Il monaco nero, il frate rosso, il prete albino… una fiaba (ma è proprio una fiaba?) – di Léon Bertoletti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

di Léon Bertoletti

 

mnbndttnAi cronisti, come ai bambini, piace giocare con i colori. Amen. Siccome apprezzano anche le fiabe, eccone una.

C’era una volta, anzi c’è ancora, uno stagionato pretuncolo hippie (allineato, secondo la vulgata, alla cosiddetta rivoluzione bergogliesca) che vive al proprio domicilio in completa autogestione e concretamente fa il lazzo che gli pare. Si leva e si eleva quando capita, sfoglia il breviario quando ha tempo, celebra messa quanto tocca, però soccorre prontamente vecchie e nuove povertà a beneficio di microfoni e telecamere: umilmente, certo, come le diete pubbliche e le piazzate, mica per vanità o gloria personale.

C’era sempre una volta, anzi c’è ancora, un giovane consacrato sovrabbondante di sentimenti ordinatori, di rischiosi ardori, perfino di mancanze, che tuttavia si sottomette giornalmente alla Regula di un santo padre, s’inchina a orari scanditi e atteggiamenti comandati, s’inginocchia di chsdmltfronte a una vita dominata e controllata da Mattutino a Compieta, nell’eternarsi di una norma saggia e certo pure benedettinamente un po’ fascista che, senza buonismi né emendazioni e tantomeno allegorie, supplica l’abate di prendere il disobbediente e il ribelle a botte se non a calci nel sedere. Così sta scritto: “Auferte malum ex vobis”, levatevi il cattivo dalle palle.

Ecco, la favola dovrebbe far capire – vagamente, pallidamente, cautamente – da quale parte il Male abiti con maggiore comodità. Non è questione politica, cari ideologi, ma di cose di chiesa. Nella nostra infinita ignoranza e idiosincrasia per i santi subito, crediamo di averla compresa.

Anche se ogni riferimento a fatti o persone concrete resta, ci mancherebbe altro, assolutamente casuale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

3 commenti su “Il monaco nero, il frate rosso, il prete albino… una fiaba (ma è proprio una fiaba?) – di Léon Bertoletti”

  1. Roberto Donati

    Aiutatemi perché, se non i nomi dei personaggi della fiaba, vorrei saperne almeno dove. O forse così come dice la fiaba è ormai dappertutto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su