E’ uscito il numero di luglio di Radici Cristiane. La verità su Planned Parenthood e sulla guerra civile spagnola

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

logoradc

 

.

Nell’editoriale del numero di luglio del mensile Radici Cristiane, il direttore, prof. Roberto de Mattei, evidenzia come il prossimo Sinodo dei Vescovi lasci presagire uno scontro tra diverse concezioni di famiglia, Chiesa e società. Da una parte chi, come molti Vescovi tedeschi, chiede l’ammissione dei divorziati risposati alla Comunione; dall’altra chi, ribadendo le posizioni della Chiesa, come fa il Card. de Paolis, nega tale prospettiva: «Ancorandoci alla Tradizione e seguendo l’insegnamento di Gesù Cristo, che non muta ed è lo stesso ieri, oggi e sempre – si legge – supereremo le tempeste del nostro tempo e raggiungeremo la vittoria, nel tempo e nell’eternità».

Nell’Attualità si spiega cosa sia realmente Planned Parenthood, la più vasta organizzazione abortista ed ipersessista al mondo, e perché sin dal suo sorgere, nel 1916, abbia sferrato un attacco frontale alla Chiesa Cattolica. Ad occuparsene è stato recentemente con un dettagliato report, l’American Life League, la cui presidentessa e fondatrice, Judie Brown, non esita a chiedere la scomunica per chi in qualunque modo sostenga l’«attività satanica» e «contro Dio» svolta da Planned Parenthood.

Si parla poi del documentario realizzato dal regista norvegese Harald Eia, dal titolo The Gender Equality Paradox, documentario in cui si analizza con onestà e senza pregiudizi l’impatto sociale delle cosiddette politiche di uguaglianza di “genere”, smascherando l’ipocrisia nascosta dietro le posizioni di alcuni “esperti” ed, al contrario, la rivincita del diritto naturale.

Nel Dossier si parla della Cruzada ovvero della guerra civile, che ottant’anni fa contrappose la Spagna cattolica tradizionale a quella massonica degli afrancesados, ebbri delle idee della Rivoluzione francese. Per la verità, i primi casi di martirio furono segnalati già due anni prima che scoppiasse il conflitto, spargendo sangue innocente e proibendo per tre anni il culto. Tragico il bilancio: 4.184 morti tra il clero secolare, 2.365 religiosi e 283 religiose, oltre ad un numero indefinito di laici. Tra le vittime, migliaia anche gli Italiani.

In Religione si analizza la figura di dom Chautard, l’abate di Sept-Fonts, autore de L’anima di ogni apostolato. Santa Brigida di Svezia, la «Sposa di Cristo», viene proposta in Storia, in quanto rappresenta una figura di estrema rilevanza non solo per il Medioevo, ma anche per la Chiesa e per l’Europa scristianizzata del nostro tempo. Tesori d’Italia presenta la Sacra di San Michele, che si erge sul monte Pirchiriano, meta di un pellegrinaggio prima di tutto interiore verso Dio. In Arte e Letture si trova un’intervista a Marcello Veneziani, noto scrittore e giornalista, per il quale solo la Tradizione rappresenterebbe oggi l’unica, vera forma di trasgressione.

Si sono da poco conclusi i Mondiali, ma da dove ebbe origine il gioco del calcio? La risposta si può trovare in un articolo interamente dedicato al gioco storico del pallone fiorentino. Un gioco interpretabile anche quale «metafora della vita», come rivela l’intervista realizzata al prof. Corrado Gnerre. Spazio inoltre alla mostra sull’espressione artistico-religiosa diffusasi dopo il Concilio di Trento, grazie alla mostra aperta fino al 29 settembre presso il Museo diocesano tridentino.

Chiunque volesse ricevere una copia omaggio od avere ulteriori informazioni su Radici Cristiane, può farlo tramite il sito www.radicicristiane.it

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su