“Vivo Appieno”, la nuova campagna LGBT per l’Alto Adige

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Redazione

.

z-sdtrlpg.

L’Alto Adige si trova sotto un attacco omosessualista senza precedenti. Dopo il bacio omosessuale sul diario scolastico e il manuale “Info!Girls“, è infatti ora la volta della nuova campagna LGBT  “Vivo Appieno” che si appresta a tappezzare circa 100 fermate degli autobus con manifesti recanti il seguente messaggio; “Una vita appieno – Non importa chi ami, vivi come ti piace“. Per ribadire il concetto, a partire dal 20 ottobre verrà inoltre proiettato uno spot con l’identico messaggio in diversi cinema altoatesini.

COMING OUT DAY”

La nuova iniziativa di “normalizzazione” omosessuale, promossa dall’associazione LGBT+ Centaurus, viene lanciata in occasione della celebrazione, il prossimo martedì 11 ottobre, del “Coming Out Day“, una ricorrenza internazionale in cui la comunità LGBT+ invita i giovani ad“uscire allo scoperto” dichiarando al mondo la propria omosessualità.

Il “Coming Out Day” nasce negli Stati Uniti l’11 ottobre 1988 per iniziativa di Robert Eichberg, psicologo del New Mexico, e Jean O’Leary, politico ed attivista LGBT di Los Angeles. La data fu scelta per ricordare il primo anniversario della seconda marcia nazionale su Washington per i “diritti” delle lesbiche e dei gay, tenutasi l’anno precedente,  l’11 ottobre 1987.

La campagna “Vivo Appieno”, in nome dello slogan “vivi come ti piace”, inculcato prepotentemente ai giovani altoatesini attraverso manifesti e spot cinematografici, mostra ancora una volta il martellante e insopportabile piano di indottrinamento alla “fluidità sessuale” in atto in Alto Adige.

.

fonte: Osservatorio Gender – Famiglia Domani

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

16 commenti su ““Vivo Appieno”, la nuova campagna LGBT per l’Alto Adige”

  1. Il motto del Satanismo contemporabeo è “Fa’ ciò che ti pare”.

    Non conosco l’attuale situazione politica locale, ma è chiaro che il Tirolo è conosciuto dalla Massoneria come “bestia nera”: la popolazione si oppose eroicamente alle truppe napoleoniche, guidate dal generale Lefebvre ( uno dei 18 marescialli di Napoleone -su 26- membri della Massoneria: da Wikipedia), ottenendo grandi vittorie.
    Tuttora nel mese di giugno vengono accesi sui monti i “Fuochi del Sacro Cuore” (Herz-Jesu-Feuer), che sottolineano Quale sia il Re voluto dalla popolazione

  2. Che sia un piano diabolico è talmente evidente che se solo pensiamo a come queste persone vivono la loro sessualità, con l’innaturalezza riprovevole che la caratterizza, ci rendiamo conto dell’assurdità della normalizzazione di questa tendenza e di questa pratica, considerata addirittura come unione di tipo matrimoniale. E ciò che fa più rabbrividire è l’orribile peccato di certi scellerati pastori che si spingono non solo ad “accompagnare” questi poveretti che invece dovrebbero essere aiutati a uscire dalla loro condizione, ma a benedire queste oscene unioni. E’ uno scandalo inaudito che siano le leggi dello stato a legittimare queste unioni, una vergogna per i Paesi che le attuano, compresa questa povera Italia in mano a una genia di venduti, di senza Dio e di ipocriti spudorati, compresi i cattoliconi adultissimi che (in barba a Gesù Cristo) hanno cancellato quel monito evangelico secondo cui per chi promuove lo scandalo sarebbe meglio una macina al collo e sprofondare nel mare.

  3. jb Mirabile-caruso

    Vivo Appieno: il lamento vano della disperazione!

    Vivi come ti piace: l’istigazione al suicidio!

    Non troverò mai parole idonee ad esprimere la mia gratitudine a Dio per NON essere tra i responsabili-dietro-le-quinte di questa ORRENDA e MACABRA manipolazione della sofferenza Umana!

  4. Non c’è che dire. D’altro canto, chi oggi può giudicare? Nessuno, neppure Caterina Caselli! E se lo dice lei, figuriamoci noi, se ce lo possiamo permettere!

  5. Spero che ci sia moltissima gente abbastanza di buon senso da strappare tutti quegli osceni manifesti scandalizzatori che avrà a portata di mano!
    “Vivo appieno” : una patetica frasetta che anche un mafioso o un usuraio potrebbe dire (e io preferirei essere un mafioso o un usuraio piuttosto che un sodomita)…ma non basta dirlo per evitare l’Inferno!

  6. Santa Domenica nel Signore, grazie per l’articolo, pare che non ci siano argini per fermare lo scivolo verso l’inferno, dove ogni giorno pillole sataniche sono nuove notizie. Come in un Vostro articolo ci troviamo a vivere un “plagio planetario” dove l’unico rifugio e’ La Verita’ che Vi fara’ liberi, la Fede e Fiducia in N.S.G.C. e l’Immacolata che assistono agli abomini del mondo, ma la coppa della Divina Giustizia penso stia per traboccare. Per essere difesi dalle griglie sataniche solo Consacrarsi al Cuore di Cristo Re e L’Immacolata, preghiera ed essere vestiti di sacco interiormente. Non ho parole e sono dilaniata di dolore per il Signore e l’umanita’ incatenata da satana attraverso anche queste manifestazioni. Oltre la S. Messa e Leggere con Amore la S. Scrittura Catechismo di S. Pio X, tenersi informati da chi come voi, denuncia il peccato come OPERA VERA DI MISERICORDIA per la Salvezza delle anime pensando al Sangue Sparso Divino di N.S.G.C. per molti. Preghiamo con il cuore, la dittatura diabolica e’ sempre piu’ forte. Et portae inferi non praevalebunt, oremus…

    1. Sempre ricordando, però, che “ESSI” (gli Illuminati, e in fondo satanisti… già Carducci compose l’ “Inno a Satana”) occupano i centri di potere che essi stessi hannno creato, in particolare i mass media, ma sono e vogliono essere minoranza. “Minoranza creativa” secondo loro – minoranza violenta e menzognera nella realtà

      1. e a Carducci, almeno, piacevano le donne! poi, mi par che in tarda età (dimostrando anche per lo meno una certa “nostalgia” verso il Cristianesimo,es: “La Chiesa di Polenta”) abbia definito quel tale “inno” una canagliata… A proposito, è stato notato che il “suo” Satana somiglia stranamente a quel che Nietzsche chiama “Dioniso”…

  7. Molto pericoloso, oltre che disgustoso.

    Occorre proteggere la gioventù con benedizioni particolari, affidamenti personali al Cuore Immacolato di Maria, consacrazioni di qualche tipo, religiosi che preghino appositamente per loro.

    Questa è una generazione allo sbaraglio di fronte a degli assassini dell’anima, non è possibile lasciarli andare nel mondo senza anticorpi di alcun tipo.

    1. Mi permetto di ripetere, perché forse può giovare: il “mondo” è turbato, ma lo è essenzialmente per una pressione dirigistica.
      In altre parole: l’uomo, la donna, il ragazzo “della strada” non è un santo, ma neppure un demonio. I demòni sono coloro che gli ordinano di rendere culto al Demonio: dai giornali, dai film, da internet, dai manifesti, dalle cattedre scolastiche.
      Se non “fai tutte le esperienze” sei un deficiente, un vigliacco, un fossile

  8. …e di cosa dovremmo meravigliarci?
    se anche il papa ha dichiarato che ha “accompagnato” i pederasti!!!!…
    E’ il momento di Satana,indubbiamente,con tutti gli alleati che ha!!!!!!!!…
    Ma alla fine, come ha detto la SS. Vergine:”il mio cuore immacolato trionferà”

    1. Forse sarebbe meglio non chiamarlo papa, altrimenti si d man forte a chi impone l’obbedienza agli uomini anche se vanno contro la legge di Dio. In realtà, a mio modesto avviso, si tratta di un uomo di punta della massoneria messo lì a portare a termine velocemente un compito che ormai Ratzinger non dava più affidamento di riuscire a completare, pur essendo rimasto sostanzialmente modernista come quando era perito del card. Frings, al CV II (ed autore della dichiarazione sula libertà religiosa, che fece piangere calde lacrime al card. Ottaviani e pose il pretino tedesco nelle simpatie di G XXIII, premessa, questa, ad una luminosa carriera). In verità, credo che S. Pio X avrebbe ridotto al laicato tipi come Bergolgio, Galantino, Kaspers et similia. Quindi siamo governati da una setta di eretici, protestanti di fatto, comunistoidi, ecumenisti suicidi, liquidatori del Cattolicesimo, che operano con l’assenso silenzioso di una parte del clero, veri cloni di don Abbondio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su