Francescani dell’Immacolata. Ci scrivono i genitori di un consacrato

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Redazione

 francescani-dellImmacolata  

.

Siamo genitori di un consacrato/a dei FFI, non mettiamo il nostro  nome  vero per paura di ritorsioni nei confronti di nostro figlio/a. Abbiamo letto più volte nei vari siti internet questo o quel commento , oppure variegate notizie , e vi possiamo assicurare che per noi sono continue pugnalate. La nostra sofferenza nel vedere un ordine così bello, così fresco e gioioso e santo, essere impugnato e semidistrutto in un modo che definire orribile è usare un eufemismo, ci crea un dolore talmente intenso che alle volte pensiamo che il cuore ci stia per scoppiare. Nei primi tempi dell’inizio della persecuzione, non riuscivamo neppure più a dormire, e sia io che mio marito nascondevamo l’uno all’altro le nostre povere lacrime per non aggravare il dolore che sentivamo, i nostri sentimenti passavano dalla rabbia alla rassegnazione e vi possiamo assicurare che qualche parolaccia è volata all’indirizzo di chi ha causato tanta sofferenza.

Poi abbiamo compreso, non il tradimento, non la cattiveria dei Giuda, ma il disegno di nostro Signore e della Sua Santa Mamma. L’ordine dei Francescani dell’Immacolata ha come Regina la Madonna di Fatima, e pertanto la loro vocazione è quella che la Vergine SS. ha chiesto ai bambini di Fatima, cioè di sacrificarsi per la salvezza delle anime e di aiutarla a fermare le sciagure, che per i peccati degli uomini si abbattono sul mondo. Gesù disse,: ” Vi dò un comandamento nuovo, che vi amiate li uni gli altri come vi ho amato Io “. E Lui ci ha amati fino alla morte e alla morte di croce.

Ecco il compito dei consacrati, quello di pagare ed espiare i peccati degli altri. E poichè Gesù SS. ama tantissimo questo Ordine Santo e la Chiesa, ha crocefisso i fondatori dell’ordine e l’ ordine stesso per la salvezza di tante povere anime. S. Pio da Pietrelcina, che fu tanto perseguitato da una parte dei suoi confratelli e da una parte della Chiesa, ebbe a dire ad un suo figlio spirituale (sacerdote anch’esso tanto perseguitato), che l’ordine che avrebbe fondato P. Manelli  sarebbe stato: ” fucina di santi  “. Per cui vedete bene che questi signori, che stanno tentando di distruggere l’ordine dei FFI, non sono niente altro che strumenti nelle mani di Dio. Loro si sono assunti il compito di “rifondare l’ordine secondo i loro pruriti”, cioè secondo il pensiero mondano, ma a nostro avviso, anche se apparentemente adesso sono i vincitori, agli occhi di Dio saranno sconfitti.

Mamma e papà.

]]>

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

17 commenti su “Francescani dell’Immacolata. Ci scrivono i genitori di un consacrato”

  1. Condivido ogni parola e pensiero…non siete soli molti cristiani fratelli e sorelle in Cristo Gesù vi sostengono con la preghiera. Una preghiera anche per me. Vi ringrazio e vi ammiro. Uniti nella FEDE.
    La NOSTRA FEDE Cristiana Cattolica Romana Apostolica.
    Marta

  2. Parole piene d’amore, di saggezza, sapienza, piene di Spirito Santo. Lodiamo il Signore perché l’ordine è nelle Sue mani e niente accade se Egli non vuole. Alla fine la giustizia trionferà come è stato per Padre Pio.

  3. Cesaremaria Glori

    Cari genitori,
    seppur nella sofferenza non disperate sul risultato finale di questa persecuzione. Essa è soltanto una prova. Dio sta mettendo alla prova i suoi cavalieri della prossima e definitiva battaglia e li sta scegliendo separando i pavidi e i pusillanimi dai valorosi. Dio sta già ripulendo dalla pula il grano della prossima semina. I persecutori sono soltanto gli strumenti di questa scuola di eroismo che Dio ha voluto per i suoi fini. Se dalla parte dei persecutori c’è il plauso del mondo non ci sono dubbi che dove ci sono i perseguitati c’è anche la presenza del Cristo che fu il primo martire della Sua Chiesa.

  4. Penso proprio che San Pio da Pietrelcina aveva ragione. Comunque non disperiamo, lasciamo fare alla Madonna di Fatima, la Madonna non ci abbandonerà. Anna M.B

  5. Grazie della vostra testimonianza!
    Restiamo sempre uniti nelle preghiera con il cuore e gli occhi rivolti con umiltà ed amore a Gesù e Maria!

  6. Ave Maria!
    Anche noi, genitori di un/a consacrato/a da mesi condividiamo, come voi, gli stessi sentimenti di dolore e speranza.
    Che la SS. Pasqua porti la Vera Resurrezione in tutti i nostri cuori.
    Stiamo uniti nella preghiera certi,che la Modonna non abbandonerà mai i suoi figli.
    In Corde Matris
    luca

  7. Qualora sarà ritenuto opportuno, c’è già la concreta disponibilità di offrire luoghi adatti dove iniziare nuove presenze in tutta libertà e secondo il carisma e gli statuti FFI approvati dalla Chiesa. Non parlo a vanvera.

  8. Cari genitori , avete scritto delle parole bellissime . Capisco la vostra profonda sofferenza perché io ho il mio adorato fratellino all’interno dell’Ordine e so quello che sta soffrendo .
    Ma anche lui mi dice sempre che sicuramente tutto accade per un bene più grande . Preghiamo tutti per loro e per il nostro amato Padre Manelli . Vi sono vicina , Ave Maria .

  9. Da oggi aggiungero’ i francescani dell’immacolata nelle mie intenzioni di preghiera.
    Grazie per la bella testimonianza.

  10. Ritengo inopportuno parlare di persecuzione nel caso dei Francescani dell’Immacolata: lasciamo fare il suo corso all’opera intrapresa di riforma dell’Ordine.

    1. Ottimo. Però quale sarebbe l’opera di “riforma dell’Ordine”? Non è mai stato chiarito, nè è stato chiarito perchè l’Ordine sia da “riformare”. L’unica cosa certa sono una serie di provvedimenti di carattere persecutorio. E allora è giusto parlare di persecuzione

  11. Purtroppo nella Chiesa non tutto è pulito, il Papa Emerito Benedetto XVI° disse proprio lui “quanta sporcizia nella chiesa”!
    A noi resta soltanto il compito di pregare, anche per i persecutori, perchè chi non fa la volontà di Dio prima o poi il male gli si ritorcerà contro.
    Ave Maria!

  12. E’ tutto opera di Dio permissivo, per il bene delle anime,sembra tutto assurdo ma visto con occhi di fede e’ segno dell’opera di Dio, rimane solo la potente preghiera per illuminare chi di dovere in questa vicenda purtroppo triste che rispecchia i tempi di adesso, ma il cuore Immacolato di Maria trionferà’… Non lo dimentichiamo!!!! Maria L.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su