Alfie: l’accanimento legale continua

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ultimi aggiornamenti:

*ore 20.35:* Riceviamo da Thomas: “Abbiamo perso ancora, ci hanno negato la possibilità di partire. Alfie è tenuto ostaggio e lo fanno morire di fame”.

*ore 20.25:* La famiglia di Alfie Evans ha perso la battaglia legale per portare Alfie in Italia. Il giudice ha detto che questo è “il capitolo finale nel caso di questo straordinario bambino”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

8 commenti su “Alfie: l’accanimento legale continua”

  1. Cosa serve adesso per portar via Alfie ai giudici talebani con la pistola in mano? La giustificazione che l’Inghilterra ha le armi chimiche o i farmaci chimici da usare con i suoi pazienti negli ospedali?

  2. Non è il capitolo finale, è la soluzione finale di nazista memoria. Raddoppiamo le preghiere tutti quanti alla Vergine Maria.

  3. il termine “battaglia legale” già fa accapponare la pelle…ci troviamo davanti ad una delle più eclatanti manifestazioni del potere massonico-satanista-giudaico: il goy è un animale parlante che deve solamente servire allo scopo di arricchire qualcuno, se o quando diventa un costo (quindi è improduttivo o sarà sicuramente tale) semplicemente lo si elimina, stiamo diventando dei numeri su un pallottoliere della finanza mondialista…non vorrei essere al posto di questo lerciume umanoide quando toccherà a loro comparire davanti a Dio Giudice

  4. Scusate la mia ignoranza in campo legale, ma a me questo sembra un sequestro, possibile che non si possa fare più nulla? È agghiacciante, roba da non crederci.

  5. questa non è gente normale: se è tenuto ostaggio mandiamo gli incursori a fare un blitz militare per riportarlo dove è giusto che stia, a casa o DOVE VORRANNO I GENITORI!

  6. Ora deve intervenire l’esercito anche di un altro Stato. Il magistrato sta abusando del suo potere. Alfie è anche cittadino italiano ora e può curarsi anche in Italia. Non può negare il suo trasferimento. Gli stanno impedendo di alimentarsi. Intervenga l’esercito italiano se il giudice si oppone, sta violando lui stesso le leggi che egli deve applicare.

  7. Questa è una situazione di criminalità organizzata, per MOlto meno sarebbe intervenuta polizia, Nas o quant’altro altro. Un giudice così qua sarebbe già agli arresti domiciliari, per essere processato! Sono convinta che prima o poi verrà bloccato come un criminale, è solo questione di tempo. Lo staff ospedaliero radiato e (spero) chiuso l’ ospedale! Però non è NORMALE questo temporeggiare. Possibile che non capiscono che questi arroganti non fan paura a nessuno, perché se la stanno facendo sotto dalla paura?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su