Nozze gay: il Patriarcato ortodosso ‘rompe’ con il mondo protestante

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

zzzzchrtdss

.

Con un comunicato emesso lo scorso 3 giugno, il dipartimento delle relazioni estere del Patriarcato Ortodosso di Mosca ha annunciato la rottura delle relazioni con la comunità protestante unita di Francia e con i presbiteriani di Scozia, per la loro recente decisione di benedire le unioni omosessuali, decisione definita con estrema chiarezza e senza tanti giri di parole dagli ortodossi «incompatibile con la morale cristiana». Esclusa anche qualsiasi prospettiva di nuovi contatti ufficiali, almeno non nell’immediato futuro, ne è possibile o pensabile parlare di «compromessi», dopo la decisione assunta nel 2008 dal Concilio dei Vescovi, decisioni per la quale «le relazioni con le comunità protestanti» sarebbero dipese «dalla loro fedeltà alle norme morali dell’Evangelo».

Già nel 2003 la chiesa ortodossa russa assunse tale decisione e per gli stessi motivi nei confronti degli episcopaliani statunitensi, quando consacrarono «vescovo» Gene Robinson, dichiaratamente omosessuale. E nel 2005 altrettanto fecero con la comunità luterana di Svezia, avendo anche questa a sua volta aperto alle “nozze” gay, benedicendole.

Si badi come i rapporti degli ortodossi con i protestanti fossero anche più stretti di quelli della Chiesa Cattolica, in quanto gli ortodossi e le altre chiese orientali (etiope, copta, armena, siriaca ed assira) facevan parte con protestanti e anglicani del Consiglio Mondiale delle Chiesa, organismo di cui il Vaticano è invece semplice «osservatore».

.

fonte: NoCristianofobia 

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

21 commenti su “Nozze gay: il Patriarcato ortodosso ‘rompe’ con il mondo protestante”

  1. Tanto di cappello al patriarcato Ortodosso! E un’ulteriore deplorazione per quanto viene dal mondo (ex) cattolico dai cui giornali provengono dichiarazioni molto simili a rimbrotti per una marcia per la vita dove con orgoglio e con coraggio hanno sfilato preti vestiti da preti, fedeli col crocifisso alzato – insegna gloriosa della loro fede- e gente coi rosari in mano. Ma non eravamo figli della Madre Chiesa? Non ci sentivamo da essa protetti e consolati? Non era lì che trovavamo corrispondenza? E come mai da madre è divenuta matrigna? Come mai sta passando da un tradimento all’altro con la leggerezza di un soffio, o per meglio dire di un “buona sera” o di un “chi sono io”? Mi sorge un dubbio atroce: che ci siano troppi interessi da tutelare, troppe cosettine da tenersi care per cui no che non si può contrariare chi quelle cosettine e quei guadagnucci li assicura. Ma a mettersi col demonio, lo sappiano bene questi signori, perché mi pare che l’abbiano dimenticato, alla fine si perde sempre e i nodi verranno tutti al pettine. Come faranno allora, non di fronte agli uomini, ma di fronte al Padreterno a scioglierli?

    1. Sì, luce da oriente! Che consolazione! C’è ancora qualcuno che non ha perso la bussola della fede e della sana ragione.

  2. Massimo Scalfati

    “Un giorno la Russia si convertirà, se la consacrerete al mio cuore”. Così Maria a Fatima. Così è stato. La Russia difende i valori cristiani, la Tradizione, la Verità contro la menzogna dell’occidente decadente.

  3. giorgio rapanelli

    Per me la chiesa ortodossa è un punto di riferimento e di forza. La marea satanica che vuole togliere l’identità naturale agli esseri umani ed alle famiglie si infrange sulla barriera della Russia. Verso la quale si appunta la politica di Obama, che sulla storia dell’Ucraina russa vuole fare una guerra, contro gli interessi dell’intera Europa, soprattutto dell’Italia.
    Se non avessi una certo numero di cardinali, vescovi e sacerdoti che rimangono fedeli al dogma evangelico e a San Paolo, rinnegherei la Chiesa Cattolica.
    Non mi meraviglia il fatto che protestanti, luterani e compagnia bella abbiano aperto le porte al matrimonio gay… Satana sta lavorando bene su queste sette cristiane, ma non da oggi. Lo stesso Martin Lutero è stato un accolito di Satana. Se un domenicano, con la giustificazione di staccare i paesi nordici dalla corrotta Chiesa di Roma, fa la sua Rivoluzione Protestante, e toglie l’Eucaristia istituita dal Cristo, significa solo che era schierato con Satana.

    1. Era un Agostiniano, caro Giorgio. Talmente terrorizzato dal Diavolo e dall’Inferno da arrivare alla conclusione “Visto che il Male non può essere tolto, diciamo che il Bene e il Male sono necessari l’uno all’altro – e che tutto questo è voluto da Dio, che distribuisce anche gli uomini: un po’ in Paradiso, un po’ all’Inferno”. Hegel, 300 anni prima.

  4. Finora avevo creduto (e sperato) che la Chiesa sarebbe stata di nuovo una riunita sotto il papa … ora temo (spero) che sarà la Chiesa russa a farci fare un bagno di umiltà …

  5. Sono mesi che son giunto alla conclusione che solo la Russia ortodossa salverà il cristianesimo, del resto se è sopravvissuta a 70 anni di comunismo ateo e sanguinario qualche protezione “dall’Alto” la deve indubbiamente avere.

  6. E c’è anche Putin che, peccati ne fa anche lui, ma è contro le unioni gay e
    le dimostrazioni gay.
    Ha messo il tutto fuori legge.
    E poi a dimostrazione di questo è osteggiato al massimo dal grande Obama,
    che con le sanzioni volute da lui e imposte (!!!) dall’Europa, causa danni
    economici notevoli anche all’Italia!!
    Quindi viva la Russia!!

  7. A questo punto mi sa che le tribolazioni causate dal comunismo siano state una benedizione per la Russia, che oggi non avendo conosciuto il benessere occidentale, da segni di buon senso e di forza. Noi invece impregnati di liberalismo siamo mollicci fino alle ossa.

  8. Normanno Malaguti

    Vado ripetendo, a chi mi accusa di non seguire le direttive ambigue, ma talvolta fin troppo chiare, del clero giunge al sincretismo idolatrando il Vaticano II, che voglio morire, costi quel che costi, Cattolico Apostolico Romano. Forse alcuni miei ambigui interlocutori sperano che io faccia un passo falso, e volga le spalle all’ Unam Sanctam. Ma si sbagliano poiché, pur riconoscendomi indegnissimo servo del Signore, confido nella bontà misericordiosa di Gesù, restare sempre saldo nella fede e nell’intercessione del Cuore Immacolato di Maria, perché mi faccia umile come Ella mi vuole.

  9. l’Europa e gli Stati Uniti stanno diventando un’immensa Sodoma…., e la sodomia credo sarà la causa scatenante di una guerra terribile, (magari fra l’occidente sodomita e la Russia cristiana?? le cui avvisaglie si vedono in Ucraina): purtroppo anche troppi “cattolici” rinnegano non solo la Tradizione che ha detto chiaro che certi peccati gridano vendetta al cospetto di Dio, ma anche la tanto sbandierata “Scrittura” della quale i “modernisti” censurano ciò che non è più “di moda” onde confezionare la “pastorale” gradita al “mondo” -a cominciare da San Paolo che indica senza alcun dubbio l’esito funesto dell’inferno per i non pentiti di tali atti !!!!- . Comunque è solo dal rapporto fra sessi diversi che si generano figli.. (maschio e femmina siamo che lo percepiamo o meno…). Noi peraltro abbiamo il dovere di pregare perché costoro, sventurati ed infelici, accecati…., si convertano. Abbiamo come la Madonna nel 1917 a Fatima, una terribile pena per ogni anima…

  10. Non una parola di approvazione e sostegno al Family day del 20 giugno scorso dall’uomo venuto dalla fine del mondo. L’uomo che “chi sono io per giudicare” avrebbe il DOVERE di esprimersi in quanto Vicario di Colui che ha dato la vita per noi.
    Non mi basta ciò che ha detto sino ad ora sulle nozze omo, vorrei una forte difesa, se non partecipazione, delle manifestazioni pro famiglia è una forte presa di posizione contro i Ddl Cirinna’, Fedeli e La buona scuola . Più famiglia italiana e meno Islam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su