L’Olocausto Armeno

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
L'Olocausto Armeno

L’olocausto armeno – Alberto Rosselli – Saggio Storia – Solfanelli – 2007

Articolo di: Caterina Visco  (Sito Mangialibri)

L'Olocausto ArmenoTra la fine del 1800 e l’inizio del 1900 la popolazione armena è stata vittima di una persecuzione premeditata e feroce da parte delle autorità turche, portata a termine in due momenti distinti: la prima ondata di repressione (ed eliminazione) è avvenuta sotto il regno del sultano ottomano Abdul Hamid II. Il compimento del massacro ha invece avuto luogo nel pieno della I Guerra Mondiale ed è stato deciso e realizzato dal governo della Sublime Porta, controllato dal partito dei Giovani Turchi. La campagna contro questa minoranza cristiana ha portato all’eliminazione fisica di un milione, un milione e mezzo di individui, ma ciononostante ancora oggi il governo turco si rifiuta di ammettere la responsabilità avuta e la reale portata di questi episodi. L’argomento del genocidio armeno (tra l’altro è indicativo che la parola ‘genocidio’ sia stata coniata proprio in riferimento a questi avvenimenti all’inizio degli anni ‘40), è un inviolabile e insidioso tabù della cultura turca, una macchia da affrontare e risolvere anche per accelerare l’adesione all’Unione Europea così fortemente voluta dal governo di Ankara. La storia del popolo armeno è molto antica, con un’origine che si perde nel mito e un passato costellato di invasioni e repressioni. Il libro di Alberto Rosselli offre in poche pagine un riassunto chiaro e abbastanza dettagliato, delineato con lo stile asciutto proprio dello storico. Il quadro generale degli eventi antecedenti la persecuzione è necessario per l’analisi della stessa, per individuare i momenti chiave e le circostanze che hanno permesso il compiersi di quello che è stato definito dalle Nazioni Unite “il primo genocidio del XX secolo”. Rosselli, giornalista e saggista storico che collabora con numerosi quotidiani e periodici nazionali ed esteri, è studioso di storia moderna, contemporanea e militare. Qui riesce a raccontare la storia di un popolo con onestà e realismo, senza lasciare spazio a inutile enfasi o a elementi faziosi, offrendo ai lettori l’occasione di informarsi e riflettere su eventi spesso ignorati dai programmi scolastici e dai mass-media. In appendice, uno sguardo all’Armenia contemporanea, dopo l’indipendenza del 21 settembre 1991.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici

Chi siamo

Ricognizioni è nato dalla consapevolezza che ci troviamo ormai oltre la linea, e proprio qui dobbiamo continuare a pensare e agire in obbedienza alla Legge di Dio, elaborando, secondo l’insegnamento di Solženicyn, idee per vivere senza menzogna.

Progetto Mondo piccolo

Vogliamo dimostrare che vivere guareschianamente è possibile, per questo collabora con i tanti mondi piccoli sparsi per tutta l’Italia: aziende agricole, produttori, artigiani e qualsiasi attività in linea con i principi di un mondo buono e a misura d’uomo, per promuoverne lo stile di vita e i prodotti. Scopri di più!

Emporio Mondo piccolo

Ti potrebbe interessare

Eventi

Sorry, we couldn't find any posts. Please try a different search.

Iscriviti alla nostra newsletter

Se ci comunichi il tuo indirizzo e-mail, riceverai la newsletter periodica che ti aggiorna sulla nostre attività!

Torna su