Il Card. Burke: “Servono cattolici senza compromessi” per contrastare aborto, fecondazione assistita e “gender”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

racxtn

.

In un’intervista esclusiva al mensile “Radici Cristiane”, il Card. Burke affronta senza giri di parole e con toni decisi i temi oggi più dibattuti e scottanti promossi dall’agenda laicista

 .

Basta tacere, oggi occorre testimoniare la Verità di Cristo, affermare la legge naturale, ribadire la sana Dottrina cattolica e contrastare le perversioni sferrate dal relativismo e dal laicismo nel mondo contro la fede, contro la Chiesa, contro la vita, contro la morale, contro la famiglia.

A dirlo a chiare lettere è il Card. Raymond Leo Burke, Prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica, entrato nel vivo dell’attualità, toccando anche i temi oggi più dibattuti e scottanti, nel corso di un’intervista esclusiva apparsa nel numero di marzo del mensile Radici Cristiane, diretto dal prof. Roberto de Mattei.

Certe tepidezze degli scorsi decenni hanno permesso l’affermarsi di concezioni contrarie al Vero, al Bello, al Bene: «Un vero cattolico, invece, accetta senza compromessi tutte le verità che la Chiesa insegna – afferma il Card. Burke – La nozione di “cattolicesimo parziale” è una contraddizione in termini».

Da qui un “no” convinto all’aborto, alla mentalità contraccettiva, alla fecondazione assistita e niente Santa Comunione a quei politici che agiscano contro la legge morale, per evitare il sacrilegio e salvaguardare i fedeli dallo scandalo.

Quanto alla dittatura del “gender”, nelle scuole le famiglie diano battaglia senza esitazioni e senza paura: «I genitori oggi devono vigilare sull’istruzione dei figli alla verità circa la sessualità umana ed alla loro salvaguardia da falsi messaggi impartiti nelle scuole e sui media», evitando che partecipino «a lezioni o attività didattiche, che tradiscano la verità sulla natura umana, maschile e femminile», ha ammonito il Card. Burke, definendo senza mezzi termini «perniciosa» la teoria del gender.

Su aborto e “nozze” omosessuali ha invitato a protestare a voce alta, scendendo nelle piazze contro quei governi che «vìolino la legge naturale». Ciò che si ripropone di fare, ad esempio, la prossima Marcia nazionale per la Vita, prevista per il 4 maggio a Roma.

Per ricevere una copia del numero di Radici Cristiane  con l’intervista al Card. Burke, contattare la redazione tramite il sito www.radicicristiane.it

]]>

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

4 commenti su “Il Card. Burke: “Servono cattolici senza compromessi” per contrastare aborto, fecondazione assistita e “gender””

  1. Se tutti i cardinali fossero come Burke la crisi della Chiesa si risolverebbe velocemente!
    Non bisogna mai stancarsi di combattere e di denunciare le perversioni della società moderna!
    I nemici della Vita, del Matrimonio e della Fede non si stancano mai di fare la loro sporca e ignobile propaganda: se tutti i cattolici avessero sempre combattuto nella direzione opposta certe aberrazioni non si sarebbero mai affermate!
    Una pastorale coma quella che ora viene proposta da Radio Maria è fallimentare e inutile, dobbiamo seguire il luminoso e coraggioso esempio di Mario Palmaro!

  2. Forse che finalmente gli eminentissimi card. Burke e Caffarra hanno deciso di passare all’azione? Dio lo volesse! Certo due rondini non fan primavera ma… due e sempre meglio di nessuna. Vedremo nel prossimo futuro se qualche altro pastore avrà il coraggio di uscire allo scoperto.

  3. Giovanni Vannicelli Casoni

    Approvo tutto senza riserve e spero e prego che presto,a Dio piacendo, passi questo tempo di tenebre.Ricordiamoci sempre che se i tempi non fossero abbreviati nessuno comprerebbe e solo un piccolo gregge passerà indenne nel prossimo ormai inevitabile Dies Irae che l’apostasia della Sua Santa Chiesa in questi ultimi anni ha irresponsabilmente provocato dalla Giustizia Divina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su