DA “CORRISPONDENZA ROMANA” UN’INIZIATIVA IN SOSTEGNO DEI FRANCESCANI DELL’IMMACOLATA E DELLA MESSA TRADIZIONALE

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Riscossa Cristiana invita tutti i suoi amici e lettori a partecipare a questa iniziativa proposta da Corrispondenza Romana, a sostegno dei Francescani dell’Immacolata. I provvedimenti presi nei confronti di questo Istituto hanno turbato molti fedeli, che hanno sempre avuto nei Francescani dell’Immacolata un luminoso esempio di Fede e di amore per Nostro Signore e per la Sua Santa Chiesa. Corrispondenza Romana, a firma del suo presidente, il prof. Roberto de Mattei, ci propone, a norma del Codice di Diritto Canonico, di esercitare il diritto/dovere di fedeli di manifestare il nostro pensiero “su ciò che riguarda il bene della Chiesa”. Con un semplice clic dal computer, partecipiamo a questa iniziativa “promossa per il maggior bene della Chiesa e delle anime”.

PD

 

**********************

 

lcr

 

Caro amico,

l’11 luglio scorso, la Congregazione dei religiosi ha “commissariato” l’istituto dei Francescani dell’Immacolata, imponendo loro di abbandonare la Messa tradizionale, che essi hanno il diritto di celebrare liberamente, secondo una legge universale della Chiesa, mai abrogata e confermata dal motu proprio Summorum Pontificum di Benedetto XVI del 7 luglio 2007.

Nel canone 212 del Codice di Diritto canonico attualmente in vigore si legge che i fedeli «in modo proporzionato alla scienza, alla competenza e al prestigio di cui godono, hanno il diritto, e anzi talvolta il dovere, di manifestare ai sacri Pastori il loro pensiero su ciò che riguarda il bene della Chiesa; e di renderlo noto agli altri fedeli, salva restando l’integrità della fede e dei costumi e il rispetto verso i Pastori, tenendo inoltre presente l’utilità comune e la dignità della persona». Alla luce di questo canone e di ciò che impone il sensus fidei di ogni battezzato, ritengo doveroso inviare una lettera aperta a Sua Em.za il cardinale João Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata. Se Lei condivide le mie preoccupazioni, Le chiedo di associarsi a questa iniziativa, cliccando qui.

In questo modo Lei potrà inviare il suo messaggio personale direttamente al Prefetto della Congregazione e, per conoscenza, al Segretario della Congregazione, Arcivescovo José Rodriguez Carballo, al Prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, Arcivescovo Gerhard Ludwig Müller, al Vice-Presidente della Pontificia Commissione Ecclesia Dei, Arcivescovo Augustine Di Noia e al Commissario nominato, padre Venanzio Volpi, ofmcapp.

Non dimentichi di firmare la lettera con il suo nome, aggiungendo il suo e-mail.

La ringrazio per associarsi a questa iniziativa, promossa per il maggior bene della Chiesa e delle anime.

Con stima e amicizia


Roberto de Mattei

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su