“Giuseppe Bottai”, di Piero Vassallo. Un antidoto contro la depravazione della politica "moderna".

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Redazione .

giuseppebottaiL’ultima (per ora) fatica di Piero Vassallo ha per titolo “Giuseppe Bottai”, edito da Solfanelli. Uno studio agile ma profondo su uno dei personaggi più complessi e geniali non solo del fascismo, ma anche di quel travagliato periodo che vide, nel primo dopoguerra, il tentativo di costruire in Italia una vera Destra che, legata alla Tradizione e non solo alla nostalgia, sapesse elaborare un modello politico e sociale valido per il bene nazionale. Giuseppe Bottai: un uomo che seppe essere grande come combattente e come pensatore, come politico e come scrittore e giornalista. Una personalità scomoda per una sub-cultura che doveva demonizzare tutto il fascismo per giustificare sé stessa, ma scomoda anche per quanti non seppero raccogliere la migliore eredità del fascismo e portarono la Destra al disastro che ormai si è completamente consumato.

È un libro da leggere perché “In un’epoca segnata dalla depravazione della politica moderna e dalla inarrestabile baldoria degli usurai, la riforma corporativa dello Stato, elaborata nella Normale di Pisa, offre un termine di paragone utile agli studiosi seriamente impegnati nella ricerca di una via d’uscita dall’angoscioso/soffocante tunnel mondialista”.

Di qui la proposta di riabilitare il pensiero di Giuseppe Bottai, il geniale politologo, che aveva svelato le ragioni del primato del cattolicesimo nell’esperienza fascista.

“Negli anni Cinquanta, Bottai avrebbe potuto dare un senso al partito post-fascista, sottraendolo alla solitudine sognante un’anacronistica alternativa di sistema, prima di adeguarlo al compito di riformare la democrazia liberale. Bottai fu purtroppo respinto da quell’invidia mascherata da sterile intransigenza, che condurrà la destra italiana sulle vie di quella cieca ambizione, che passerà dall’antifascismo farneticante alla catastrofica identità liberale, prima di essere maciullata dall’ingranaggio costruito dall’oligarchia mondialista”.

.

“Giuseppe Bottai”, di Piero Vassallo, ed. Solfanelli – pagg. 56, euro 6,00 – per acquisti on line inviare una mail a info@riscossacristiana.it . Per le modalità di pagamento, clicca qui

.

Piero Vassallo ha avviato un cammino di ricerca finalizzato alla riabilitazione del Novecento italiano, un patrimonio devastato dall’incuria e dalla calunnia. La finalità di tali studi è riscoprire le ragioni della stima che la Chiesa cattolica nutrì per l’uomo inviato dalla Provvidenza. L’argomento-principe dei nemici della Chiesa, militanti sotto il vessillo della tanatofilia, è infatti la complicità della gerarchia cattolica con l’orrore fascista. Il saggio su Bottai fa parte di una collana di studi finalizzati alla revisione della storia del Novecento italiano. Argomenti affrontati sono, ad esempio, il Concordato, la critica di Amintore Fanfani al capitalismo, la storia della scuola milanese di mistica fascista, la vicenda dei professori di filosofia epurati tra il 1944 e il 1945, l’influsso del tomismo nella dottrina di Carlo Costamagna, l’irriducibile conflitto tra destra cattolica e destra neopagana. Tali riflessioni sono oggetto di alcune interessanti opere che l’autore ha pubblicato nella collana di Solfanelli: “Itinerari della destra cattolica”, “Icone della falsa destra”, “Contravveleni e antidoti al pensiero debole”, “Fascismo e tradizione” e il romanzo filosofico “Un treno nella notte filosofante”.

]]>

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

1 commento su ““Giuseppe Bottai”, di Piero Vassallo. Un antidoto contro la depravazione della politica "moderna".”

  1. piero nicola

    Nell’attuale insostenibile crisi della vita civile, quanto è utile l’ulteriore contributo, dato dal professor Piero Vassallo con questo saggio, per comprendere i mali esiziali e i pregiudizi che impediscono i rimedi circa i fondamenti e la struttura dello Stato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su