Comunione Tradizionale – Giornata per la Famiglia domenica 12 gennaio a Rimini e altri appuntamenti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

vand

.

Cari amici,

Vi invito alla giornata per la Famiglia, organizzata dal Priorato di Rimini “Madonna di Loreto” della Fraternità San Pio X, in occasione della Festività della Sacra Famiglia domenica 12 gennaio 2014 con il seguente programma:

Ore 10,30 Santa Messa solenne cantata in rito romano antico presso la chiesa del Priorato;

Ore 12,00 Pranzo (il Priorato fornirà il primo piatto – si richiede un’offerta- contributo);

Ore 14,00 presso il Salone del Priorato, dopo il saluto del Priore presentazione, alla presenza dell’Autore DANILO QUINTO, ex cassiere del Partito Radicale, dei due suoi libri : “Da servo di Pannella a figlio libero di Dio” (Fede e Cultura) e “Emma Bonino : dagli aborti al Quirinale? – Come si diventa un’icona laica della modernità e del potere” (Fede e Cultura).

Saluto del Priore M. R. Don Kenney e dell’Avv. Ascanio Ruschi, Presidente della Comunione Tradizionale.

Interventi di Danilo Quinto, Autore dei libri e di Pucci Cipriani, Direttore di “Controrivoluzione”

ricordando che occorre prenotare entro venerdì 10 gennaio (tel.) 0541727767  (fax) 0541727767\ e-mail : rimini@sanpiox.it oppure ascarus@libero.it

Come certamente saprete è uscito il libro a cura di Carlo Manetti: Un caso che fa discutere: i Francescani dell’Immacolata (Fede e Cultura) che tratta, appunto, del “caso” dei Francescani dell’Immacolata, l’Istituto fondato da padre Stefano M. Manelli, da sempre contraddistintosi per l’austerità della vita religiosa e la fedeltà alla regola francescana “commissariato” dalla Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata. La volontà è stata quella di colpire e annientare la Liturgia Tradizionale? Quel che è certo è che il commissariamento ha subito travalicato la dimensione interna dell’Ordine e ha suscitato la reazione dell’opinione pubblica. Questo volume – estremamente interessante e documentatissimo –  presenta un quadro delle posizioni che sono state prese a livello mediatico sui giornali e su internet. Intanto invitiamo a firmare per le dimissioni del Kommissario p. Fidenzio Volpi (clicca qui), una iniziativa che sta ottenendo grandissimo consenso (oltre settemila firme in pochi giorni).

Vi segnalo inoltre che su Rai 1, dopo le prime due puntate de “Il Commissario”, la cui sceneggiatura è liberamente ispirata ai saggi del nostro carissimo amico Luciano Garibaldi, che ripercorre la campagna di odio scatenata contro il Commissario Capo Luigi Calabresi, ovvero come i servi del terrore uccisero un servitore dello Stato, il prossimo lunedì 13 e martedì 14 sempre per la serie “Gli anni spezzati” verrà presentato “Il Giudice” , dedicato a un altro grande amico nostro, il Giudice Mario Sossi, primo rapito dalle Brigate Rosse. Infine  il 20 e il 21 gennaio verrà presentato “L’Ingegnere”, il personaggio di Giorgio Venuti che si rifa’, sempre nella fiction “Gli anni spezzati”, alla figura dell’Ingegnere Carlo Gaglieno, Dirigente Fiat assassinato il 21 settembre 1979 da un commando di Prima Linea.

Sono intanto in libreria i due libri di Luciano Garibaldi delle prime quattro puntate della fiction televisiva: “Gli anni spezzati. Il Commissario” Ed. Ares pagg. 216 euro 14,80 e “Gli anni spezzati. Il Giudice” (Ed. Ares pagg.256 euro 14,80) che è la nuova edizione del Diario “Nella prigione delle Brigate rosse” scritto dal Giudice Mario Sossi (rapito dalle BR) insieme con Luciano Garibaldi.

E’ con molto piacere quindi che vi annunzio un evento davvero eccezionale: la prima settimana di febbraio, su invito del Consigliere Giovanni Donzelli di FdI, presso la Regione Toscana,  lo stesso LUCIANO GARIBALDI che, dopo tanti anni di “battaglie” di cui darà testimonianza, è riuscito a far rappresentare la fiction in TV, presenterà a Firenze i due suoi libri sugli Anni di Piombo.

Darò al più presto tutte le informazioni del caso e intanto porgo a tutti gli amici gli auguri per un sereno e cristiano anno 2014

Avv. Ascanio Ruschi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

1 commento su “Comunione Tradizionale – Giornata per la Famiglia domenica 12 gennaio a Rimini e altri appuntamenti”

  1. francesca poluzzi

    APPUNTI sulla fiction Rai1 “IL COMMISSARIO” andata in onda il 7 e l’8 gennaio 2014.
    E’ vero che certi personaggi sono un po’ delle macchiette, come nota Aldo Grasso sul Corriere di oggi 9 gennaio, ma questo è lo stile della fiction televisiva, che deve concentrare, didascalicamente, un mondo in poche ore di spettacolo. Se tutti fossero cammei di grandi attori, il budget sarebbe improponibile. Strano che Aldo Grasso non ne tenga conto.

    E’ un altro, a mio avviso, il limite dello sceneggiato.
    Rappresentare Luigi Calabresi, martire a 36 anni, con un attore che ne ha 50 (e in alcune inquadrature ne dimostra anche di più), è stata una scelta che ha penalizzato tutta la vicenda.
    L’impatto “estetico” iniziale è stato terribile. Peccato, perché Solfrizzi è eccellente, in un ruolo così delicato: mai gigione, mai sopra le righe, ma molto espressivo nella sua contenuta “romanità” di meridionale. Sarebbe stato perfetto 15 o venti anni fa…

    Tutta la storia sembra l’epilogo di una carriera, anziché il sacrificio di una vita nel suo stato nascente, folgorante.
    Sottrarre ad una tragedia il pathos della morte prematura è difficilmente perdonabile.
    Forse, in questo caso, era meglio scegliere un attore meno bravo ma con il phisique du role.

    Infine, una breve annotazione sui contenuti.
    Rassegnata, la Prima parte, alla solita italica censura sulla religione, la Seconda parte vede la comparsa di Padre Rotondi e, con lui, uno scorcio del rito del Battesimo (se pur con anacronismi liturgici ), un segno di croce a tavola e, infine, una bella e sommessa dichiarazione di fede. Forse non si poteva pretendere di più.
    Del resto, la passione di Luigi Calabresi per il perseguimento della Verità è già di per sé, oggi, politicamente molto scorretta.

    Dopo la beatificazione, una nuova biografia andrà riscritta e rappresentata. Anche in tv, almeno lo speriamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su