Ovunque nel mondo dilaga la cristianofobia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

zzzzchsfmmOvunque, nel mondo, ogni giorno si moltiplicano tragicamente i gesti cristianofobici.

Come in Italia. Un’altra statua della Vergine è stata decapitata: è accaduto a Ventimiglia, provincia di Imperia. Qui i soliti ignoti – e per ragioni ovviamente “ignote” – hanno spiccato la testa della Madonna delle Calandre, nel Santuario nella roccia, che costeggia il “Sentiero degli Innamorati”, ov’era stata posta a protezione dei bagnanti della sottostante spiaggia.

La denuncia è giunta su Facebook e ripresa dal quotidiano genovese Il Secolo XIX, che ha ricordato un episodio analogo avvenuto nel 2012 alla Madonna dei Pescatori di Sturla: fu completamente distrutta. Gesto, che – secondo il giornale – andava «oltre l’atto vandalico, chi si è accanito contro l’edicola votiva ha distrutto in un solo colpo il senso della devozione e quello della storia», trattandosi di un simbolo antico finito in briciole.

Non è purtroppo l’unico caso, registrato dalla cronaca in queste ore: a Luxor, in Egitto, un incendio doloso ha letteralmente ingoiato la chiesa cattolica di San Giorgio (nella foto). Vano l’intervento dei Vigili del Fuoco, l’edificio sacro è andato completamente distrutto. Secondo gli inquirenti, le indagini condurrebbero verso la pista dei Fratelli Musulmani o verso quella salafita.

In Cile si è registrato un altro incendio, di matrice questa volta terroristica e cristianofobica: un gruppo di uomini a volto coperto ha fatto irruzione nei locali dell’Università Cattolica dell’Immacolata Concezione, a Canete, ed ha aperto il fuoco nei locali del Centro per l’Innovazione e le Tecnologie agricole.

L’Ateneo si trova nella regione di Biobio, una zona di perenne conflitto tra lo Stato ed alcune comunità di indiani Mapuche, decise a recuperare le terre dei loro antenati.

I malviventi hanno aggredito l’amministratore, Eduardo Jeria, e cosparso di benzina gli studenti, minacciando di dar loro fuoco, se l’Università Cattolica non fosse scomparsa.

Il presidente della Conferenza episcopale cilena, il card. Ricardo Ezzati, ha dichiarato la propria «tristezza e indignazione» di fronte a tali eventi ed ha espresso la propria solidarietà «all’Arcidiocesi, all’Università cattolica ed alle comunità, che patiscono tali pregiudizi».

Il rogo, che ha devastato l’Ateneo, si aggiunge ai tanti beni della Chiesa Cattolica assaltati: tra il 2014 ed il 2016 sono state distrutte 11 chiese in zona. Per non parlare dei saccheggi ai danni di agricoltori, forestali e mezzi pesanti.

Ancora: Don Rene Wayne Robert, di 71 anni, prete della Diocesi di Sant’Agostino, in Florida, è stato ritrovato cadavere a Waynesboro, in Georgia, dopo una settimana di ricerche, secondo quanto comunicato da un rapporto ufficiale della Polizia, di cui ha dato notizia l’Agenzia Fides.

Il suo assassino, Steven Jaimes Murray, di 28 anni, è stato bloccato dagli agenti, dopo un inseguimento rocambolesco, alla guida della vettura del sacerdote ad Aiken. Nell’auto deteneva diverse armi da fuoco, probabilmente rubate. E’ stato lui ad indicare agli inquirenti, dove si trovasse il corpo senza vita del reverendo, dato per scomparso. Pare che lo avesse incontrato, per chiedergli denaro. Di certo, si tratta di omicidio volontario: il movente è ancora al vaglio delle forze dell’ordine.

Secondo il comunicato, inviato all’agenzia Fides, dalla Diocesi di Sant’Agostino, don Robert è stato «un uomo umile ed un generoso servitore del Signore, sempre pronto ad aiutare i poveri, i disabili, i detenuti della sua parrocchia. Verrà ricordato per la sua bontà e per la sua gratuità senza fine».

.

Articoli correlati:

.

fonte: NoCristianofobia

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

16 commenti su “Ovunque nel mondo dilaga la cristianofobia”

  1. Pietro Montevecchio

    Gioite ed esultate perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. … Hanno odiato prima Lui.. non possiamo pretendere che amino noi.

  2. La Massoneria, con gli annessi e connessi anche a livello “di massa”, è specificamente anticristica: Cristo viene presentato come grande nemico dell’ “Umanità”. Questa fu la cifra della Révolution in Francia – mai conclusa e mai archiviata. Sempre in azione, ad esempio, in Liguria: regione occupata allora dai Francesi, con la soppressione della Repubblica di Genova (come di quella di Venezia).
    Oggi la Liguria è la regione statisticamente meno cattolica d’Italia.

    L’Islam, invece, è specificamente anticristiano: più che Cristo (che ha difficoltà a capire, pur inquadrandolo come semplice uomo, secondo il filone gnostico/ariano/giudaico), il suo obiettivo è la Cristianità.
    Sei un normale lavoratore e padre (o madre) di famiglia cattolico? Non va bene: “verremo e ti costringeremo a farti musulmano”.
    Hai una casa e dei risparmi? La casa la bruceremo – i risparmi li prenderemo. Noi siamo “santi”, tu sei infedele

  3. Fino a quando Signore permetterai che queste bestie sataniche distruggano, le Sacre Immagini della Vergine Santa Gloriosa e Benedetta, senza essere loro volta polverizzati all’istante?

    Ti prego Gesù, non lo permettere mai più. Ti basti anche un Pater, un’Ave e un Gloria recitato con fede e in riparazione, fosse anche da un solo abitante di quei luoghi colpiti da simili sacrilegi, ma ti prego intervieni perchè noi siamo impotenti e siamo un gregge senza pastore. Auxilium Christianorum ora pro nobis.

  4. Talvolta mi chiedo: quando sarà veramente pericoloso per le donne uscire di casa senza velarsi il capo, quando professarsi cristiani sarà garanzia di morte certa, quando le chiese saranno attaccate dai terroristi, come si comporteranno gli italiani? Ho tanto l’impressione che non ci saranno grandi resistenze…

  5. giorgio rapanelli

    Bene, bene, bene… Mi raccontava il maggiore Tullio Moneta del 5 Commando mercenario in Congo, che nel 1965 liberarono dai Simba 4 suore violentate e un missionario nero, lasciati in vita in quanto infermieri, quindi utili ai Simba feriti. I mercenari furono tutti volontari, in quanto la liberazione di religiosi e civili non era contemplata nel contratto con l’ONU. Moneta mi raccontava che i religiosi liberati erano veramente felici, seppure la loro liberazione era avvenuta dopo l’uccisione dei Simba carcerieri. La misericordia deve essere sempre seguita, ad ogni costo? Oppure, possiamo avere il diritto alla difesa?
    I Cristiani vessati, umiliati, imprigionati e uccisi hanno il diritto alla difesa? Possono avere armi per la loro difesa e, all’occorrenza, tirare il grilletto, mirando bene e per abbattere i loro nemici anticristiani?
    Il diritto alla difesa della propria religione e civiltà dall’epoca di Carlo Magno, a Lepanto, a Marco d’Aviano, è valido ancora oggi?

      1. “Se uno nel difendere la propria vita usa maggior violenza del necessario, il suo atto è illecito. Se invece reagisce con moderazione, allora la difesa è lecita […]. E non è necessario per la salvezza dell’anima che uno rinunzi alla legittima difesa per evitare l’uccisione di altri: poiché un uomo è tenuto di più a provvedere alla propria vita che alla vita altrui” (estratto da Summa Theologiae S. Thomae Aq. II-II, q. 64, a. 7, c: Ed. Leon. 9, 74). Il modernismo può raccontare le scemenze che vuole, ma nel S.Vangelo non c’è proprio niente che inibisca il diritto a reagire contro un’iniqua aggressione. E se qualche beota cita (sempre a sproposito) la non-reazione di Gesù, è il caso di rammentargli che N.S. non è stato ucciso malgrado innocente di qualsiasi delitto (vecchia e becera lettura del Jesus Christ superstar), ma si è volontariamente immolato quale Angello pasquale per la Redenzione.

  6. Marina Alberghini

    E il papa continua a privilegiare gli islamici e a chiamarli qui!Cosa crede di ottenere?E si vuole anche la Turchia nella UE!Spesso mi chiedo se vivo in un mondo di dementi masochisti.

      1. E’ proprio così.
        Si dovrebbe però fare qualcosa che fosse anche politico, nel senso migliore del termine, aumentare la presenza cattolica nelle piazze con apostolato, informazione, manifestazioni. Non si può manifestare solo in occasione delle Marce per la Vita.
        Non si può nemmeno affidarsi a partiti che fanno principalmente il loro interesse (Lega, Fd’I) o che si richiamano a ideologie velleitarie e condannate dalla Chiesa (vedi FN).
        Ci vorrebbe qualcosa di simile a ciò che in Francia è il movimento Civitas e ripartire dalla regalità sociale di Nostro Signore Gesù Cristo.

      2. Perdonami Ioannes, ma non ci sono dementi né masochisti. Concordo con “massoni e di depravati senza religione”, a condizione però di riconoscerli quali essi sono: marionette, pupazzi manovrati dal diavolo. Il progetto è chiaro, fin nei suoi minimi dettagli. La Chiesa Cattolica deve essere distrutta fin dalle fondamenta; se si presuppone che essa è il Corpo mistico di Gesù, se ne deve dedurre che essa E’ quel “solo corpo in Cristo e ciascuno per la sua parte siamo membra gli uni degli altri” (Rm, XII, 4-5). Se ne deduce che pertanto esso è il sogno di satana: eliminare Gesù dalla storia dell’umanità, cosicchè quest’ultima, abbandonata a se stessa, diventi preda del serpente antico, e quindi dannata eternamente. Se è vero che la storia è maestra di vita, passa in rassegna tutte le eresie: ti accorgerai che la solfa sulfurea è sempre la stessa (al di là delle finte differenze sostanziali).

        1. A mio parere (intendevo) ci sono 2 livelli:
          1) i manovrati = i singoli individui col cervello “lavato” che formano la società “marionetta” (citati sopra come “dementi masochisti”, aggiungo anche “quai sempre inconsapevoli”)
          2) i manovratori = poteri forti, massoneria, cospiratori, l’elite mondialista e satanica, ovvero i “burattinai” che, come dici tu, hanno l’obiettivo di distruggere la Chiesa Corpo Mistico di NSGC.
          Riguardo le eresie: si, la puzza di zolfo la conosciamo, specialmente quella che esce dai “Sacri Palazzi” …o dovrei dire dall’Hotel Santa Marta?

  7. il demonio è scatenato…
    “principe del mondo” è stato definito….
    e tra i suoi alleati sicuramente c’è il papa.
    Ma avete sentite le sue insulse omelie, di una noia mortale!!!!!!!!!!! sono senza alcun riferimento a Dio.
    Le solite frasi populiste e che saprebbe dire chiunque! invece di citare il Vangelo, la Parola di Dio…parla come un vecchietto che è seduto al bar!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su