L’ex presidente dell’Ordine dei medici del Portogallo nuova vittima del “gender diktat” ? – di Luca Romani

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

di Luca Romani

.

.

L’ex presidente dell’Ordine dei medici del Portogallo, chirurgo plastico e pediatrico, Antonio Gentil Martins in una recente intervista rilasciata a Expressoha tuonato contro l’omosessualità e la maternità surrogata, finendo immediatamente nel tritacarne LGBT+.
Le parole dell’anziano medico 87enne hanno fatto grande scalpore in quanto oltre a toccare temi “sensibili” hanno preso di mira l’idolo sportivo nazionale Cristiano Ronaldo, definito senza giri di parole, un “immorale senza educazione” per aver fatto ricorso alla GPA (gestazione per altri), mettendo al mondo due figli privi di una madre:

“Il ricorso alla maternità surrogata lo considero un grave crimine. È degradante, una tristezza. Ronaldo è un atleta eccellente, ha un immenso merito, ma è un immorale, non può essere d’esempio per nessuno. Ogni bambino ha diritto a una madre. Di più: penso che una delle grandi colpe di questo sia di sua madre, quella donna non gli ha dato un’educazione”

Gentil Martins ha anche parlato dell’omosessualità sempre più diffusa e “normalizzata” nella società odierna esprimendo il suo autorevole e unpolitically correct parere medico a riguardo:

“Perché il mondo prosegua ci devono essere uomini e donne. Li tratto come malati qualsiasi. L’omosessualità è corretta? Penso di no, è un’anomalia, una deviazione della personalità. Come i sadomasochisti, o gli autolesionisti“.

Parole troppo “forti” e “scomode” per le orecchie ideologizzate odierne come attesta il quotidiano Observador riportando la notizia che l’Ordine dei medici portoghese ha intenzione di aprire un’inchiesta interna riguardo le “incomprensibili” dichiarazioni del suo ex presidente. Un altro “gender diktat” è servito.

.

fonte: Osservatorio Gender – Famiglia Domani   

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

4 commenti su “L’ex presidente dell’Ordine dei medici del Portogallo nuova vittima del “gender diktat” ? – di Luca Romani”

  1. grande Presidente, questi sono gli eroi del nostro tempo, che sfidano i venti e le folgori della follia universale imperversante, altro che i gaglioffi che la assecondano esimendosi dalla capacità di giudicare…..

  2. Non Metuens Verbum

    In una società normalmente sana, sarebbero dichiarazioni talmente ovvie da cadere nel banale. Oggi per essere banalmente ovvii bisogna trasformarsi in eroi.

  3. Mi ripeto, ma ne vale la pena : in un mondo di pazzi i sani di mente vengono rinchiusi in manicomio; in un mondo di farabutti le persone oneste finiscono in galera; in un mondo di anime perdute votate al demonio, i veri cattolici (ormai pochissimi) vengono dileggiati, derisi, emarginati e forse anche passati per le cd “vie di fatto”. Forza e coraggio, a Dio nulla sfugge, saprà provvedere al Suo “piccolo resto”. L J C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su