Sosteniamo la famiglia di Mario Palmaro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Un dovere di solidarietà e gratitudine

Redazione

.

atfmglplmr  

Riscossa Cristiana si associa alla lodevole iniziativa lanciata dal prof. Giovanni Zenone, editore, presidente di Fede & Cultura, per dare un concreto aiuto alla famiglia di Mario Palmaro:

“La chiamata al Cielo di Mario ci ha lasciati tutti con un dolore e un vuoto profondo. La sua capacità di spiegare cose complesse nel campo bioetico con parole semplici, comprensibili anche ai non addetti ai lavori, il suo zelo per la Chiesa Cattolica e la sua purezza liturgica e dottrinale, la sua difesa intransigente della vita dal suo inizio naturale alla sua fine, sono un tesoro che non andrà perso.

Oggi Annamaria, moglie di Mario, casalinga e mamma dei loro quattro bambini Giacomo, Giuseppe, Giovanna e Benedetto, è sola a dover crescere una famiglia numerosa.

Sento mio personale dovere di solidarietà, come amico di Mario e come suo editore e presidente di Fede & Cultura, di farmi carico, nella misura delle mie possibilità, della famiglia alla quale Mario non può più provvedere economicamente. So che dal Cielo li assiste e fa il tifo per loro, ma so che tutta la comunità dei credenti e delle persone di buona volontà cui è cara la verità, ha ora il dovere di sostenere questa famiglia.

Credo che la cosa da fare sia non solo dare un contributo una tantum, ma di impegnarci per far crescere e studiare i figli di Mario e Annamaria con un contributo mensile. Se mille estimatori di Mario dessero due euro al mese, Annamaria avrebbe una base indispensabile per vivere”.

INVITIAMO TUTTI GLI AMICI DI RISCOSSA CRISTIANA A PARTECIPARE A QUESTA INIZIATIVA, A QUESTA CONCRETA TESTIMONIANZA DI SOLIDARIETA’ E DI AFFETTO PER UN GRANDE AMICO E PER LA SUA FAMIGLIA. MARIO PALMARO HA DATO DAVVERO LA SUA VITA PER TUTTI NOI, PERCHÉ HA SEMPRE IMPEGNATO LE SUE ENERGIE E IL SUO INGEGNO IN QUELLA BUONA BATTAGLIA CHE CI UNISCE, PER LA GLORIA DI DIO E DELLA SUA SANTA CHIESA. “UN DOVERE DI SOLIDARIETA’ E DI GRATITUDINE”. DUE SENTIMENTI CHE CONDIVIDIAMO IN PIENO.

CLICCATE QUI per leggere le modalità con cui partecipare, con cui dare una testimonianza concreta del grande affetto che ci lega a Mario e ai suoi cari, e della gratitudine che abbiamo verso uno dei più grandi combattenti per la Fede.

]]>

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

12 commenti su “Sosteniamo la famiglia di Mario Palmaro”

  1. Certamente!!
    Nel mio piccolo contribuirò alla lodevole, sacrosanta e doverosa iniziativa, per aiutare la carissima signora Annamaria e i suoi 4 bimbi.
    Non aggiungo altro, sono ancora un po’ scossa.

  2. Normanno Malaguti

    Sì é opera altamente cristiana!
    Ciò che assolutamente non condivido é che si frapponga un estraneo alla devoluzione che deve giungere direttamente alla Gent. Signora Anna Maria Palmaro.
    Sarebbe offensivo pensare che ella non sappia come gestire l’indispensabile che le arriverà per far procedere la sua famiglia così duramente provata.
    Normanno Malaguti

    1. Condivido pienamente quanto dice l’amico Normanno Malaguti. Il nostro scopo non è gestire quello che è proprio della famiglia Palmaro, ma di garantire ad essa una continuità – un po’ come una pensione o un vitalizio – che l’assenza dello stipendio del defunto amico non può più garantire. Insomma, vogliamo aiutare questi amici non una volta e poi basta, ma almeno per i prossimi 20 anni in modo continuativo. Questo è il nostro scopo e per questo in moltissimi stiamo lavorando con disinteresse e generosità, unitamente alla gratitudine di Annamaria stessa.

  3. Aderisco all’ iniziativa , con tanto entusiasmo e nei limiti delle mie possibilita’ !
    Grazie prof.Palmaro , come ” allievo ” e fratello in Cristo .Un abbraccio alla sig.ra Annamaria e ai figli !
    Vorrei inoltre spronare gli estimatori del prof. ad acquistare e diffondere tutti i libri del duo Gnocchi & Palmaro !
    Distinti saluti
    Angelo

  4. Plaudo all’iniziativa e mi permetto di inviare due righe a ricordo del caro Mario:
    Ho avuto modo di conoscere Mario Palmaro diversi anni fa, dopo l’uscita del libro “Catholic Pride”, scritto col suo inseparabile amico/fratello Alessandro Gnocchi. Una coppia formidabile che ha sempre combattuto la buona battaglia e l’antico duello. Chi in punta di fioretto e chi con il bastone.
    Era fantastico vederli combattere (in certi convegni il termine non è particolarmente lontano dalla realtà) con la forza della loro fede e la sapienza che viene solo da Dio.
    Anche parlandoci assieme si manifestava con forza il loro amore per la fede, lo zelo per la casa del Signore, il coraggio per la buona battaglia apologetica, il loro sentirsi figli della madre Chiesa.
    Ricordo bene le tante volte in cui tutti e due portavano con sé le loro famiglie anche a grandi distanze per essere sempre uniti anche durante gli incontri di apologetica. I miei bambini condividevano i giochi dei figli mentre i loro papà servivano il Signore nei convegni.
    Mario Palmaro, in punta di piedi, è tornato alla Casa del Padre dove troverà la sua ricompensa eterna e da dove saprà intercedere affinché Alessandro e quanti come loro sono animati da tanto amore per la nostra fede possano continuare il cammino che egli ha così presto interrotto.
    Il suoi libri, i suoi articoli, costituiscono un’enorme e ricca eredità spirituale per continuare, e non sono certo paglia, ma monumenti, baluardi eretti a difesa della fede.
    In questo istante il mio pensiero e le mie preghiere sono, non solo per la sua santa anima, ma anche per i suoi cari, in particolare per la sua splendida famiglia, dove Anna Maria ben saprà custodire e tramandare per i loro figli, alcuni ancora in tenera età, l’eredità e la fede di Mario.
    Ad Alessandro Gnocchi rivolgo un abbraccio e l’invito a non lasciarsi tentare dal desistere per una così grande perdita, ma a continuare sul sentiero fin qui intrapreso con l’amico di sempre sulla strada che porta a Dio.
    A Dio, Mario.
    Stefano Rizzi

  5. Doveroso. Saremo certamente presenti a questa iniziativa. E anche con le preghiere. Un caro abbraccio alla signora Annamaria e ai figli.

  6. “L’argomento principale in favore di Dio risiede nell’uomo stesso e nella sua vocazione. Il mondo ha conosciuto profeti, martiri, eroi, contemplativi, cercatori e servitori disinteressati della verità, creatori di vera bellezza, essi stessi belli, uomini di una grande profondità, potenti dello spirito. e soprattutto, coloro che hanno testimoniato che la sola situazione gerarchica elevata, in questo mondo, è di essere crocefissi per la verità. Tutto questo non prova, ma mostra…, tutto questo permette di scoprire Dio.
    Berdjaev citato da Clement in “L’altro sole”
    Grazie MARIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su