Lega cattolica per la preghiera di riparazione. Avvisi e una lettura di formazione su “Ebrei e musulmani non hanno lo stesso Dio dei cristiani”, di Don Giorgio Maffei

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

logodef.

Calendario tradizionale. Giovedì 29 ottobre 2015 – per la ricorrenza odierna e il Martirologio clicca qui

.

Gentili amici, per riaffermare l’unicità della Fede cattolica come strumento di salvezza e per contrastare la grave confusione che si sta creando circa i rapporti con l’ebraismo e con l’islam, questa settimana iniziamo la lettura di un prezioso testo di Don Giorgio Maffei,  “Ebrei e musulmani non hanno lo stesso Dio dei cristiani”.

.

NOTIZIE E AVVISI

– Nella chiesa di Incugnate, frazione di Truccazzano (MI), Martedì 3 novembre, ottavario dei defunti, alle 20.10 S. Rosario in latino, alle 20.30 S. Messa in Rito antico. Incugnate si raggiunge da Pozzuolo Martesana o da Truccazzano, con la strada provinciale 137. Per informazioni: Samuele Segneri, mail segneri.samuele@gmail.com

Ogni domenica e festa di precetto, a Monza, viene celebrata la Santa Messa in rito antico alle 18.45, nella chiesa delle Adoratrici Perpetue del Santissimo Sacramento, via Italia 37. Per informazioni, cliccare “La Messa di sempre – Monza” . 

– Ogni primo venerdì del mese, al Priorato Madonna di Loreto, a Rimini-Spadarolo, alle ore 21, Adorazione Eucaristica notturna per riparare le offese e gli oltraggi al Sacro Cuore di Gesù.

– Ogni primo venerdì del mese, nella parrocchia di Linarolo (Pavia), alle 16.30 si tengono la recita del Santo Rosario di riparazione e delle Litanie, e alle 17.00 la celebrazione della Messa in rito romano antico secondo le intenzioni della Lega per la preghiera di riparazione.

– a Firenze, nell’Oratorio di S. Francesco Poverino, Santa Messa domenicale in rito antico alle ore 10 e tutti i venerdì, alle ore 18.30, Preghiera di Riparazione (S. Rosario, Litanie del Sacro Cuore, Atto di riparazione ed altre preci anche per impetrare l’aiuto divino alla Chiesa martire della ferocia islamica). Per informazioni: Dante Pastorelli, dante.pastorelli@virgilio.it, tel. 055.600804

– Ogni venerdì un gruppo di fedeli si ritrova per la preghiera a Cremona. Per informazioni: Mauro Faverzani  – mauro.faverzani@gmail.com

Ogni primo venerdì del mese viene celebrata la Santa Messa in rito antico alle 19.30 a Modena nella parrocchia dello Spirito Santo in via Fratelli Rosselli. Vi partecipano alcuni aderenti alla Lega di riparazione  secondo le intenzioni proposte dalla nostra iniziativa. Ricordiamo che nella medesima chiesa viene celebrata ogni domenica alle 17 la S. Messa (dal 2007) e, a richiesta, anche gli altri sacramenti.

– Se altri sacerdoti fossero disposti a fare lo stesso nella zona in cui operano, ce lo facciano sapere e provvederemo a darne comunicazione.

– Ricordiamo che è possibile anche il semplice incontro tra laici che preghino secondo le intenzioni della Lega come già indicato. Anche in questo caso, sarebbe utile segnalarcelo in modo da poterne dare comunicazione. Rimane il fatto che lo strumento più efficace per la diffusione è il passaparola, che sarebbe meglio chiamare apostolato.

– Nei limiti delle nostre forze, siamo a disposizione per incontrare gli amici che intendono impegnarsi in questa impresa. Per questo, si faccia riferimento all’indirizzo di posta elettronica della Lega di riparazione, legariparazione@email.it , e troveremo il modo e il tempo per farlo.

Paolo Deotto – Alessandro Gnocchi

Sia lodato Gesù Cristo

.

LETTURA DI FORMAZIONE

mafcop

Ebrei e musulmani non hanno lo stesso Dio dei cristiani  –  di don Giorgio Maffei

mafp1

mafp2

mafp3

mafp4

mafp5

mafp6

mafp7

mafp8

mafp9

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

2 commenti su “Lega cattolica per la preghiera di riparazione. Avvisi e una lettura di formazione su “Ebrei e musulmani non hanno lo stesso Dio dei cristiani”, di Don Giorgio Maffei”

  1. Non c’è scritto ma ritengo che si tratti di un libro in vendita.
    Il suo contenuto è interessantissimo e spiega ottimamente la VERITA’, quindi lo
    comprerò.
    Perché, i “cattolici innovatori” ci vogliono propinare questa falsità aiutati dal dilagare
    dell’ecumenismo.
    E in aggiunta c’è un certo bergoglio che ha dichiarato chiaramente che non c’è un
    Dio cattolico, perché Dio è uguale per tutti…
    E i primi a non credere a questa eresia sono, appunto gli ebrei e i mussulmani.

  2. Nella sua estrema chiarezza e semplicità il Catechismo di San Pio X ci istruiva sul mistero della SS.Trinità e tuttavia, alla domanda (n°40) “Comprendiamo noi come le tre Persone divine, benché realmente distinte, sono un Dio solo?”, la risposta era: “Noi non comprendiamo, né possiamo comprendere come le tre Persone divine, benché realmente distinte, sono un Dio solo: è un mistero”. Questa rispostina che ancora ricordo infondeva il senso profondo della fede, costituiva una condizione dello spirito per cui, senza esitazione, fin dalla più tenera età, ci si affidava a Dio e pur senza comprendere pienamente, perché di mistero si tratta, si comprendeva tutto. E qui era la bellezza della nostra fede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su