Il trionfo della pederastia di Stato come trionfo del cattocomunismo  –  di Patrizia Fermani

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

di Patrizia Fermani

.

zzzzsmmdnzL’abbraccio mortale tra postcattolicesimo e comunismo di risulta ha coronato una carriera  segnata, col trionfo della pederastia di Stato e di “cultura”. Esito scontato data la qualità dei protagonisti e di certi presunti antagonisti,  nonché di quanti  per dovere di ufficio avrebbero dovuto essere i difensori della legge di Dio, ma non sono più disposti  a sacrificarsi per la propria Fede come le vittime dell’Islam, al quale del resto essi rendono ossequioso omaggio.

Dunque, nulla di inatteso  nel successo della pederastia di regime, dato lo stato di decomposizione di una ex-nazione senza altra sovranità che quella della ideologia del potere al servizio dei padroni esterni. Un successo della follia  paradossalmente salutato  oggi come un successo proprio, anche da quelli che avevano preteso di esserne i coscienziosi oppositori,  a tutela del bene, della famiglia e del suo futuro. Ma non è adesso il caso di parlare della nullità morale e culturale che aleggia su una scena pubblica affollata, anche fuori dalle stanze parlamentari, da analfabeti in senso morale, e spesso anche in senso letterale, da professionisti del compromesso, da arrivisti o insipienti di ogni colore, in tutti i casi da mezzecalzette. Uno scenario  politico in senso lato che non riesce neppure a riprodurre lo schema tetradico fissato dalla sociologia mafiosa: uomini, mezzi uomini, ominicchi e quaquaraqua, perché tutto il palcoscenico sembra  occupato con  prevalenza schiacciante  dagli appartenenti all’ultima categoria, con semplici sfumature caratteriali che vanno dalla protervia del boy scout alla indistinzione protoplasmatica dei compagni di merende, dichiarati e no.

Ciò  che appare tremendamente chiaro alla fine di questa tragica storia è anche la definitiva dissoluzione di una sedicente chiesa cattolica che, non professando  più una vera religione, non trasmettendo più alcun  valore autenticamente cristiano, è solo capace di  riproporre come propri quelli già falsificati da altri. Una finta chiesa che è la quinta colonna della ideologia nichilista marcusiana, rivestita degli abiti  finto povero  del marxismo borghese, e che ha mostrato chiaramente di essere stata il fattore omissivo determinante per la ascesa inesorabile del potere pederastico. Questa  finta chiesa va abbandonata e smascherata, prima che svenda anche gli edifici di culto come ha svenduto la dottrina cattolica. Deve essere respinta nel magazzino delle cianfrusaglie verbali e ideologiche in cui sta amministrando bassi interessi  di bottega, deve essere  abbandonata nelle sabbie mobili dove sta trascinando da tempo tanta gente confusa  che per sopravvivere allo sconforto ha continuato a sperare inutilmente di avere un punto di riferimento ideale in cui riporre  la propria fiducia. Questa gente, rimasta per troppo tempo ancora fiduciosa, dovrebbe rendersi  conto finalmente delle enormi responsabilità di una falsa chiesa che contribuisce al dilagare della follia in ogni ambito della vita collettiva e al disarmo morale di un popolo. Una falsa chiesa da abbandonare alla propria inevitabile rovina  perché è diventata più dannosa che inutile per tutti.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

43 commenti su “Il trionfo della pederastia di Stato come trionfo del cattocomunismo  –  di Patrizia Fermani”

  1. giorgio rapanelli

    Era ciò che noi comunisti volevamo: la distruzione del vecchio ordine cristiano con un ordine nuovo anticristiano, antidemocratico, eccetera.
    Ormai siamo allo scontro. Solo che il pericolo non viene dall’Est, ma dall’Ovest, a cui gli ex-comunisti si sono votati. Il Grande Satana, dagli USA si è espanso nei paesi anglosassoni, nel Sudamerica e nell’ovest d’Europa. L’Italia è un campo di battaglia. La Russia, la maggior parte dei paesi slavi, con la loro Chiesa Ortodossa, il medio Oriente musulmano, e l’estremo Oriente, nonché il Continente africano, sono oggi un blocco che si oppone alla nuova civiltà omosessuale. E’ ancora scontro iniziale. Aspettiamoci una persecuzione. Che però ci rafforzerà e ci farà ritrovare la personalità cristiana.

    1. Proprio così, Giorgio, l’impero del male, che una volta era rappresentato dal blocco sovietico, adessso si è trasferito ad occidente : ONU, UE, massoneria internazionale, governi fantocci guidati da prestanome, ecc.

  2. D’accordissimo con Lei, gentilissima Dott.ssa Fermani, ma abbandonando questa Chiesa alla sua inevitabile rovina, come facciamo, specialmente noi che le messe tradizionali possiamo pure sognarcele, a nutrirci del Corpo di Cristo, come siamo abituati a fare quotidianamente?

    1. Come possono eretici e apostati nutrici col Corpo di Cristo? Le Sante Messe, esistono ma bisogna cercarle. Altrimenti, meglio stare a casa e pregare per non ricevere tossine. Non manca molto che i conciliari concedano le chiese (costruite con le offerte dei nostri avi per celebrare i riti cattolici) non solo agli eretici/scismatici come già avviene, ma anche ad altre religioni. A tutti, eccetto a sacerdoti e fedeli della Tradizione. Ci sarà qualche prete e/o vescovo disposto a seguire il coraggioso esempio di Patriza Fermani per denunciare la drammaticità della situazione ? Di cattolici come lei abbiamo bisogno, non di una falsa chiesa che dispensa falsi riti.
      Lettera ai Romani -Cap.11:3 Signore, hanno ucciso i tuoi profeti, hanno demolito i tuoi altari, io sono rimasto solo e vogliono la mia vita»?
      – 11:4 Ma che cosa gli rispose la voce divina? «Mi sono riservato settemila uomini che non hanno piegato il ginocchio davanti a Baal».
      – 11:5 Così anche al presente, c’è un resto eletto per grazia.

  3. parole di verità. non posso che aderire a questa disanima terribile ma del tutto conforme al reale stato di cose. a noi tocca vivere questa inimmaginabile apostasia di larga parte del clero

  4. E’ superfluo dire che non si puo’ che condividere quanto scrive Patrizia Fermani e ringraziarla per la chiarezza dell’esposizione. Il punto nodale e’ e resta Bergoglio e questa pseudochiesa di cui egli in piena e totale adesione ne e’ l’autore. Non si puo’ ascrivere ad altri cio’ fa capo alla persona del papa, alla responsabilita’ del papa, o meglio, dovremmo dire, alla totale irresponsabilita’ che egli manifesta nell’esercizio del mandato petrino. Le unioni civili, cioe’ gay, erano inevitabili forse, perche’ imposte dall’Europa, ma quando gia’ altri Paesi avevano approvato tali normative, dove erano i Vescovi, perche’ il papa non ha fatto sentire mezza parola?
    Pio XII e’ stato ingiustamente accusato di aver taciuto di fronte alla storia. Bergoglio e’ elogiato nell’evitare pronunciamenti su questioni in cui la chiesa non deve e non puo’ tacere. Ha ragione chi, senza mezzi termini, acutamente ha scritto qualche giorno addietro: Bergoglio ci ricorderemo.

    1. L’Europa non impone le unioni civili. Ma impone i “diritti” per le unioni equiparabili al matrimonio (adozione ecc ecc) DOPO che un Paese le abbia introdotte. La “chiesa” – volendo – avrebbe potuto fare molto per evitare le unioni equiparabili al matrimonio. Inoltre, la maggior parte degli italiani è contraria a tali unioni. Questa “chiesa” preferì tradire gli italiani, per seguire le mode ideologiche e dettami della massoneria perché fa parte della pastorale di “aggiornamento” al mondo iniziato con il Vaticano Secondo. Non ci sono attenuanti, tanto meno scuse, per tale vergognoso tradimento.

  5. Cristiano Lugli

    L’apparente durezza della dott.ssa Fermani è l’unica e sola possibilità che un cattolico sano di mente, e soprattutto “sano di Fede”, possa adottare di contro al mostruoso silenzio – non primo e non ultimo – che gli eredi di Ponzio Pilato hanno elevato a tabù di un modernismo sincretico e parassitario.
    Grazie Dottoressa.

    1. Cristiano Lugli

      Post Scritptum: Aggiungerei una cosa dott.ssa Fermani, come ha detto un pio e zelante sacerdote di Modena davanti a tutti i suoi parrocchiani, ora possiamo chiamare questa legge con il suo autentico nome: “PONTIFICIA LEGGE CIRINNÀ”.

  6. Articolo quanto mai puntuale , giustissimo , per quanto riguarda questo putrido acquitrino, che osiamo ancora chiamare politica, ma anche durissimo nei confronti della chiesa. Ma, che cosa, dobbiamo fare, questa chiesa è quella fondata dal Signore, abbandonarla , sarebbe anche giusto, ma, per andare dove?

    1. Carissimo Stefano, Lei e tutti i cattolici NON devono abbandonare la Chiesa fondata da Nostro Signore Gesù Cristo, ma “chiesa” conciliare che di cattolico non ha niente. La Chiesa visibile è in sintonia con la Chiesa Invisibile fondata da Cristo, se quella invisibile non segue gli insegnamenti perenni, non è più Chiesa Cattolica, ma “chiesa” non più cattolica, quindi non bisogna seguire gli insegnamenti opposti alla volontà di Cristo

    2. Non dobbiamo andare da nessuna parte, dobbiamo solo restare c attolici e non aderire a questa impostura. Non siamo noi ad uscire, noi restiamo, sono loro che se ne sono andati.

  7. Drammaticamente vero! Una falsa chiesa “fattore omissivo determinante” di questo sciagurata fase storica. Un perito chimico che dovrebbe fare il Papa, il Pastore dei Pastori, che riesce a fare danni quando parla e (per omissione) a fare enormi danni anche quando tace!
    Per cui io, anonimo sgranarosari, ripeto: “…sed libera nos a malo!”

  8. Concordo,.. quest ‘approvazione di Legge contro-natura,.e ‘ “Un successo della follia paradossalmente salutato oggi come un successo proprio…a tutela del bene ” ? Quale bene ? è un proprio e vero successo dell’amoralita’ .Quello che ci sdegna è che..chi lo ha prodotto è un ex-boyscout, arrogante, presentatosi come cattolico,che svende la dottrina cattolica,dimen- tico che il Suo Fondatore Gesù Cristo ha voluto, con la sua incarnazione ” innalzare l’uomo ” a una dignità divina,.mentre, ….omuncoli di passaggio al potere,.per il tempo di un bagliore di fuoco,.con noncuranza e spavalderia goliardica , perverse strategie e camuffamenti,…abbassano l’uomo a livello di animale. Poi gloriandosi persino dell’ ” abominio ” prodotto, affossano l’Italia in grovigli di amoralità-legislative. Personaggi che non sono stati ammoniti da parole illuminate dei….difensori della Fede,..anzi,..aiutati nei patteggiamenti, compromessi e svendita dei Valori.

  9. Esatta la disamina della dottoressa Fermani, che però nel finale sbanda. Non possiamo abbandonare la Chiesa di Cristo ; ripeto, la Chiesa fondata
    da Nostro Signore, della quale è il Capo supremo, indiscusso, indefettibile. Bergoglio è solo un vicario, purtroppo indegno, come lo sono stati tanti altri nella storia della Catholica. Se i cristiani al tempo di Ario avessero ragionato come la dottoressa Fermani, avrebbero dovuto abbandonare in massa un’ ecclesia infarcita di eretici, di opportunisti e di carrieristi imperiali. Invece, con l’ appoggio di poche coraggiose guide ( sant’ Atanasio, sant’ Ilario, per citarne due), combatteremo a viso aperto e alla fine vinsero. Senza dubbio supportati dalla Madre Celeste.
    Similmente dobbiamo agire noi, senza disperare, perché l’ angoscia è una terribile arma in mano al demonio.
    Ne conviene, dottoressa Fermani ?

    1. Bravissimo! Condivido comunque le parole della dr.a Fermani, ma non l’ultimo punto: forse è sufficiente omettere l’indicazione dell’otto per mille.

      1. Ma in questo caso si paga ugualmente questa somma e chi se la prende? Lo Stato che certo non la merita più della Chiesa.

    2. Caro Gaetano, ma allora lei è convinto che l’IMBC e la FSSPX siano sette eretiche, al pari dei Mormoni, dei Quaccheri, dei Battisti? Non credo proprio, quelli sono il cd “piccolo gregge”, a meno che non tradiscano Cristo anche loro (la Fraternità purtroppo sta dando brutti segnali, come la statua blasfema della Madonna, in Spagna, oppure la vulnerabilità alle sirene vaticane, al gioco del bastone e della carota; speriamo bene).

      1. Ihttp://www.remnantnewspaper.com/web/index.php/headline-news-around-the-world/item/2343-sedevacantist-watch-siscoe-and-salza-debate-cekada-and-derksen

        Per chi capisce inglese…dal “The Remnant”. Fondato nel 1968, è il più antico giornale cattolico tradizionalista negli Stati Uniti. Questo articolo parla della teoria della “falsa chiesa”

    3. La dott.essa Fermani sbanda? L’indefettibilità sarebbe garantita da un eretico come se N.S. Gesù Cristo non sapesse guidare da solo la Chiesa da Lui fondata!? Questa situazione è un castigo – per i peccati commessi negli ultimi 500 anni, partendo dalla riforma protestante, accelerato con la Rivoluzione Francese, culminato con il trionfo dei nemici della Chiesa al Vaticano ll. In questo periodo sono stati commessi più peccati che in tutto il precedente periodo storico. Sant’Atanasio e Sant’Ilario, hanno invece ragionato proprio come la Dottoressa Fermani.
      S. Atanasio ai cristiani che soffrivano sotto gli ariani:

      “Che Dio vi consoli! Quello che rattrista … è il fatto che gli altri hanno occupato le chiese, mentre in questo periodo voi vi trovate fuori. E’ un dato di fatto che hanno la sede, ma voi avete la fede apostolica.Occupano le nostre chiese, ma sono al di fuori della vera fede.Voi rimanete fuori dei luoghi di culto, ma la fede abita in voi…Cosa è più importante, il luogo o la fede?…

      1. continua.. La vera fede, ovviamente:Chi ha perso e chi ha vinto in questa lotta, quella che mantiene la sede o chi osserva la fede? È vero,gli edifici sono buoni,quando vi è predicata la fede apostolica; essi sono santi, se tutto si svolge in modo santo …Voi siete quelli che sono felici,voi che rimanete dentro la Chiesa per la vostra fede, che mantenete salda nei fondamenti come sono giunti fino a voi dalla tradizione apostolica, e se qualche esecrabile gelosamente cerca di scuoterla in varie occasioni,non ha successo. Essi sono quelli che si sono staccati nella crisi attuale. Nessuno, mai, prevarrà contro la vostra fede, amati fratelli, e noi crediamo che Dio ci farà restituire un giorno le nostre chiese … Essi sostengono che rappresentano la Chiesa, ma in realtà sono quelli che sono a loro volta espulsi e vanno fuori strada. Anche se i cattolici fedeli alla tradizione sono ridotti a una manciata, sono loro la vera Chiesa di Gesù Cristo. (Coll.Selecta SS.Eccl.Patrum.Caillu e Guillou,vol.32,pp 411-412)

  10. Abbandonare questa finta chiesa. Io già non dò più l’offerta alla messa (novus ordo), quando frequento la messa in latino invece la dò l’offerta. Sono intenzionato a non firmare per l’ottopermille alla Cei, piuttosto che vada allo stato (nella speranza che non ci alzi ancor di più le tasse). Ma abbandonare la Chiesa! Come si fa ? Mi spieghi. Lei come ha risolto il problema ?

    1. Legga cosa disse San Atanasio in simile situazione, lo scrive Adriana sopra… Non si tratta di abbandonare la Chiesa, ma l’antichiesa , onde restare nel Corpo mistico , legga Chiesa, di Ns Signore Gesù Cristo. Da abbandonare l’apparenza idolatrica di una chiesa fasulla di cui Gesù stesso disse “voi avete per padre il diavolo”.

  11. Non so se capisco bene il pensiero di Patrizia Fermani: lei parla di abbandonare la sedicente chiesa e la finta chiesa, NON la Chiesa di N.S. Cosa può voler dire? Per me, il cominciare a discernere su quanto questo papa afferma e disconferma, dice e disdice, E NON DICE e con lui i suoi sodali che flirtano sfacciatamente coi politicanti perché in missione bergogliana.
    Non farsi incantare dalla piacioneria sorridente di papa Bergoglio, che sembra parlare col cuore in mano, quello stesso che gli ispira ogni santo giorno terribili parole di critica corrosiva verso i cattolici.
    Non farsi più incantare dalle eterne esortazioni al poveraccismo che, al netto di tutte le piagnonerie, è una cortina di fumo che oscura la vista di tutto quanto di SBAGLIATO E OMISSIVO c’è in questo papato (rimane che l’attenzione ai poveri è evangelica).
    E chiudere l’audio a quanto vien predicato da ‘certi’ prelati (non tutti): ‘comedicepapafrancesco…’, il nuovo mantra.
    Cercarsi preti rimasti fedeli, perché ce ne sono, e…

  12. Certamente, la tentazione di lasciare questa chiesa è forte, ma un certo Padre Pio – perseguitato lui stesso dalla Chiesa – ci rammenta che “senza obbedienza non c’è virtù”!
    Esercizio difficilissimo, soprattutto in questi tempi bui del pontificio “chi sono io per giudicare….?. E se fosse proprio questa la “grande tribolazione” che precederà la fine?
    Credo che dovremmo tutti quanti noi, orgogliosamente parte del “piccolo gregge” fedele a Cristo, restare saldamente ancorati alla grande promessa del “non praevalebunt”, magari sperando che non tardi quanto previsto dal grande Giovannino Guareschi“… “poi un giorno il vecchio Padreterno si seccherà, muoverà l’ultima falange del dito mignolo della mano sinistra e manderà tutto a gambe all’aria”.
    Sursum corda!

    Tommaso Chierico

    1. San Pietro ci dice “meglio ubbidire a Dio che agli uomini” , e quindi l’obbedienza a Dio! Non a falsi papi ridicoli e scandalosi che insegnano una nuova dottrina e una nuova fede, già applicata.

  13. Gli omuncoli mondiali (Obama, Merkel, Hollande, Draghi, massoni, satanisti ecc.) e nostrani (Bergoglio e la sua corte di apostati, Renzi, Cirinnà, e gli altri quaquaraqua del variegato panorama italico) che attualmente governano il mondo in modo arrogante e dittatoriale, credono anche di poter calpestare impunemente le leggi divine ed oltraggiare Dio, Signore dell’universo e Padrone della Storia, come a loro meglio aggrada.
    Ma si sbagliano e presto se ne renderanno conto amaramente.
    Penso che non servirebbe a nulla andare in sedicimila (l’ 8 per mille di due milioni del Family Day) in Piazza San Pietro e innalzare un vistoso cartellone di protesta con su scritto ”BERGOGLIO CI RICORDEREMO”, come auspicava Alessandro Gnocchi qualche giorno fa, o andare davanti a Palazzo Chigi con un cartellone con su scritto “RENZI CI RICORDEREMO”, perché essi se ne infischierebbero della nostra protesta.
    A noi, piccolo resto di veri e fedeli credenti in Gesù Cristo, ci basti sapere che di essi si ricorderà, e…

  14. Concordo con Tonietta, abbandonare per andare dove? Lasciamo che Dio a suo tempo separi la zizzania dal buon frumento, sperando di essere nel secondo e non nella prima!

    1. Se, mentre siamo fuori per far la spesa, ci occupassero la casa, che faremmo? proveremmo fiduciosi (ed illusi) a chiamare i vigili? oppure useremmo il “fai da te” buttando fuori i clandestini (che nel frattempo avrebbero già cambiato l’arredamento e tinteggiato le pareti) con le buone o le cattive? e se invece la nostra casa ci venisse espropriata “legalmente”? che ruolo assumerebbero i vigili? ci arresterebbero (nel mio caso anche per “offesa a pubblico ufficiale”) per aver cercato di impedire l’esproprio di casa nostra! Meditate gente, meditate…

    2. Pienamente in accordo . Restiamo attaccati come sanguisughe alle parole di nostro Signore Gesù Cristo e aspettiamo digiunano e pregando.

    3. Non abbandoniamo niente noi, sono loro che hanno abbandonato Cristo per aasecondare le voluttà del mondo.

      Non si possono servire a due padroni, o Cristo o Bergoglio e la sua ganga di modernisti.

      Meglio lo scisma che l’apostasia perchè se il tuo occhio ti dà scandalo cavalo e gettalo via, meglio salvarsi da guerci
      che perdersi tutti interi, la mano della falsa chiesa ha dato scandalo più e più volte, quindi va gettata per entrare magari monchi nella salvezza, piuttosto che sani nella perdizione.

  15. Cosa fare?Cercate chiese o cappelle private,organizzatevi,chiamate sacerdoti di retta dottrina,tassatevi e provvedete alle spese.Offrire così Sante Messe in riparazione,evitare la frequenza potenzialmente dannosissima alle messe nuove,pregare e digiunare.Questo,credo,possa essere il significato di quanto la dott.ssa Fermani afferma.

    1. Gentile Renato, forse lei non lo sa, ma in certe parti è pressoché impossibile trovare sacerdoti (anche i più anziani) che sanno celebrare le messe in rito antico. A mio parere, però,non andare per niente a messa sarebbe un danno maggiore in quanto costituirebbe di per sé un peccato. Piuttosto, come ho già detto in un altro commento, insieme alle preghiere e ai sacrifici che siamo in grado di fare, offriamo al Signore la sofferenza che proviamo in questa mancanza che avvertiamo. Prendiamo esempio da P. Pio e dalla sua assoluta umile conformità a ciò che gli veniva imposto. Anche questo tipo di sacrifici ha contribuito ad accrescere la sua santità e a condurre, per merito suo, anime a Cristo.

  16. ricordo un amico che fu costretto ad accettare in casa il “fidanzato” del figlio ventenne : la visione dei due che si baciavano nel letto del figlio è un dei ricordi più indelebili della mia vita. sapere poi che il fidanzato era sposato e padre, oltre ad essere maestro di scuola, mi provocò, oltre alla nausea della scena, un dolore lancinante. Quello che vidi, era, secondo Renzi, una storia d’amore !

  17. Si potrà abbandonare questa neo chiesa solo nel momento in cui ci sarà l’ABOMINIO DELLA DESOLAZIONE, cioè l’eliminazione della transustanziazione del pane e del vino nella celebrazione dell’Eucarestia, protestantizzando così (ancora di più) il rito della S. Messa (non tutti hanno la possibilità di partecipare alle S. Messe con vecchio rito). Come diceva il profeta Daniele e anche S. Matteo nel Vangelo, ma anche la Madonna a don Stefano Gobbi. Ma ce ne accorgeremo perché chissà quali altre fantasiose modifiche ci saranno nella liturgia. Ritengo che quello sarà il momento. Per ora i nostri sacerdoti, veri o presunti, fedeli o no, sono indispensabili per ricevere Gesù. Ma la Madonna ha promesso che non abbandonerà i suoi e ci farà conoscere i sacerdoti che non tradiranno suo Figlio e renderanno presente in corpo sangue anima e divinità Gesù, naturalmente di nascosto. Saranno pochi, preghiamo intanto per tutti loro, intensamente.

  18. Continuazione
    A noi, piccolo resto di veri e fedeli credenti in Gesù Cristo, ci basti sapere che di essi si ricorderà, e come!, il Signore Dio quando li chiamerà a sé per giudicarli.
    Ricordo di aver letto tempo fa da qualche parte che una santa ebbe un giorno la visione di Gesù che era tutto afflitto per i nostri peccati. A vederlo così ella Gli chiese perché tollerasse che gli uomini lo oltraggiassero in quel modo, in particolare con le loro bestemmie. Gesù le rispose : ”Essi hanno avuto la libertà di fare nella loro vita terrena tutto quello che vogliono, anche di offendermi ed oltraggiarmi. Io però ho tutta l’eternità per punirli.”
    Se l’uomo capisse il vero significato della parola ETERNITA’, smetterebbe di colpo di fare peccati.

    1. …e se l’uomo capisse il vero significato della parola TRANSUNSTANZIAZIONE (una goccia di ETERNITA’ che avviene nella S.Messa), come ha detto S.Padre Pio, ci sarebberi i carabinieri a regolare l’afflusso alle chiese!

  19. I quaquaraqua che ci governano, italiani ed europei, non fanno altro che ubbidire ciecamente ai dettami dei poteri massonici del mondialismo, dai quali hanno avuto il potere e le prebende e dai quali sono appoggiati fino a che ne seguiranno le direttive. Questo vale indipendentemente dalla posizione politica, destra e sinistra non sono altro che due facce della stessa medaglia, per avere così una apparente democrazia che da decenni si sta trasformando in dittatura culturale, morale ed economica. Bergoglio sta affrettando la distruzione della Chiesa, che era iniziara già da molti decenni. Non c’è pertanto da meravigliarsi di leggi abominevoli, in tutti i risvolti del vivere civile, che non si fermeranno qui, ma andranno ancora avanti fino allo schiacciamento dell’individuo.
    Solo il Cristianesimo ha portato nel mondo la vera libertà dell’uomo, ed è per questo che tutti i poteri sono rivolti al suo annientamento.

  20. Credo che dobbiamo pregare molto per i potenti burocrati e politici che stanno alacremente adoperandosi per la totale distruzione della civiltà cristiana. Anche se loro non credono , il giudizio di Dio non farà sconti buonisti.Siamo tutti peccatori ma guai a coloro i quali coscientemente affermeranno essere bene ciò che è male e viceversa.

  21. il problema gravissimo per me almeno è di vedere i tanti rivoli di resistenza divisi e perciò quasi inefficaci, si segue un alinea o un’altra o ancora un’altra …. che Dio permetta anche ciò per le nostre mancanze è indubbio, probabile che in noi ci sia ancora tanta superbia di sapere a priori quale sia la verità infallibile (quella del cortile che si sceglie), effetto dominus del tipo protestante in stato di acefalia. La massa va dietro al capo dichiarandolo santosubito (ragiona ormai coi massmedia), altri , tra cui fui anch’io, ritengono santo il pericoloso benedetto, altri vanno dietro a ciò che dicono le apparizioni a decine nel mondo per la quasi -totalità false (anche qui l’acefalia si sente parecchio con l amancansa di sana dottrina), poi segue chi vuole stare con l’apostata pur vedendo ed elencando i disastri, chi si nasconde dietro un’eterno papato che è e non è papato, chi dicxe che la sede è…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su