Migranti – di Piero Vassallo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

L’imperterrito governo italiano, unico in Europa tarantolato e castrato dal buonismo e intossicato dal pensiero pseudo ecumenico, continua, purtroppo, ad accogliere missionari islamici travestiti da profughi in simulata ricerca di occupazione, e ad alloggiarli e nutrirli a spese dei contribuenti italiani.

di Piero Vassallo

.

zplltrIn Italia i disoccupati censiti dagli organi dello stato sono attualmente 3.293.000, il 12,4% della popolazione potenzialmente attiva. Si tratta di una cifra desolante, allarmante, in modo speciale allorché si considerano due notizie intorno alla crisi in atto: la fuga all’estero delle giovani eccellenze, formate dalle università italiane, e la precipitosa, allarmante salita della  percentuale dei disoccupati italiani ad una quota due volte superiore a quella (6%) dei disoccupati tedeschi.

Di qui la evidente necessità di arrestare (o almeno frenare) il flusso dei migranti terzomondiali, spesso destinati allo stato di nullafacenti, di accattoni e/o di potenziali malavitosi, dopo essere stati attratti in Italia dall’illusione di trovare una cordiale e festosa accoglienza e un impiego generosamente remunerato.

Un desiderio (un sogno) quello dei migranti, il mantenimento dei quali incrementa (purtroppo) la già ingente spessa pubblica.

Quel che è peggio la tolleranza e la cecità del governo nazionale incoraggiano gli immigrati a scivolare e a rovinare – in alta percentuale – nel desolato sottobosco del lavoro nero e/o in quello ruggente e avvelenato della criminalità organizzata.

Alcune aree delle grandi città italiane sono diventate infrequentabili a causa della presenza minacciosa e tossica di migranti senza onesta occupazione.

I servizi televisivi, che documentano il degrado messo in atto da migranti sguinzagliati dai politici fedeli all’ideologia, che promuove il disordine, attraversano gli impassibili schermi degli spettatori televisivi senza sollevare una giustificata insorgenza.

Non si può tacere il fatto che promotori dei flussi migratori sono agenti culturali ora eccitati dal un rovente delirio pseudo ecumenico ora schierati al soldo di speculatori e banchieri miliardari, infiammati dall’insano desiderio di umiliare, scuotere e corrompere la civiltà cristiana, ai loro occhi colpevole di condannare e ostacolare il miserabile e schifoso crimine degli usurai.

Di qui l’obbligo, incombente sul governo italiano, di vigilare con la necessaria attenzione, denunciare e intralciare risolutamente i c. d. flussi migratori, che sono finanziati da governi  missionari, arricchiti dal commercio del petrolio e intossicati dal desiderio di esportare la falsa religione di Maometto.

La necessità di procedere con estrema cautela all’accoglienza dei migranti (ostili, per statuto, alla civiltà occidentale e altamente refrattari all’onesto fatica) è riconosciuta addirittura da un collaudato aperturista & buonista, quale è José Bergoglio.

L’imperterrito governo italiano, unico in Europa tarantolato e castrato dal buonismo e intossicato dal pensiero pseudo ecumenico, continua, purtroppo, ad accogliere missionari islamici travestiti da profughi in simulata ricerca di occupazione, e ad alloggiarli e nutrirli a spese dei contribuenti italiani.

La disgraziata assenza di un destra nazionale, capace di opporsi efficacemente al delirio pseudo ecumenico, inutilmente denunciato da una cultura vivace e combattiva, facilita l’azione dei politicanti progressisti, i quali impediscono la vista dell’eversione islamica, che soggiace, in perfetta tranquillità, alla patetica e piagnucolosa folla degli immigrati.

.

fonte: blog dell’Autore 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

7 commenti su “Migranti – di Piero Vassallo”

  1. Raffaele Giovanelli

    Si è formata una pericolosa alleanza tra il Vaticano e i dirigenti di quella parte della pubblica opinione che ancora ama autodefinirsi di sinistra. Entrambi nutrono, per diverse ragioni, il desiderio di distruggere questa Italia nata dall’ormai dimenticato Risorgimento. Durante la prima guerra mondiale ci furono cappellani militari che praticarono lo spionaggio a favore dell’Austria. Che cosa fecero i comunisti contro la nazione italiana andrebbe raccontato alle giovani generazioni. Oggi hanno trovato un’alleanza per tagliare il ramo su cui entrambi stanno appesi, ma forse non lo sanno! Ma non si tratta di chiacchiere da salotto. Questa volta ci sarà un bagno di sangue e la distruzione dell’Italia sino all’ultimo angolo.

  2. Notizia di oggi: Robert De Niro (in realtà Di Niro), starebbe per lasciare gli USA per rintanarsi a Ferrazzano, il bellissimo paesello dei suoi nonni. Non potendo prendere a pugni Donald Trump ha deciso di consolarsi tra i lupi, le foreste e i sapori molisani. Immagino quale spot per Matteo Renzi e le sue truppe, sia per il referendum che per i migranti. Già immagino la retorica sugli italiani, noto popolo di fannulloni, delinquenti, stupratori, attaccati agli abiti firmati, alla pignoleria relativa al cibo e assistiti, che furono migranti! Se davvero accadrà, il mortaretto fiorentino avrà un’ottima sponda. Ah, dimenticavo…per Matteo Renzi il Molise non esiste…!

  3. giorgio rapanelli

    Un fatto che ha sconcertato gli abitanti della mia via è il seguente: Nella mia via vive oggi una famiglia di pakistani, la quale, dopo un periodo di lavoro in Italia, era emigrata in Gran Bretagna. Adesso, questa famiglia è ritornata. La moglie era sempre andata a volto scoperto. Adesso, l’abbiamo vista con il niqab. E’ un messaggio che ci viene dato, ora che è diventata cittadina italiana?
    Il fenomeno dell’accoglienza buonista verrà pagato duramente dal popolo italiano. Questo papa sarà, un giorno, maledetto. Speriamo che venga anche qui un Trump che sconfigga i satanisti che ci governano… Ma, guardandomi intorno, ci credo poco.

  4. Il Governo Italiano non é fatto ne’ di deficienti né di TRADITORI , ma come ha detto Salvini (riferendosi ad un uomo politico italiano)di SERVI. Servi dei poteri forti,dei Soros,delle banche ,dei fondi, delle agenzie di rating , di Bruxelles(ma anche lì sono servi e marionette; i burattinai sono altrove). Stanno solo attuando il piano Kalergi(a proposito ,a quando un articolo su questo signore e sul suo piano, dal suo inizio ad oggi ?). VOTIAMO in MASSA NO al REFERENDUM e cominciamo a dare una spallata pure noi. Mancanza di una DESTRA nazionale ? Ma se la gente non vota gli unici due partiti decenti che si oppongono all’INVASIONE(Lega Nord e Fratelli d’Italia ) che ci possiamo fare ? Affrettiamo il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria e aspettiamo.

  5. Gentie Dr. Vassallo, bellissimo il suo articolo.grazie
    La destra italiana oramai è morta e sepolta, i tempi di G. Almirante sono lontanissimi e Fini ,il traditore,sappiamo come è andata a finire!
    Ci resterebbe un Salvini, che però è bravo solo a parole…
    Io,mi affido a Cristo Re…che illumini la nostra Patria di menti che appartengono a uomini che, appartengono a Dio.

  6. Cortese Signora Vittoria, Salvini – il modesto e simpatico Salvini – non è San Tommaso Moro – ma è un uomo serio e un onesto politico, che obbedisce al buon senso e non è ostile al Cattolicesimo. Apprezzati, dopo Salvini, sono anche Meloni e Toti. Renzi è poca cosa, le sue dame sono figurine (ochette) licenziate da un concorso di bellezza, Casini è scivolato a sinistra, Berlusconi è un liberale (ossia un incorreggibile seguace di un errore grave). Dobbiamo tener conto (a giustificazione di Salvini) della presenza frenante e capovolgente di Bergoglio e dello scarso influsso della Chiesa Cattolica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su