L’ultima picconata del Grande Riformatore – di Maria Guarini

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi nei cieli, sulla terra e sotto terra; e ogni lingua proclami che Gesù Cristo è il Signore, a gloria di Dio Padre. (Fil 2,10.11)

di Maria Guarini

.

zzzzvdrsIl 6 gennaio, giorno dell’Epifania del Signore, una delle feste cardinali cristiane, giunge l’ennesima picconata ai cardini della nostra Fede. E questa volta l’impatto è più forte e anche più rovinoso, perché l’evento è ‘confezionato’ con le tecniche di comunicazione che lo diffondono capillarmente in tutto il mondo, sulle reti sociali e per ogni dove l’enfasi mediatica che accompagna gli atti di questo papa lo porterà.

Lo potete verificare nel video (clicca sull’immagine), diffuso come « iniziativa globale sostenuta dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa (Apostolato della Preghiera) per collaborare alla diffusione delle intenzioni mensili del Santo Padre sulle sfide dell’umanità ». Strana commistione del glorioso Apostolato della Preghiera con una non meglio identificata Rete Mondiale di Preghiera del Papa che, presentata come iniziativa globale, acquista una veste ed una identità sincretistica : la globalità che sostituisce la cattolicità?

E così, proprio il giorno che onora la manifestazione di Dio in mezzo agli uomini si concretizza l’ennesimo atto dissacratore di Bergoglio.

Proprio in questo giorno i nostri Padri ci hanno consegnato in una stessa Epifania tre manifestazioni della gloria di Cristo: il mistero dei Magi venuti dall’Oriente sotto la guida della Stella per onorare la divina Regalità del Bambino di Betlemme; il mistero del Battesimo di Cristo proclamato Figlio di Dio nelle acque del Giordano dalla voce stessa del Padre celeste; e infine il mistero della potenza divina di quello stesso Cristo che trasforma l’acqua in vino al simbolico banchetto delle Nozze di Cana.

E cos’abbiamo dovuto vedere proprio oggi? Un bambolotto nudo, senza alcuna traccia della sua divinità – peraltro al posto della Croce culmine e fonte del compimento che Cristo Signore ha dato alla storia umana, restaurata come storia umano-divina – insieme ad un Budda, ad un candelabro ebraico e ad un rosario mussulmano, all’insegna del questo o quello per me pari sono

L’impatto visivo è forte, immediato, si stampa nell’immaginario collettivo, innestandovi le coordinate della Nuova Religione Mondiale. Se qualcuno avesse ancora dei dubbi è arrivato il momento di prenderne atto. Diventa ancor più subdolamente ingannevole perché è noto che le immagini incidono più di molte parole e arrivano immediatamente in profondità senza il filtro della ragione… Se siamo in grado di decodificarle e prenderne le distanze riusciamo a difenderci, altrimenti no.

E non siamo tutti figli di Dio, come Bergoglio afferma nel video. Ogni uomo è creatura di Dio ma: « A quanti però l’hanno accolto, ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali non da sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati». (Gv Prologo, 11-13) È solo in Cristo, il Figlio diletto nel quale il Padre si compiace, che riceviamo l’adozione a figli!

Del resto non erano mancati segnali inquietanti fin dai primi giorni di questo papato. In questo blog sono riportate, in diretta, molte sottolineature delle varie ‘distorsioni’ incontrate fino ad oggi. Purtroppo sembrano grida nel deserto, ma dai nostri cuori di certo arriveranno fino al Cielo.
Sintetizzo brevemente di seguito i momenti in cui Bergoglio ha messo la sua impronta personale in molti eventi centrali della vita ecclesiale (altri articoli sul blog possono essere trovati utilizzando il motore di ricerca interno):

.

  1. a partire da quel nefasto Giovedì Santo 2013 con la profanazione della istituzione del Sacerdozio [qui];
  2. con la scarsa attenzione alla Liturgia fonte e culmine della Fede ed anzi col disprezzo per la liturgia antica e la Tradizione [qui], successivamente confermato e rafforzato dalla saga dei Francescani dell’Immacolata e la tendenza generale che ne consegue, con l’allineamento di clero e vescovi – tolte alcune eccezioni – che col Predecessore ce lo sognavamo!
  3. con le sue inedite idee dell’Incarnazione [qui]
  4. con la profanazione della Pentecoste nell’evento sincretista del 2014 [qui];
  5. con la sconfessione della Regalità di Cristo proprio nella ricorrenza di Cristo Re [qui];
  6. con l’adorazione in moschea rivolto alla mecca mentre l’Imam salmodiava. Ma noi non adoriamo un dio-unico con musulmani ed ebrei [qui];
  7. con l’ONU delle religioni messe tutte sullo stesso piano: pace garantita ed autocentrata, anzichè fondata su Cristo non più annunciato né nominato [qui];
  8. con la prostrazione di un papa spoglio di tutte le sue insegne ad un Patriarca rivestito dei simboli della sua dignità [qui];
  9. con la dichiarazione della bontà del Corano (senza contare tutte le precedenti enfatiche dichiarazioni sull’islam e le improprie commistioni con l’ebraismo): Il Corano è un libro di pace, è un libro profetico di pace(anche se non è un’affermazione sua ma la ripresa di un punto di vista dell’Islam, che evidentemente approva) [qui], mentre migliaia di cristiani vengono massacrati in nome di ciò che esso contiene e veicola. Del resto ricordiamo ancora quando ha invitato a ‘condividere’, incoraggiando i musulmani a leggere il Corano, come fosse indifferente rispetto al Vangelo, che invece siamo tenuti ad annunciare [qui].
  10. la cancellazione del Tu es Petrusdalla celebrazione dell’Immacolata può sembrare un aspetto meno eclatante, ma non è meno significativo. [qui]
  11. che dire ancora dell’8 dicembre scorso, della profanazione della Basilica [qui] nonché della inaugurazione del’Anno della Misericordia a buon mercato. Nonché della entrata in vigore del motu proprio che sembra introdurre quello che è stato chiamato il “divorzio cattolico” [qui]?
  12. per non parlare della indebita communicatio in sacris et aliacon i Luterani che vorrebbe prepararci ad un 2017 che invece del reditus degli eretici, vorrebbe vederci sempre più ad essi assimilati. [qui indice dei principali articoli pubblicati sul ‘falso’ ecumenismo]
  13. Del consolidamento della sinodalità e del conciliarismo? Il “C9” e la decentralizzazione della Chiesa [qui]

___________________________________

Una biografia di Papa Francesco – dal titolo Il grande riformatore rivela che c’è stata una discreta, ma molto organizzata, campagna a sostegno del cardinale Bergoglio promossa da un piccolo gruppo di cardinali europei, che ne ha consentito la sorprendentemente rapida elezione. L’autore del libro, lo scrittore cattolico inglese Austen Ivereigh, lo chiama “Team Bergoglio” e rivela cene private e altri incontri di cardinali nei giorni precedenti il conclave, sotto la coltre del più assoluto silenzio. Ne parla il Telegraph. Lo annunciavamo qui ed è approfondito qui.

Più recentemente un articolo di Edward Pentin, che richiama il pre-conclave 2005, permette di rilevare l’enorme differenza tra le dinamiche fisiologiche in ragione dell’importanza della scelta richiesta ai cardinali e il fatto, ormai acclarato, che l’informale « team Bergoglio » era in realtà l’organizzatissima cerchia segreta « Gruppo di San Gallo ». [qui]

.

fonte: Chiesa e postconcilio 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

20 commenti su “L’ultima picconata del Grande Riformatore – di Maria Guarini”

  1. Continuazione di quanto iniziato da Roncalli…. serve distaccarsi dagli eretici, questa è apostasia – profetizzata da San Paolo per la fine, questa si chiama religione unica mondiale, questa è la dottrina massonica insegnata nelle logge e retrologge, questo è satana e sua farina…ed allora non una cum con gli apostati.

  2. Eccolo ancora all’opera Papa Dolcino I (ricordate il racconto di Pucci Cipriani qualche giorno fa?), con la sua voce suadente e accattivante (ancor più avvantaggiato dall’uso della lingua madre), buono e misericordioso quanto non mai. “Grande, fantastico” ha già esultato qualcuno (i soliti nemici della Chiesa gasati al massimo). Eccolo qua Dolcino col suo piccone in mano a sfasciare quel poco che è rimasto. E bisogna pregarci pure per queste sue malsane intenzioni? Eh, no, caro Dolcino, pregarci pure è davvero troppo; caso mai pregare perché tu stesso possa ravvederti e chiedere perdono a Dio e a quelli che disgraziatamente stai traviando; questo sì che è misericordioso! E scusa se sto dandoti del tu.

  3. Ma avete notato che faccia ha? Se le immagini incidono più delle parole, riprendendo un’espressione della dott.a Guarini, è già tutto detto.
    Non so dire da quali sentimenti sono attraversata in questo momento, sento solo di gridare: Gesù, Maria, aiuto!
    Poco prima di entrare su questo sito, sono stata su ‘Messa in latino’, che riporta lo stesso video; non l’ho visto tutto perché, per la fretta, non avendo letto bene, mi era sembrata una ricostruzione. E invece, che ti scopro: non è una ricostruzione di qualcuno, ma un video montato apposta!
    Però… Negli ultimi giorni mi si sono chiarite molte cose su papa Francesco (se e dove sbaglio, chi è più preparato di me mi corregga). Ho appena finito di leggere gli interventi di Mons. Lefebvre al CVII. Sono quindi andata a leggere, qui e là, alcuni documenti conciliari. Sono arrivata alla conclusione che, a modo suo, ha ragione Francesco: finora del CVII è stato fatto poco o niente, è sua intenzione attuarlo in pieno.
    Questo video che tanto ci scandalizza

    1. … come l’interreligiosità che è una grazia? Può derivare da Nostra Aetate n.2.
      Il video di 2 anni fa dove disse a cristiani e mussulmani di condividere Vangelo e corano, perché c’è un solo Dio, agli uni ha parlato in una maniera agli altri in un’altra, che tanto mi scandalizzò perché lo ritenni non solo non cattolico, ma non cristiano? N.A. n.3.
      La collegialità e la sinodalità? Da qualche parte di LG.
      “Ognuno ha una propria idea di bene e di male, ecc.”, intervento prima pubblicato sul sito vaticano, poi cancellato, poi ancora pubblicato tal quale su un libro? Dignitatis humanae.
      Si potrebbe continuare.
      N.B. La mia è stata una lettura di alcune parti di doc. del CVII affrettata e superficiale, qui riporto ciò che più mi ricordo e che ho annotato. Sarebbe interessante poter approfondire.

      1. E poi quando scrivo che, secondo me, i documenti del CV II sarebbero da bruciare sulla pubblica piazza (come fece Lutero con la bolla pontificia) mi censuraro. E’ inutile fermarsi a metà del guado: bisogna andare a fondo, alle radici, e lei ci è andata, cara Claudia, complimenti vivissimi. Laudetur Jesus Cristus

  4. Appurato che l’attuale biancovestito è stato eletto dalla “San Gallo Mafia”, probabilmente in modo invalido, rinnovo il mio consiglio: occupiamoci d’altro e di altri.
    Dalla persona in questione e dalla Mafia possiamo attenderci solo una velocissima corsa verso il Baratro, o un ulteriore allontanamento dalla Terra nello Spazio Catto-massonico, il che è lo stesso.

    Oggi ho sentito trenta secondi di dichiarazioni di Enzo Bianchi, facendo “zapping”. Sono capitato su: “Il fatto che si sprechi molto cibo grida vendetta all’ UMANITA’ “. Testuale

  5. luciano pranzetti

    La sua ignoranza della teologìa e dei fondamentali della Chiesa di Cristo – unica e sola vera – si estende anche alla Sacra Scrittura. Nell’Angelus del 6 ha detto, davanti a migliaia di ebeti e confuse persone, che i pastori – gente grezza e, per lo più “briganti” – hanno avuto l’annuncio della Nascita di Gesù dalla stella dei Magi. Che ci facevano, allora, gli angeli a cantare “Gloria in excelsis Deo”?
    Presunzione, dolo, ignoranza: ecco le virtù di chi sarà fatto santo sùbito.

    1. Caro Luciano, mi sembra di aver letto che abbia anche aggiunto che, forse, quei pastori erano de briganti: ciliegina sulla torta natalizia ! chissà, a lui piacciono solo i lestofanti, i mariuoli, e non nutre molta simpatia per i devoti e pii cattolici, specialmente quelli tradizionalist.

    2. Giorgio Mario Bergoglio non ha detto esattamente così … ecco il testo: ” I pastori e i Magi sono molto diversi tra loro; una cosa però li accomuna: il cielo. I pastori di Betlemme accorsero subito a vedere Gesù non perché fossero particolarmente buoni, ma perché vegliavano di notte e, alzando gli occhi al cielo, videro un segno, ascoltarono il suo messaggio e lo seguirono. Così pure i Magi: scrutavano i cieli, videro una nuova stella, interpretarono il segno e si misero in cammino, da lontano”. Ciò non assolve Bergoglio da altri ed assai più gravi errori: il video è impressionante ma va interpretato come il compimento di un processo iniziato con il Concilio Vaticano II, proseguito coll’incontro di Assisi dell’86 quando Carlo Wojtyla (detto “san Giovanni Paolo II”) autorizzò la preghiera delle false religioni ai loro falsi dèi per la pace … E i falsi dèi hanno risposto: viviamo in un’epoca di pace e di fraternità, no? E’ sotto gli occhi di tutti. O mi sbaglio …

  6. Nei giorni scorsi il “papa” ha anche detto che “la chiesa non può illudersi di brillare di luce propria e non faccia proselitismo”. Cosa intendeva dire? Io sapevo che la chiesa brilla di luce propria in quanto è la luce di Gesù Cristo il quale ha raccomandato di convertire tutti nel Suo nome.

  7. Anch’io penso che la rivoluzione nella Chiesa abbia avuto inizio con il CVII e che tutti i Pontefici da allora in poi siano stati – ciascuno a suo modo – allineati con il concilio stesso. Sarebbe bene ricordarcene quando discutiamo di scisma, onde evitare che questo argomento diventi un boomerang per i tradizionalisti. Per quello che ho capito della storia della Chiesa, gli scismatici erano gli eretici, ovvero quelli che volontariamente si allontanavano dal cattolicesimo romano inteso nel senso tradizionale. Pertanto con sempre maggiore evidenza la Messa in Latino VO appare come l’unico rimedio e anche il vero obbiettivo di ogni possibile azione in difesa della vera Chiesa.

  8. Non dobbiamo farci prendere dal panico, quello che il Nemico, con somma astuzia, mette nel nostro cuore.
    Abbiamo un esempio da seguire, sant’ Atanasio, che visse in un momento buio all’ incirca come il nostro. Dove anche il papa, sopra tutto per motivi politico-geografici ( eh, quando si mischia il sacro e il profano escono dei mostri), non sosteneva proprio Ario ma quasi.
    Atanasio non se ne andò, sbattendo la porta ( e ne avrebbe avute di ragioni per farlo), ma combatte’ risoluto per la verità. In compagnia d pochi consacrati ma della stragrande maggioranza dei fedeli. Il popolo di Dio (qui davvero, nell’accezione del Vaticano II) comprese quello che molti teologi negavano e difese intrepido l’ ortodossia. Finchè Gesù Cristo decise di por fine all’ eresia (nei nostri tempi ricomparsa con virulenza). Su, preghiamo e facciamo penitenza. Sui Pastori non possiamo contare. Non resta che appellarci al Salvatore e alla Sua degna Madre.

  9. Caro raffaele, che dire del priore=? ognuno ha il proprio dio…il pasciuto priore indubbiamente riconosce il dio cibo..

  10. Quanto mi piacerebbe che qualche prelato mi chiarisse il concetto sul fare proselitismo..lo scorso anno assistetti durante un incontro religioso, ad una catechesi di un conosciuto monsignore veneto, il cui tema erano i 72 che il Signore mandò…ebbene, non fece altro che ripetere che per testimoniare il Signore non si deve andare in giro, non si deve andare a fare proseliti etc…ma San Paolo allora..cosa cavolo è andato in giro a fare per tutti quegli anni se bastava starsene a casa per testimoniare???

    1. In ogni epoca, la Chiesa ha solo due vie: o “resta ferma”, facendosi sfruttare e “catechizzare” dai nemici, o va in missione, dando alle persone raggiunte gioielli di civiltà e di Grazia. O esporta gemme, o importa spazzatura.
      Oggi i Pastori/Lupi si dedicano a sfruttare e “catechizzare” la Chiesa… proprio come fanno da secoli gli eretici

  11. Siamo in aperta Impostura religiosa e apostasia dalla Verità (Catechismo C.C. n.675 )! Faranno correzioni p. Lombard .e i gesuiti ?qui nel video è chiaramente detto: ” siamo tutti figli di un unico DIO”! C’è da inorridire!.parole e negazione assoluta della Redenzione di Gesù Cristo. Si sta attuando lo schema del Card.Martini,.e attuazione della Religione Unica mondiale Massonica.Tutti creature di DIo, ma Figli di Dio solo per il Sacrificio della croce di ns. Signore Gesù Cristo, ridonandoci la Vita eterna versando tutto il suo Preziosissimo Sangue.La sola religione “rivelata da Dio stesso” è quella cattolica = non vogliono più dirlo, non hanno più fede i vertici della Chiesa Cattolica, e il suo Vicario !? Solo credendo in Gesù « A quanti però l’hanno accolto, ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali non da sangue, né da volere di carne, né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati».(Gv Prologo,11-13) .Perdono e Misericordia Signore Gesù…

    1. Carlo Viviani

      Il video è allucinante, da non credere. E pensare che c’è ancora chi non vuole vedere in questo apostata e profeta dell’anticristo, la realtà e il prossimo futuro della Chiesa!

  12. Nostro Signore Gesu’ continua ad essere oltraggiato e dissacrato, messo alla pari di queste false religioni, che non daranno mai la Salvezza, ma forse loro ancora non sanno, oppure lo sanno e fanno finta di niente, che nessuno, ma proprio nessuno arrivera’ al Padre, se non per mezzo di suo figlio Gesu’ Cristo, dopo 2 mila anni, ancora non vogliono riconoscere la DIVINITA’ di nostro Signore Gesu’, il Vescovo Bergoglio vorrebbe riformare, aggiornare, ma Gesu’ cosi e’ stato, cosi e’, e cosi rimarra’ fino alla fine dei tempi, il cielo e la terra passeranno, ma lei sue Divine parole non passeranno mai.
    SIA LODATO GESU’ CRISTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su