Note sulla resistenza di Matteo Salvini all’immigrazione selvaggia – di Piero Vassallo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Mescolate alle oscure verità della destra evoliana le buone ragioni di Matteo Salvini scendono al livello di una protesta circolante su se stessa

di Piero Vassallo

.

zzslvnLa Lega di Matteo Salvini promuove e conduce, insieme con i movimenti della destra radicale, una ferma e ragionevole opposizione alla politica pseudo umanitaria del governo italiano, responsabile di una scelta demagogica che sta facilitando l’immigrazione di stranieri dall’incerta identità e dalla oscura intenzione.

Quantunque apprezzabile, l’opposizione di Salvini manifesta, purtroppo, i limiti di una proposta finalizzata a risolvere una emergenza infelicemente gestita dal governo Renzi ma causata dalla pesante crisi demografica, ossia dall’allarmante discesa della popolazione italiana sotto la soglia di sostituzione.

L’immigrazione è la infelice e drammatica risposta alla galoppante denatalità causata dalle disgraziate e infami leggi proposte, negli anni del ruggente delirio sessantottino, dal duo lib-lab Fortuna & Baslini e approvate dall’ignavia dei c. d. moderati.

Non è possibile contrastare efficacemente la sgangherata logica immigrazionista senza risalire alle sue nascoste cause – diminuzione e invecchiamento della popolazione italiana – e senza proporre adeguate contromisure, cioè leggi (di segno opposto per diametro a quelle dettate dal vaneggiamento sessantottino) a sostegno delle famiglie italiane.

Per avviare un’azione finalizzata a sostenere le famiglie italiane occorre fare chiarezza sul dubbio contributo offerto dai vaghi frammenti di una destra inquinata dalle suggestioni del pensiero iniziatico/magico procedente nella direzione malthusiana indicata dai necrofili, che occupano i vertici del potere finanziario.

Purtroppo la cultura della destra è largamente inquinata dal pensiero di Julius Evola, un autore che ha condiviso e quasi anticipato gli argomenti terroristici dei neo-malthusiani.

Discepolo di Reghini e di Guénon, Evola, nel 1952 osservava, con spavento e orrore, la crescita della popolazione mondiale e affermava: “ci troviamo al cospetto di una fiumana che avanza ingrossandosi  sempre di più con l’effetto di acutizzare crisi e disordini di ogni specie” [1].

Nel 1952 Evola, capovolgendo la verità oggi sotto gli occhi di tutti, scriveva, nel saggio citato che “fra i fattori del disordine e della crisi dei tempi moderni, oltre a quelli dovuti a processi di sovversione … ve ne sono altri aventi un carattere naturale e che hanno un’efficacia solo perché l’uomo non prende posizione di fronte ad essi. Un fattore particolarmente importante di questo secondo genere è costituito dall’incremento della popolazione”.

Di qui una tesi che anticipa le idee malthusiane della banca felice: “Non vi è dubbio che ove fosse possibile ricondurre il mondo alla densità di popolazione che si aveva tre secoli fa conservando il grado attuale di civiltà materiale le questioni sociali ed economiche che travagliano i popoli di oggi si renderebbero pressoché irrilevanti”.

Mescolate alle oscure verità della destra evoliana le buone ragioni di Matteo Salvini scendono al livello di una protesta circolante su se stessa.

.

[1]  Cfr. Gli uomini e le rovine, a cura di Tommaso Passa, edizioni dell’Ascia, Roma 1952, pag. 207.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

5 commenti su “Note sulla resistenza di Matteo Salvini all’immigrazione selvaggia – di Piero Vassallo”

  1. Matteo Salvini sta conducendo una impari lotta contro l’Alta Finanza, le banche, i grandi potentati economici che stanno distruggendo popoli, sovranità, culture e tradizioni. E’ una battaglia difficile da vincersi, ma che occorre condurre fino all’ultimo minuto. Poiché temono che il “contagio” anti-eurototalitario possa spargersi sempre più nel vecchio continente (in)stabile e(d) (in)quieto, siffatti poteri forti, esaltando l’opera dei maggiordomi che hanno installato alla guida dei vari Governi, cominciano a propagandare dati “positivi” su di una ripresa dell’economia che, a mio parere sono FALSATI per soggiogare i popoli. Il tutto è cominciato alla fine dello scorso anno quando il democratico Obama, leader della sinistra mondiale(sta) ha regolarizzato 5 milioni di immigrati irregolari. A gennaio 2015 ha affermato: “La crisi è finita”. Guarda il caso, dopo queste parole, in europa, suddita provincia dell’impero USA, gli oracoli dei poteri forti hanno cominciato a parlare di segnali di…

  2. Fa rabbrividire il fatto che l’ Agenda 21 dell’ ONU sia gia’ stata attivata anche in Italia persino a livello di singoli comuni . Basata proprio sulla teoria Neomalthusiana ( che , come nota il Dr. Vassallo , trova ‘ trasversalmente ‘ alleati anche nella destra ) , agitando gli spaventapasseri della sovrappopolazione e dell’esaurimento delle risorse naturali e imposta a tutti i Paesi del mondo senza aver chiesto il parere a nessuno con slogan sinistrorsi e sinistri tipo ‘ sviluppo sostenibile ‘ o anche ‘ decrescita felice ‘ , spinge in realta’ il buon vecchio comunismo sotto le vesti di una ‘nuova’ ideologia , il comunitarianismo . E’ la gioia di globalisti , ‘verdi’ , abortisti ,adoratori di Gaia, nuovi ideologi dell’eugenetica e di nuove forme di sterilizzazione e di eutanasia . E’ la cultura della morte che avanza con ampi sorrisi e immagini francescane ( inteso San Francesco ). Se verra’ realizzata , ‘ 1984 ‘ di Orwell sembrera’ una fiaba ottocentesca a lieto fine .

  3. CAMERATA GRAFFIGNONE

    INDUBBIAMENTE EVOLA AVEVA UNA VISIONE “ELITARIA” E SELETTIVA DELL’UMANITA’,NON MOLTO CONFORME ALLA VISIONE CRISTIANA. RICORDO, QUANDO MILITAVO NEL GLORIOSO MSI, CHE LA MINORANZA RAUTIANA ERA SEGUACE DELLE TEORIE EVOLIANE E CONSIDERAVANO EVOLA IL LORO “MAESTRO” AL QUALE RAUTI FACEVA VISITA NELLA CASA ROMANA DEL FILOSOFO. INVECE A NOI ALMIRANTIANI NON CE NE IMPORTAVA PIU’ DI TANTO DI JULIUS,SE MAI SEGUIVAMO GENTILE,POUND,BRASILLACH.
    OGGI IL BUON SALVINI, PER QUANTO IN GAMBA, NON HA CERTO LA STATURA DEI GRANDI DELLA DESTRA DI UNA VOLTA…DOBBIAMO ACCONTENTARCI.

  4. Normanno Malaguti

    Mewno di una settimana fa, il dott. Ettorfe Gotti Tedeschi, ha tenuto una dotta conferenza in difesa della famiglia a Palazzo Malvezzi in Bologna, sede della Provincia, a gruppi di associazioni cattoliche, che hanno ascoltato con vivo intgeresse la proposta anti maltusian dell’illustre economista che é convinto come tutti coloro che hanno a cuore la difesa della società che il disastro economico finanziario nel quale siamo immersi dipende, in larghissima parte dal depauperamento della società stesa proprio per il calo demografico verticale che si é verificato in modo progrediente dal 1970 in poi. Egli propose di dare alle mamme dal momento dell’attesa accertata un sostegno di € 800 euro mensili, per 3 anni. Molti dissiero che non sarebbe stata una soluzione ma un
    pannicello caldo e che almeno sino ai 18 anni é necessario tale sostegno, ma che lo stato non ha fondi sufficienti.
    Ora la tesi di Gotti Tedeschi é validissima, ma senza il ritormo alla sovranità monetaria ideata da Auriti, é insostenibile!

  5. Il professor Vassallo ha colto l’essenza della questione. Vedendo le immagini della manifestazione di ieri, pensavo esattamente alle problematiche esposte in questo articolo. Il contorno nostalgico porta con se la dimensione spuria della politica, un inquinamento irrazionale che ha ormai contagiato esponenti di un mondo dubbio. Ha ragione il professor Vassallo, non si può combattere la politica pseudo umanitaria con il ‘portento’ invertito e opposto alla sana politica. Bisognerebbe interrogarsi sui percorsi di molti, la maggior parte giovani, che conducono a questa fascinazione irrazionale, che non è caratteristica di oggi. Questa fascinazione diabolica fu colta da Guido Manacorda in un incontro privato con Adolf Hitler, quando capì tutto l’impianto irrazionale dell’hitlerismo e la profonda differenza con il Fascismo italiano il cui nucleo era la romanità. Possiamo dire che oggi si è innamorati di una concezione evoliana di romanità che non è mai esistita, falsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su