Vicenza. Cronache di porcherie e sacrilegi. Esiste ancora la Curia?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Redazione

zzzzprcLa pornografia è sempre merce vendibile, però è anche un po’ inflazionata. E allora bisogna sempre cercare qualcosa di più, sempre di più (di più schifoso, beninteso). Poi, basta chiamare le schifezze con nomi suggestivi; così, un’attrice-regista-autrice che produce e mette in scena porcherie diventa “eccessiva, affascinante, indecente, appassionata” e almeno uno dei quattro aggettivi (il terzo, per la precisione) è appropriato. Del resto, viviamo nell’epoca che ha nobilitato anche la prostituzione, chiamando le puttane “escort”, quindi ormai siamo abituati a non stupirci più di nulla.

Non ci sarebbe quindi nulla di nuovo e di interessante nell’articolo del Mattino di Padova, che qui sotto riproduciamo. In fondo, potremmo dire, è la cronaca dell’ennesimo prodotto maleodorante da vendere a un pubblico che ormai sembra amare le fogne. Invece c’è qualcosa di più, e si chiama sacrilegio. Leggetevi l’articolo, e vedrete. Non voglio nemmeno riportare certe cose. Ora, nulla dovrebbe essere, per un Pastore della Chiesa, più grave del sacrilegio e nell’articolo del Mattino leggiamo quello che già sapevamo, ossia che la Curia di Vicenza ha scelto “per ora” di non intervenire. Finora l’unico che abbia detto qualcosa di sensato è stato Salvini, che ha dichiarato: “A me pare un’enorme schifezza”.

Vogliamo pensare che la Curia non abbia detto nulla perché è impegnata ad elaborare una nota di protesta che sarà implacabile, assoluta, severissima, e naturalmente ha bisogno di un po’ di giorni per formulare un documento che spianerà questi atei sacrileghi e indecenti. Vogliamo sperarlo.

Nel caso stranissimo che ciò non avvenga, dovranno essere i laici di buona volontà, che ancora non hanno rinunciato ad essere cattolici, a farsi sentire col maggior chiasso possibile, e a pregare in riparazione di questa oscena offesa che si farà a Nostro Signore Gesù Cristo. E naturalmente si dovrà anche pregare per i Pastori vili, nel caso stranissimo che il silenzio continui…

.

zzzzcrpd1

zzzzcrpd2

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

23 commenti su “Vicenza. Cronache di porcherie e sacrilegi. Esiste ancora la Curia?”

  1. È appena il caso di ricordare che il partito che esprime l’attuale amministrazione del comune di Vicenza è una fusione (a quanto pare non molto ben riuscita) dell’ex PCI e dell’ex DC. Il primo è coerente con la propria storia, la seconda, pare, anche, vista l’ignavia con cui ha subito (o forse bene accolto) la scristianizzazione dell’Italia.

    1. Sono stati il “Partito dei cattolici Democratici”, caro Giuseppe: cioè il gruppo di coloro a cui il Signore non bastava, ma era necessario e inevitabile integrarLo e, se del caso , correggerLo con l’Illuminismo.
      L’amico ultrasettantenne che ho già citato mi ha raccontato che una celebrazione della Vittoria (4 novembre) in un paese della campagna lombarda negli anni ’60 fu “nobilitata” dalla presenza di un parlamentare DC. Il suo discorso trattò solamente delle glorie della Rivoluzione Francese e dei Diritti dell’Uomo

  2. La chiesa in apostasia che tace quando dovrebbe parlare e parla quando dovrebbe tacere. Lo spettacolo è osceno quanto è osceno il supino silenzio della curia e la mancata reazione di massa da parte dei laici.

  3. Leo Viterbium

    Evidentemente il signor vicesindaco quando trova una boccetta con su scritto Veleno, la beve per non fare censura preventiva.

  4. Non è la prima volta che vengono realizzati spettacoli blasfemi che accostano il sesso al Crocefisso…bisognerà vedere per quanto tempo ancora il Cielo sopporterà queste offese sacrileghe senza mandare dei pesanti castighi; secondo me non manca molto oramai!

  5. “E visto che di «sacralità» si parla, la vicenda è arrivata già sulla scrivania del vescovo Beniamino Pizziol, che ha ricevuto diverse segnalazioni e intende esprimersi a riguardo. Ma non subito, per non rimanere coinvolto nella polemica politica.”
    http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2015/26-agosto-2015/-sesso-crocefissi-all-olimpico-rabbia-cattolici-teatro-rilancia-2301834997798.shtml
    Aspettiamo e vediamo.
    Questa è la mail della segreteria vescovile, cui far pervenire altre rimostranze e sollecitarne un intervento di riprovazione.
    segr-vesc@vicenza.chiesacattolica.it

    1. Ho appena inviato alla segreteria del vescovo una mail, invitandolo, supplicandolo, di non essere prudente o ignavo, di non preoccuparsi delle reazioni (politiche o mondane) ma di intervenire risolutamente, autorevolmente, sull’esempio di San Paolo, a difendere la “sacralità” di Cristo, Crocifisso e Risorto, a riprovare l’oscena rappresentazione, ad ammonire questi pubblici peccatori, ad organizzare incontri di preghiera e di penitenza a riparazione delle offese recate a Dio. Invito tutti a fare altrettanto.Gesù perdona le nostre miserie.

  6. natale del grande

    L’attuale silenzio della Curia aumenta il senso di profondo disorientamento dei Cattolici. Quando il Pastore dorme o, peggio, ha paura di difendere il gregge le pecorelle si disperdono e sono preda dei ladri.
    Si preferisce il “politicamente corretto” ad una dovuta e coraggiosa “presa di posizione ” davanti a nefandezze fatte passare per “cultura” o “espressione artistica “.
    L’episodio mi ricorda tanto il famoso barattolo (per fortuna chiuso) esposto molti anni fa alla Biennale con sopra l’etichetta che illustrava l’opera e diceva: “merda di artista”..(scusate, ma così recitava).
    Nel caso attuale, l’opera é diversa ma il contenuto appare il medesimo.

  7. Questa chiesa NON è cattolica, vogliamo difendere lei ed appellarci ad essa perchè rimangi il proprio vomito e rinnegare Cristo o stare con Cristo prendendo atto che non è più cattolica? Questa sola è la scelta…seppoi si vuole tener buona l’apparente smentita del vaticano sulle due lesbiche editrici di cui in commento sopra, allora si tenga come cattolica questa che tale non è ma non ci si ikluda almeno : questo significa tradire Cristo.

  8. riporto qui la bellissima riflessione di Alba, letta su Chiesa e post concilio:
    Venerdì : riparazione ai sacrilegi , agli oltraggi e alle offese al sacro Cuore di Gesu’.
    Digiuniamo per questa intenzione : perche’ la Vergine Maria renda ancor piu’ forti nella fede gli 11 Pastori che interverranno al prossimo Sinodo e che si sono gia’ esposti circa la retta Dottrina, e per recuperarne altri alla causa di Dio ( che il tarlo della dannazione ETERNA non li faccia dormire la notte ).
    Con l’ausilio di S.Agostino , supplichiamo la S.Vergine affinche’ l’aspersione del Preziosissimo Sangue di Gesu’ ci mondi da tutti i peccati .Anime del Purgatorio , pregate e intercedete per noi .

    “Tu o Signore ci hai fatti per Te e il nostro cuore non puo’ trovare pace se non in Te solo .” ( S.Agostino)

  9. Grazie a quanti di voi ci danno la possibilità di inviare mail in queste gravi circostanze. L’ho appena spedita anch’io al
    Vescovo di Vicenza; che lo Spirito Santo lo illumini!.
    Fulvia

  10. Federico Fontanini

    Nell’articolo il vicesindaco parla di attacco a fondamentali principi di libertà! E’ satana che ci prende in giro con la libertà. Stolti e meschini, passata l’altra sponda vedranno questa libertà trasformata nell’orrore asfissiante dell’abisso dove cadranno, se non si ravvederanno. Mi domando a volte se sia giusto venire a conoscenza di tante disdicevoli cose. Una cosina però vorrei dire a tali sedicenti artisti; o perché al posto dei crocifissi non adoprate delle belle statuette di maometto? Mostrate così gli attributi, se li avete, invece di esibirli stupidamente in pubblico.

  11. e se facessimo una veglia di preghiera perché il Signore mandi una grandinata su quella gente come quella che ha distrutto il muso di un aereo Alitalia un paio di settimane fa?? Tanto per fargli capire chi comanda

  12. Ringrazio la redazione per la cortese segnalazione, e ringrazio Ettore per il link della segreteria che ho subito usato per segnalare la mia indignazione

  13. Così a solo titolo di informazione rendo noto a chi non lo sapesse che la Diocesi di Vicenza è retta dal Vescovo Beniamino Pizziol, che in conseguenza della sua nomina dovrebbe comportarsi secondo le responsabilità del suo stato, (almeno sulla carta).

    E’ sempre bene far conoscere il nome di chi tace quando dovrebbe (prima di tutto) parlare (e poi agire).

    Né si può dar colpa ai laici per le omissioni dei pastori.

    Certo della somma giustizia divina, so che ad ognuno sarà dato il suo e ad ognuno imputata la propria omissione.

  14. Siamo governati da politici e amministratori perversi, talmente arroganti e confusi che non sanno nemmeno distinguere la differenza tra maschio e femmina.
    Le lobby pagane della cultura dominante piene di vizi e vitalizi vogliono distruggere il significato della vita che abbiamo ricevuto da Dio; vogliono diabolicamenti imbrogliarci profanando il significato di gender=famiglia e perversione=diritti umani…

  15. sono “approdato” su questo articolo in quanto guardo il sito “preghiereagesuemaria” spesso
    e devo dire che la notizia riportata da questo giornale è davvero preoccupante visto fino dove si sono spinti questi “artisti”.
    la cosa dispiacevole è quella di notare l’immobilismo della curia per non creare tensioni politiche… ma dai!!!
    questi teatranti non hanno il coraggio di prendere in oggetto maometto perchè li se la rischierebbero
    veramente tanto in quanto le violente reazioni non si farebbero attendere. invece la nostra chiesa cattolica è in “letargo” invece di reagire e ruggire per difendere a spada tratta il cristianesimo e qualsiasi cosa che possa offenderlo. altra cosa: i comunisti che sono sempre belli contenti per tutte le cose brutte che la vita ci “offre”. lgbt evviva!!!, gay pride evviva!!!, scristianizzazioni evviva!!!, il gender evviva!!!, ci vorrebbe un assaggio dell’inferno per loro come quando lo videro i 3 pastorelli a fatima. BUONANOTTE CHIESA… (mi dispiace dirgli così…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su