La frustata di Orban: “Di base tutti i terroristi arrivano con i profughi” – di Ivan Francese

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Il primo ministro magiaro attacca le politiche buoniste dell’Unione Europea: “Nega che i musulmani europei vivano in società parallele all’interno dell’Occidente”

di Ivan Francese 

.

“Tutti i terroristi sono migranti, l’unica domanda riguarda il momento esatto in cui sono entrati in Europa”: a dirlo è il primo ministro ungherese Viktor Orban, nel corso di una lunga intervista a Politico.

.

zzzzrbntrr

Da sempre noto per le sue posizioni molto rigide nei confronti dell’immigrazione clandestina, Orban deplora le “società parallele” in cui si trovano a vivere i musulmani d’Europa, che posseggono passaporti della Ue pur rigettandone i valori. C’è quindi, per il politico ungherese, “un’ovvia connessione” tra il terrorismo e l’immigrazione di grandi masse di immigrati di fede islamica nel Vecchio Continente.

Orban, che nell’ultimo mese ha esteso la barriera di filo spinato anche al confine con la Croazia dopo quello con la Serbia, afferma che dopo gli attentati terroristici di Parigi la priorità assoluta per l’Europa è quella di “difendere i confini e controllare chi entra.”

“I Paesi della Nato e della Ue sono in guerra con Afghanistan e Medio Oriente – continua Orban – Perciò è piuttosto logico che i nostri nemici cerchino di inviare i propri soldati nascondendoli tra i migranti che si dirigono verso l’Europa. Tutte queste persone rappresentano un rischio concreto per la sicurezza perché non sappiamo chi siano: se si permette a migliaia o milioni di persone non identificate di entrare in casa, il rischio del terrorismo aumenta significativamente.”

Il primo ministro magiaro, però, interviene a sorpresa a difesa del Trattato di Schengen: che dice di volere difendere, insieme alle libertà dei cittadini europei, proprio dalla mancanza di controlli alle frontiere esterne. Proprio per questo è stata lanciata la proposta di una forza di difesa comune per proteggere i confini della Grecia.

.

fonte: Il Giornale   

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

16 commenti su “La frustata di Orban: “Di base tutti i terroristi arrivano con i profughi” – di Ivan Francese”

  1. Tutti i terroristi sono migranti, l’unica domanda riguarda il momento esatto in cui sono entrati in Europa”
    °°°
    L’immigrazione di massa in atto verso l’Europa è un progetto pianificato a tavolino dalle élites mondialiste al fine di sconvolgere economicamente, socialmente, culturalmente ed etnicamente il Vecchio Continente, per quel che ne è rimasto. Tra le altre cose, avevamo anche citato un rapporto interno dei servizi d’intelligence militari austriaci, secondo cui le notissime ONG americane a tinte “umanitarie” giocherebbero un ruolo fondamentale in materia .

    http://www.azionetradizionale.com/2015/11/20/limmigrazione-di-massa-e-pianificata-a-tavolino-ecco-altre-prove/

    E se non bastasse si aggiunge dell’altro: una profezia di Gheddafi ritratto (guarda caso) con Assad ….. un’altro nemico degli illuminati

    http://www.azionetradizionale.com/2015/10/14/video-la-profezia-di-gheddafi/

  2. I Musulmani d’Europa rigettano i valori della Civiltà Cristiana (che poi è solo Cattolica: quelle protestantiche sono suicidarie, l’hanno ampiamente dimostrato).
    L’ “Europa legale” li rigetta anch’essa. Siamo in una condizione continentale simile a quella dell’Italia di Fine Ottocento: “Italia legale” integralmente massonica (vedi ad es. “Dall’alto dell’Apostolico Seggio” di Leone XIII, in Italiano nel testo originale: http://w2.vatican.va/content/leo-xiii/it/encyclicals/documents/hf_l-xiii_enc_18901015_apostolico-seggio.html ) – “Italia reale” largamente cattolica.

    I terroristi assassini sono per lo più i nipoti dei primi Musulmani d’Europa: i Magrebini degli anni ’60 in Francia. Lì si svolse la tremenda tragedia religiosa e culturale: i Magrebini che andavano in Francia erano per lo più filofrancesi e si sottraevano alla brutale avanzata dei Socialismi arabi. I Vescovi francesi, anziché cogliere la palla al balzo per convertirli, DECISERO DI NON EVANGELIZZARLI

  3. Poi si può far della poesia, magari anche intinta nel sentimentalismo più melenso, ma la realtà è questa: tra i rifugiati giunti in Europa, soprattutto tra quelli provenienti da Siria, Iraq e Libia, vi sarebbero già 4 mila jihadisti infiltrati. Dotati di armi letali e pronti all’azione. Nascosti nell’ombra e sotto copertura. Sino a diverso comando.

    http://www.nocristianofobia.org/lisis-rivela-gia-4-mila-jihadisti-infiltrati-tra-i-rifugiati/

    Ma è ovvio che DEVONO far i conti con Gesù Cristo VERO ED UNICO DIO!!!! Le preghiere a Lui rivolte sono armi letali per codesti esseri squamati.

  4. Lancio una profezia. Orban durerà poco. I poteri diabolici europei stanno già pensando come farlo fuori. Magari con manifestazioni di piazza foraggiate da Soros. o con un omicidio mirato. Fanta politca ? Lo spero, ma son convinto del contrario.

    Gaetano

  5. Sono sempre più impaurita e sempre più convinta che le analisi di
    Giustina e Raffaele sono, purtroppo, esattissime!
    Credo anche che quanto scrive Gaetano purtroppo si avvererà.
    Il male avanza, e quindi bisogna affidarsi sempre di più a LUI,
    pregandoLO di intervenire al più presto.

    1. male avanza, e quindi bisogna affidarsi sempre di più a LUI, pregandoLO di intervenire al più presto.
      °°°
      Cara Paola si, E’ l’unica arma di salvezza!!! Oggi ricorre la festa della Medaglia Miracolosa. Preghiamo la Madre di Dio, dispensatrice delle grazie di cui abbiamo estremo bisogno.

      O Maria Concepita senza peccato, Pregate per noi che ricorriamo a Voi.

      1. Cara Giustina, ho l’abitudine di dire un Avemaria e aggiungere
        “O Maria concepita senza peccato, pregate per noi che
        ricorriamo a Voi”, quando parlo telefonicamente con un Sacerdote
        che conosco, e con persone credenti alle quali mi posso permettere
        di chiederlo.
        Trovo sempre convinta adesione.
        Grazie cara Giustina.
        Sia lodato Gesù Cristo!

    2. Non sia impaurita, cara Paola. Il diavolo è questo che vuole: terrorizzarci tutti per farci fare quello che vuole lui. Si affidi totalmente al Signore e alla Madonna, reciti con devozione il S.Rosario e faccia quello che di buono può fare. E si ricordi di quelle famose tre Ave Maria che dovevamo dire insieme. Al Signore basta poco, l’essenziale è pregarlo col cuore. Satanasso se la ride, ma la Chiesa di Cristo non la distruggerà mai. Su questo non ci piove.
      Cari saluti

      1. Sì sempre alle tre Ave Maria, cara Tonietta, e grazie di nuovo
        per i suoi preziosi consigli e per il suo incoraggiamento.

  6. Ormai non si tratta più nemmeno di buonismo ma di vera e propria incapacità di sapere chi siamo e qual è la nostra storia. Ma sapete quante cosiddette brave persone pensano che i morti di Parigi siano da considerare martiri. Come si diceva una volta “hanno sostituito il cervello con la segatura”

  7. Anche in Africa, il nostro amato supervescovo di Roma, sta riproponendo la solita sbobba riscaldata sui poveri e la povertà. Così il terrorismo avrebbe origine nella povertà…
    Non mi pare però che i paesi di provenienza degli assassini (compresi Francia e Belgio) e dei loro finanziatori siano da considerarsi “poveri”.
    E’ ora di finirla con le banalità ipsirate ad un pauperismo da operetta, ormai obsoleto e patetico (che oggi eccita solo qualche frangia di nostalgici sessantott-enni).
    Ed è anche ora di finirla di gridare ai quattro venti che non si uccide in nome di Dio.
    La verità è che si uccide in nome di Allah, che nulla ha a che fare con il vero Dio della Chiesa cattolica, che mai ha predicato atti di violenza in nome di Dio.
    E non mi si venga a parlare delle Crociate, che mi inc(beep)….

  8. massimo trevia

    speriamo che orbàn duri.ma sarei più ottimista,perché dietro ha il popolo ungherese e lui è espressione di quel popolo che evidentemente ha ancora una coscienza viva.

  9. E non mi si venga a parlare delle Crociate, che mi inc(beep)….
    °°°
    OTTIMO!!!!

    Le Crociate sono state un atto d’amore cristiano in difesa dei popoli martoriati dai predecessori degli attuali maomettani che hanno invaso la nostra amata Italia e l’Europa. Tuttavia il primo vestito di bianco che ha chiesto “scusa” anche per le Crociate è stato il GPII, non lo si diimentichi. La storia ha i suoi attori con nomi e cognomi: da li non si scappa.

  10. Purtroppo penso anch’io che Orban ha il destino segnato alla Kennedy o simili e come finirà Assad. Ormai sembra che stiano trovando attuazione sia le profezie mistiche sia le previsioni della famosa lettera Mazzini – Pike. Non ci resta altro che pregare perché la via del Calvario sarà lunga.

  11. Il nostro popolo sta subendo purtroppo rassegnato l’arroganza e la viltà di una classe politica ed intellettuale che per buonismo ipocrita ed interessi economici ci sta consegnando ad un nemico feroce e malvagio. Solo Dio può salvarci.

  12. Piero Vassallo

    della mia città (Genova) e della sua storia recente (un Doria, sindaco comunista) ultimamente non sono orgoglioso (anche se il prof Doria, in quanto autorità legittima, è degno di cristiano rispetto) – non posso tuttavia dimenticare che Genova e Noli furono le prime città ad insorgere contro gli invasori islamici e a organizzare una flotta capace di affrontarli e batterli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su