera nell’errore e per il Vescovo pusillanime suo accolito. D’altra parte, nel cataclisma che ha investito la nostra povera Chiesa (come ha perfettamente compreso anche il nostro amato e venerato grande Papa Benedetto), ritieni sia meglio pregare ignorati da tutti nell’isolamento di una metaforica catacomba o far udire forte la nostra voce pacificamente ma “coram populo” ? E tanto per restare nel latino, non dimentichiamo (o forse illudiamoci) che “gutta cavat lapidem” !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su