IL CECCHINO – 28 – SANTA ALLEANZA RAZIONALISTA IN DIFESA DELLE BESTIE – di Autore Ignoto

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

VERONESI, MARGHERITA HACK E ALTRE SPERANZE PER IL FUTURO SI SCHIERANO IN DIFESA DELLE BESTIE


di Autore Ignoto

cecchino



2 luglio 2011 – Apprendiamo, non senza un fremito di emozione, che oggi a Milano si terrà la terza giornata nazionale del movimento “Coscienza degli animali”, i cui fondatori sono la ministra Michela Vittoria Brambilla e il prof. Umberto Veronesi. In omaggio al motto “largo ai giovani”, e senza timori per l’elevato costo dei processi di imbalsamazione, interverranno anche Dacia Maraini, Margherita Hack, Franco Zeffirelli, Maurizio Costanzo e il teologo Luigi Lorenzetti (che pare abbia delle opinioni molto personali sui veronesirapporti tra uomo e bestia, né si capisce bene chi dei due sia per lui più importante).

porci

Il tutto ci sembra perfettamente coerente con la società di dissociati in cui ormai viviamo. Ordunque, gli esimi congressisti tratteranno il tema dell’alimentazione vegetariana, e l’orribile crimine dell’utilizzo di animali nei circhi, oltre ad altri argomenti di vitale importanza, inerenti al riconoscimento dei “diritti degli animali”.

La faccenda ha una sua profonda coerenza. Infatti si parte dall’aborto, negando al bambino il diritto di vivere, si prosegue con l’eutanasia, negando al vecchio o al malato il diritto di vivere, si prosegue ulteriormente con l’esaltazione degli invertiti, negando il diritto all’umanità stessa di continuare a vivere (salvo che le porcheriole sessuali dei pervertiti siano feconde. Ma pare proprio di no. Sono porcheriole e basta). In questa marcia trionfale, resa più sicura dalla legge Basaglia, l’esito più che normale è il riconoscimento dei diritti degli animali, nonché la scoperta che gli stessi sono dotati di coscienza. Infatti non si può negare che grazie al percorso culturale e spirituale sopra delineato, ormai gli animali dimostrano maggior buon senso degli uomini, perché almeno non dicono fesserie. Ergo, a loro vanno riconosciuti i diritti che si negano agli uomini. Tutto bene.

Resta un fiero dubbio. Ripensando, tra le altre amenità, alle recenti dichiarazioni del prof. Veronesi circa la “purezza dell’amore”, non si tratta per caso di un congresso di autotutela?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su