Ragione e Fede. Un’analisi delle origini del nichilismo, un’indicazione per evitare la catastrofe.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Redazione

.

zzlbrvssll“Ragione e Fede – dopo le mitologie intorno al progresso” è il titolo dell’ultima – per ora – opera di Piero Vassallo, fresca di stampa per i tipi dell’editore Solfanelli.

Non a caso Vassallo apre il suo libro con due citazioni di personaggi ben diversi, Cornelio Fabro, il massimo studioso di san Tommaso e Vladimir Putin, presidente russo. “Il mondo moderno è indubbiamente preda della malattia segreta del peccato, ma che diventa sempre più evidente e lacerante con le ideologie e tecniche moderne, che hanno scardinato e stanno incenerendo, con i nuovi universali antropologici delle cosiddette scienze umane, ogni protezione per l’intimità dell’io che è ora trascinato e travolto nel vuoto di un moto perpetuo d’insignificanza e della rottura di ogni limite.” (Cornelio Fabro). “Noi vediamo come molti paesi euro atlantici si sono messi sulla via del rifiuto delle proprie radici, compresi i valori cristiani, che sono la base della civiltà occidentale.” (Vladimir Putin). Due uomini diversi per formazione e per storia constatano lo stesso disastro, letto dal religioso come malattia segreta del peccato e dal politico come abbandono della stessa base della civiltà.

Sulle cause del disastro Piero Vassallo avvia una lucida analisi, mostrando come ciò che avviene oggi non sia che l’esito naturale di un processo che ha origini antiche: “…     Incombe infatti il rischio che una critica anodina al catastrofismo imperante nelle leggi abortiste, eutanasiste ed omofile, suggerisca al clero cattolico di cercare sostegno nelle idee del mondo moderno e perciò impedisca di vedere la discendenza del regressismo thanatofilo dal progressismo dei filosofi illuminati, che hanno perfezionato l’eresia di Lutero e di Enrico VIII”… “il nichilismo dei postmoderni, non è l’abiura ma la puntuale e fedele continuazione dagli errori in uscita dalle sette protestanti, dagli abbacinati circoli anglo-francese e dalle imparruccate accademie germaniche”.

Lutero, Enrico VIII, Hegel, Marx… tappe tragiche di un cammino che ha condotto al nichilismo, alle allucinate teorie thanatofile e omosessualiste oggi imperanti.

Conclusione: La mistica per contrastare la teologia orizzontale. “Il faticoso cammino della ragione, ultimamente ricominciato sotto la geniale guida di Cornelio Fabro, è finalizzato alla restaurazione della fede cattolica e alla riabilitazione della mistica, smarrita nel caliginoso labirinto della teologia progressista”. La riscoperta della Santa Gemma Galgani e del Santo Padre Pio consentiranno all’uomo smarrito di ritrovare, nel rapporto vero col Creatore, la strada per uscire dal labirinto della teologia progressista e dello scempio liturgico alimentato dall’eccitazione postconciliare e per incamminarsi nuovamente sulla strada della retta Ragione, sulla strada della Fede.

Un libro lucido, un’analisi puntuale e incisiva, che porta però con sé non la sterile protesta, ma la concretissima indicazione da seguire. Un libro da leggere e su cui riflettere, in attesa che Piero Vassallo, intellettuale combattivo e preparatissimo, ci fornisca altre pagine che di sicuro, come queste,saranno un guida preziosa per quanti non si sono arresi al disastro gioioso di un (in)civiltà in via di decomposizione.

.

Ragione e Fede – dopo le mitologie intorno al progresso  –  di Piero Vassallo, ed. Solfanelli  (pag. 208, € 15,00)  –  per acquisti on line inviare una mail a info@riscossacristiana.it . Per le modalità di pagamento, clicca qui

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su