La scomparsa dell’on. Franco Servello. Comunicato del Centro Studi Europa 2000

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

zzeu2000

 

.

COMUNICATO DEL CENTRO STUDI EUROPA 2000 SULLA SCOMPARSA DELL’ON.LE FRANCO SERVELLO

.

zzsrvll

.

Chi ha avuto l’opportunità di conoscere Franco Servello e di seguirlo nella sua vicenda politica, conserva il ricordo di una personalità in cui i differenti aspetti convivevano in un’unità coerente e senza smagliature. Era un vero politico e della politica conosceva le arti e i segreti. Sapeva parlare ai molti, ai pochi, ai singoli in modo adeguato: con le armi del raziocinio quando opportuno, del sentimento quando le piazze reclamavano la parola esaltante e commovente. Ma sempre con l’accento di sincerità che gli derivava dal non essere un mestierante della politica e meno che mai un opportunista, ma un uomo dalla passione sincera e tenace, non venuta meno neppure negli anni tardi che trasformano gli uomini forti in avviliti rimasticatori di ricordi.

Coltivò un rispetto della legalità che a volte fu scambiato da giovani generosi per acquiescenza, ma era invero tutt’altro: era lucida consapevolezza di quello che si poteva e di quello che non si poteva fare in un frangente storico in cui formidabili pressioni sospingevano la Destra in un fortilizio ideale dove non era dato molto di più che agitare le gloriose bandiere e aspettare tempi migliori.

Quando poi questi tempi vennero (ma erano davvero migliori?) Servello vigilò affinché il vino non venisse troppo annacquato e l’uscita dalla casa del padre non fosse quella degli esuli senza memoria.

In lui la nostra associazione ha conosciuto uno dei rari politici che danno senza nulla chiedere in cambio, contenti solo di averti al loro fianco nel comune impegno per un’Italia migliore.

Abbiamo perso Giano Accame, Rauti, ora Servello. Così diversi ma accomunati da un’onestà declinabile in tutte le sue sfumature, ci piace ora immaginarli impegnati in una discussione in cui la malinconia sorridente tempera i dissensi e invoglia alla magnanima comprensione di ciò che fu.

.

Il Presidente

Prof. Giuseppe Manzoni di Chiosca

.

Si associano:

Il Presidente A.E.S.P.I. Prof. Angelo Ruggiero – Tiziana Rogora – Francesco Menna – Giancarlo Moruzzi – Lucia Parisi – Ugo Sgubbi – Orlando Fico – Antonino Leanza – Luca Lattanzi – Alberto Farina – Rossana Mondoni – Franco Larossa – Antonio La Bollita – Alfonso Indelicato

.

per scaricare il comunicato in formato pdf, CLICCA QUI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su