Lega cattolica per la preghiera di riparazione. Preghiere di riparazione per i sacrilegi compiuti in Italia e in Francia durante la S. Messa di domenica 31 luglio. Notizie e avvisi e una lettura di formazione sull’incontro tra San Francesco d’Assisi e il Sultano

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

logodef.

Calendario tradizionale. Giovedì 4 agosto 2016San Domenico Confessore. Per il Martirologio clicca qui

 .

Gentili amici,

siamo impegnati questa settimana a pregare in riparazione dei sacrilegi compiuti in Italia e in Francia, dove si è favorita la presenza di musulmani alla celebrazione della S. Messa, non per condurli alla conversione, ma al contrario invitandoli a restare nella loro falsa religione. Inoltre in diversi casi addirittura alcuni islamici hanno parlato, dall’altare, ai fedeli. Ricordiamoci che possiamo rileggere, cliccando qui, le modalità della preghiera di riparazione. È prezioso anche l’ausilio del libretto con gli Atti di devozione al Sacro Cuore e le Litanie del Sacro Cuore (clicca qui).

= = = = = = = = = = = = = = = = =

Per la nostra formazione, leggiamo il racconto dell’incontro tra San Francesco e il Sultano, tratto dalla biografia di San Francesco d’Assisi (Legenda maior Sancti Francisci), scritta da San Bonaventura da Bagnoregio. Il testo potrà anche essere scaricato in formato pdf cliccando qui; in tal modo potrete costituire e conservare la vostra biblioteca di letture di formazione.

.

NOTIZIE E AVVISI

 Ricordiamo che presso le Cappelle della Fraternità San Pio X la Santa Messa in rito antico viene sempre celebrata, senza interruzioni nel periodo estivo. Per l’elenco completo delle Cappelle in Italia, clicca qui.

Ogni domenica e festa di precetto a Bergamo, alle ore 9.00, nella chiesa della Madonna della Neve, viene celebrata la Santa Messa in rito antico.

–  Ogni domenica e festa di precetto a San Lorenzo, frazione di Pizzoli (AQ), alle ore 18.00, presso l’Abbazia di Sant’Equizio, viene celebrata la Santa Messa in rito antico.

– Ogni domenica e festa di precetto a Milano, nella chiesa di Santa Maria della Consolazione, in largo Cairoli, viene celebrata alle 10.00 la Santa Messa in Rito ambrosiano antico. Per informazioni:http://messatradizionalemilano.blogspot.it/ . La celebrazione della Santa Messa è sospesa nel mese di agosto.

– Ogni domenica e festa di precetto, a Monza, viene celebrata la Santa Messa in rito antico alle 18.45, nella chiesa delle Adoratrici Perpetue del Santissimo Sacramento, via Italia 37. Per informazioni, cliccare “La Messa di sempre – Monza” . La celebrazione della Santa Messa è sospesa nei mesi di luglio e agosto.

– Ogni primo venerdì del mese, al Priorato Madonna di Loreto, a Rimini-Spadarolo, alle ore 21, Adorazione Eucaristica notturna per riparare le offese e gli oltraggi al Sacro Cuore di Gesù.

– a Firenze, nell’Oratorio di S. Francesco Poverino, Santa Messa domenicale in rito antico alle ore 10 e tutti i venerdì, alle ore 18.30, Preghiera di Riparazione (S. Rosario, Litanie del Sacro Cuore, Atto di riparazione ed altre preci anche per impetrare l’aiuto divino alla Chiesa martire della ferocia islamica). Per informazioni: Dante Pastorelli, dante.pastorelli@virgilio.it, tel. 055.600804. Si informa che dopo la S. Messa di Domenica 26 Giugno l’attività religiosa, compresa la Preghiera di Riparazione al Cuore di Gesù, è sospesa. La celebrazione della S. Messa riprenderà regolarmente Domenica 4 Settembre, sempre alle ore 10. La Preghiera di Riparazione riprenderà il venerdì successivo come di solito alle 18,30.
Nel corso della pausa estiva saranno effettuati importanti lavori di ristrutturazione all’immobile.

– Ogni venerdì un gruppo di fedeli si ritrova per la preghiera a Cremona. Per informazioni: Mauro Faverzani  – mauro.faverzani@gmail.com

– Ogni primo venerdì del mese viene celebrata la Santa Messa in rito antico alle 19.30 a Modena nella parrocchia dello Spirito Santo in via Fratelli Rosselli. Vi partecipano alcuni aderenti alla Lega di riparazione  secondo le intenzioni proposte dalla nostra iniziativa. Ricordiamo che nella medesima chiesa viene celebrata ogni domenica alle 17 la S. Messa (dal 2007) e, a richiesta, anche gli altri sacramenti.

– Se altri sacerdoti fossero disposti a fare lo stesso nella zona in cui operano, ce lo facciano sapere e provvederemo a darne comunicazione.

– Ricordiamo che è possibile anche il semplice incontro tra laici che preghino secondo le intenzioni della Lega come già indicato. Anche in questo caso, sarebbe utile segnalarcelo in modo da poterne dare comunicazione. Rimane il fatto che lo strumento più efficace per la diffusione è il passaparola, che sarebbe meglio chiamare apostolato.

– Nei limiti delle nostre forze, siamo a disposizione per incontrare gli amici che intendono impegnarsi in questa impresa. Per questo, si faccia riferimento all’indirizzo di posta elettronica della Lega di riparazione, legariparazione@email.it , e troveremo il modo e il tempo per farlo.

Paolo Deotto – Alessandro Gnocchi

Sia lodato Gesù Cristo

.

LETTURA DI FORMAZIONE

.

zzsfrncsc

.

San Francesco sfida il Sultano alla prova del fuoco. San Francesco spiega al Sultano quando la guerra è giusta

Da “Legenda maior Sancti Francisci”, scritta da San Bonaventura da Bagnoregio – per scaricare il testo in formato pdf, clicca qui

.

Il Santo invitò il sovrano islamico, sultano d’Egitto Malik-al-Kâmil,  ad accendere un gran fuoco e poi lo sfidò: “io, con i tuoi sacerdoti, entrerò nel fuoco e così, almeno, potrai conoscere quale fede, a ragion veduta, si deve tenere più certa e più santa”. E, davanti al diniego del re, San Francesco incalzò: “entrerò nel fuoco da solo. Se verrò bruciato, ciò venga imputato ai miei peccati; se invece la potenza divina mi farà uscire sano e salvo, riconoscerete Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio, come il vero Dio e signore, salvatore di tutti”.

Ma il sultano gli rispose che non osava accettare questa sfida, per timore di una sedizione popolare.

Inoltre il sultano d’Egitto Malik-al-Kâmil disse al Santo:

Il vostro Signore vi ha insegnato nei suoi Vangeli che non dovete rendere male per male, e anche di abbandonare il mantello… Ma allora i cristiani non dovrebbero invadere i miei stati”.

Il Santo gli rispose così:

Sembra che non abbiate letto per intero il Vangelo di Nostro Signore Gesù Cristo, perché vi è anche detto: ‘Se il tuo occhio ti scandalizza, cávalo e géttalo lontano da te…’ Dunque, con questo Egli ha voluto insegnarci che benché un uomo possa esser per noi tanto caro o tanto parente stretto, prezioso come il nostro occhio, se si allontana dalla fede e dall’amore di Nostro Signore, noi dobbiamo separarcene, rifiutarlo e gettarlo lontano da noi. Ecco perché i cristiani hanno avuto ragione di invadere le terre che voi occupate, perché avete offeso il nome di Cristo e avete sottratto al suo culto tutti quelli che avete potuto. Ma se volete conoscere il nostro Creatore e Redentore, confessarlo e rendergli omaggio, i cristiani vi amerebbero come si amano fra loro”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

1 commento su “Lega cattolica per la preghiera di riparazione. Preghiere di riparazione per i sacrilegi compiuti in Italia e in Francia durante la S. Messa di domenica 31 luglio. Notizie e avvisi e una lettura di formazione sull’incontro tra San Francesco d’Assisi e il Sultano”

  1. Sarebbe ora che i pastori spiegassero ai fedeli cattolici che San Francesco non era né buonista né pacifista.Le riunioni interconfessionali di Assisi sono state un tragico errore e hanno portato alla profanazione del tempio di Dio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su